Skyscanner Skyscanner

Il turismo britannico, punta anche sull’estate italiana

Tempo di lettura 2 minuti

Non solo Spagna, la tradizionale meta estiva preferita dagli inglesi, ma per la prossima estate anche l’Italia sta riscontrando un alto numero di prenotazioni di voli dal Regno Unito.

A renderlo noto Skyscanner, che insieme a Spagna, Grecia, Portogallo e Turchia, ha visto un notevole incremento delle prenotazioni dal 22 febbraio, data in cui il primo ministro inglese Boris Johnson ha illustrato la road map per l’uscita dalle restrizioni covid del Regno Unito.

Italia

Se la tendenza per la durata delle vacanze, sembra essere tra le 2 alle 3 settimane, per la maggior parte delle destinazioni, per l’Italia non è così.

Il periodo più popolare secondo Skyscanner, per le vacanze in Italia per i turisti inglesi, nell’estate del 2021, è luglio.

Le prenotazioni in media sono di 2 persone, il 65% delle prenotazioni sono di una settimana o meno, periodo brevi o molto brevi.

I prezzi per le destinazioni italiane dal Regno Unito sono ancora in calo, fino al 27% in meno rispetto alla media del 2020 e del 23% in meno rispetto al 2019.

Hugh Aitken VP, Flights at Skyscanner commenta: “I prezzi dei voli sono storicamente influenzati dalla capacità, dalla domanda e dalla stagionalità, specialmente nel periodo che precede il picco delle vacanze estive in Europa. Dopo dodici mesi difficili per il settore dell’aviazione, le compagnie aeree sembrano bilanciare la capacità con la domanda futura stabilendo prezzi interessanti per i biglietti al fine di invogliare le persone a tornare nei cieli. È una buona notizia per i viaggiatori del Regno Unito poiché la nostra ultima analisi mostra che i prezzi medi su Skyscanner durante i mesi estivi sono attualmente fino al 31% inferiori rispetto allo stesso periodo del 2019.

“Nelle prossime settimane prevediamo che i prezzi dei voli si evolveranno man mano che verranno tracciati percorsi più chiari per la ripresa e i pianificatori di rete costruiranno capacità e orari per consentire alle compagnie aeree di volare su larga scala. Potremmo vedere alcuni aumenti di prezzo con il ritorno della domanda, tuttavia le compagnie aeree continueranno probabilmente a offrire un buon valore per soddisfare questa domanda. Prevediamo che le compagnie aeree e le agenzie di viaggio online continueranno a offrire flessibilità con i biglietti man mano che il mercato si riprende e permane un certo grado di incertezza per coloro che pianificano un viaggio.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi