Prime Minister's Office, 10 Downing Street Covid-19 Regno Unito UK

Boris Johnson fa il punto della situazione

Tempo di lettura 3 minuti

Nella conferenza stampa del 10 febbraio, il primo ministro Boris Johnson ha fatto il punto della situazione.

Sono passate cinque settimane da quando ci siamo posti l’obiettivo di vaccinare quasi 15 milioni delle persone più vulnerabili del paese, e l’obiettivo era – ed è – chiaro a tutti.

Offrendo la prospettiva di protezione da Covid a tutti i 70 e oltre, a tutto il personale sanitario in prima linea, ai residenti e al personale delle case di cura per anziani e a tutti coloro che sono clinicamente estremamente vulnerabili, possiamo fare di più, diminuendo l’incidenza di decessi e malattie gravi.

E, a meno di una settimana dalla data obiettivo di lunedì 15, non c’è dubbio che abbiamo fatto passi da gigante, con poco più di 13 milioni di persone ora vaccinate nel nostro Regno Unito, di cui 1 adulto su 4 in Inghilterra, oltre Il 90% delle persone con più di 75 anni e oltre il 90% dei residenti ammissibili di case di cura per anziani.

Ma questo lascia ancora quasi 2 milioni di persone – una popolazione circa il doppio delle dimensioni di Birmingham – che speriamo ancora di raggiungere.

E ci sono persone in tutto il paese che per un motivo o per l’altro non hanno ancora accettato di vaccinarsi.

Quindi ora è il momento di farlo, ovunque tu sia – non sarai a più di 10 miglia da un centro di vaccinazione.

Quindi, vai online o chiedi a qualcuno di aiutarti o semplicemente prendi il telefono e chiama il 119.

E lasciatemi fare appello ai fantastici assistenti sociali su cui tutti facciamo affidamento per prendersi cura dei nostri parenti, dei nostri genitori e dei nostri nonni. […]

E lasciatemi sottolineare che questi vaccini sono sicuri ed efficaci, ed è stato bello vedere oggi l’Organizzazione Mondiale della Sanità confermare il suo sostegno al vaccino Oxford / Astra Zeneca per l’uso in tutti i soggetti di età superiore ai 18 anni e, ovviamente, a chiunque abbia più di 65 anni, e anche sostenere l’intervallo di 12 settimane tra le due dosi. Infatti, dicono che l’intervallo più lungo fornisce una maggiore protezione.

E il motivo per cui oggi faccio questo appello, affinché le persone si facciano avanti in quei gruppi e si vaccinino, non è perché abbiamo raggiunto un obiettivo numerico, ma per salvare vite umane, prevenire malattie gravi e così l’intero paese può fare un altro passo avanti strada lunga e dura per tornare alla normalità.

E, man mano che i dati arriveranno, ne parlerò di più, inclusa la definizione della roadmap, nelle prossime due settimane.

Il primo ministro Boris Johnson durante una visita ad un ospedale inglese

Penso che le persone di questo paese comprendano assolutamente l’importanza di proteggere innanzitutto i più vulnerabili e questo è ciò che stiamo facendo.

E, se riusciamo a tenere il passo e mantenere alte le scorte di vaccini, speriamo di raggiungere tutti […] la fine di aprile.

E voglio ringraziare tutte le persone coinvolte per i loro sforzi eroici: i medici, gli infermieri, i medici militari, le autorità locali, i pianificatori dei trasporti, gli addetti ai magazzini, gli autisti delle consegne, innumerevoli volontari, che spesso lavorano tutta la notte o addirittura scavano nella vaccinazione innevata centri, come lo sforzo comunitario presso l’Alwoodley Medical Center di Leeds sabato scorso, in modo che i medici di base, gli infermieri e le loro squadre potessero somministrare 1.200 dosi quel giorno.

E voglio ringraziare i milioni di persone che hanno ricevuto le loro vaccinazioni e, con i casi ancora alti e le pressioni sul nostro SSN ancora gravi, voglio finalmente ringraziare tutti, tutti voi che continuate a seguire le regole e vi esorto ancora una volta restare a casa, proteggere il SSN e salvare vite umane.

Dichiarazione del primo ministro sul coronavirus (COVID-19): 10 febbraio 2021 – Il primo ministro Boris Johnson ha rilasciato una dichiarazione alla conferenza sul coronavirus.Pubblicato il 10 febbraio 2021A partire dal:Ufficio del Primo Ministro, 10 Downing Street e The Rt Hon Boris Johnson MP

Fonte dell’articolo: sito gov.uk

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi