Volotea

Volotea: tre progetti per €70 milioni di fondi europei.

Tempo di lettura 3 minuti

3 progetti per 3 obbiettivi: ridurre l’impatto ambientale, un aviazione più sostenibile e una maggiore digitalizzazione del settore per un aviazione più sostenibile.

Volotea ha presentato al fondo europeo per la ripresa, tre progetti del valore di oltre 70 milioni di euro che mirano nel breve termine a: ridurre l’impatto ambientale, accelerare la transizione verso un’aviazione sostenibile, dare un impulso alla trasformazione digitale del settore. 

I progetti rispondono alla call for expression of interest (MDI) del Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell’Agenda Urbana (MITMA) nell’ambito del Sustainable Transport Support Program e Digital of the Recovery, Transformation and Resilience Plan della Spagna , presentati congiuntamente ad alcuni partner di Volotea, sono parte di un più ampio piano della compagnia per ridurre le emissioni inquinanti (che va oltre il cambio della flotta, ora totalmente Airbus) e proseguire verso una trasformazione digitale dell’intero settore, in cui Volotea continua ad investire, non solo lato utente, come ad esempio con il nuovo sito, ma si estende alle operazioni di volo.

Programa de Apoyo al Transporte Sostenible y Digital

IT: Programma di sostegno al trasporto sostenibile e digitale (del Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell’Agenda Urbana (MITMA)

Il programma di sostegno al trasporto sostenibile e digitale del governo spagnolo, fa parte del gruppo 6 del piano di recupero, trasformazione e resilienza della Spagna, è allineato con la strategia per una mobilità sicura, sostenibile e connessa, prende come riferimento il programma di aiuti europeo del “Mechanism Connect Europe (CEF) ”per lo sviluppo della rete di trasporto transeuropea, con tre obbiettivi: 

  1. Riequilibrare la ripartizione modale del trasporto verso modalità più sostenibili.
  2. Ridurre l’elevato peso del settore dei trasporti nelle emissioni inquinanti: in Spagna, nel 2018, secondo l’inventario nazionale dei gas a effetto serra, i trasporti erano responsabili del 27% delle emissioni totali di gas a effetto serra. Pertanto, è necessario promuovere il trasporto multimodale che contribuisca a ridurre gli effetti ambientali del trasporto.
  3. Trasferimento dei progressi digitali e tecnologici disponibili al settore dei trasporti.

Il programma di sostegno prevede, in via provvisoria, 6 linee di azione, nel caso specifico di Volotea, i progetti presentati sono compatibili con le seguenti linee:

Linea di azione 5. Sostenibilità del trasporto marittimo e aereo: supporto per la distribuzione di combustibili alternativi nei porti e negli aeroporti; supporto per l’adozione di tecnologie propulsive con energie alternative nel settore marittimo.

Linea di azione 6. Digitalizzazione dei trasporti: progetti per la digitalizzazione dei servizi nazionali di trasporto passeggeri e merci.

I tre progetti di Volotea

Il primo progetto propone di arrivare a produrre e mettere in servizio aeromobili elettrici di 9 e 19 posti per il trasporto regionale.

Volotea prevede di investire nello sviluppo di tecnologie per la propulsione con energie alternative con l’obiettivo di minimizzare le emissioni di gas inquinanti in volo. Allo stesso tempo, contribuirebbe alla coesione territoriale, migliorando la connettività aerea delle aree periferiche e, in particolare, delle isole. Il trasporto aereo a zero emissioni derivante dall’elettrificazione degli aeromobili contribuisce all’accelerazione della transizione ecologica nel settore e all’obiettivo europeo della neutralità climatica nel 2050.

Il secondo progetto mira a ridurre le emissioni nel trasporto aereo attraverso l’uso di tecniche e strumenti Big Data per l’implementazione di procedure di volo che consentano una riduzione del tempo di volo e del carburante. 

Ciò sarà ottenuto attraverso l’implementazione di software all’avanguardia per ottimizzare i piani di volo e discesa di ogni aeroporto, contribuendo così alla riduzione delle emissioni attuali. Questa iniziativa può contribuire a realizzare una rete aeroportuale più competitiva e sostenibile.

Il terzo progetto propone l’elettrificazione e trasformazione delle flotte di mezzi a terra per la movimentazione e la manutenzione.

Il progetto di Volotea si estende anche alle operazioni di terra, con la elettrificazione dei mezzi per la movimentazione a terra: movimentazione aeromobili, passeggeri e personale.

L’elettrificazione di tutte le flotte di supporto a terra può portare a una riduzione delle emissioni di 300.000 tonnellate all’anno per il settore aeroportuale e la promozione dell’efficienza nelle procedure di avvicinamento implica una riduzione di 0,45 tonnellate di CO2 per ogni riduzione di tre minuti di volo.

Foto copertina:  Miroslav Kostelník – Airbus A320 VQ-BAY a  Ostrava Mošnov (OSR / LKMT)

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi