easyJet

easyJet: prenotazioni S2021 +250% rispetto alla S2020

Tempo di lettura 2 minuti

In un intervista alla BBC il CEO di easyJet e’ entusiasta del forte incremento delle prenotazioni per la prossima estate, già dalla primavera, in particolare per il mese di maggio.

Sono aumentate del 250% rispetto allo scorso anno, a dimostrazione di una forte ripresa possibile già durante il 2021, sarà fondamentale però una gestione efficace e uniforme a livello europeo e UK delle restrizioni di viaggio e una campagna vaccinale che proceda spedita.

Una domanda “repressa”, non appena le restrizioni vengono allentate, i vettori riscontrano un incremento sensibile della vendita di biglietti aerei e pacchetti vacanze, nonostante un incertezza che ancora oggi influenza i programmi per le vacanze non solo dei passeggeri europei.

Sappiamo che le persone vogliono andare in vacanza il prima possibile“, ha detto Johan.
Sappiamo che c’è una domanda repressa, lo abbiamo visto ogni volta le restrizioni sono state allentate, e quindi sappiamo che le persone vogliono andare in vacanza il prima possibile“.

Siamo stati lieti di vedere che alcuni clienti stanno pianificando le loro vacanze estive ora, con le prenotazioni EasyJet Holidays per le vacanze estive del 21 in aumento del 250%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, e con maggio che si sta rivelando il mese più popolare per prenotazioni per le vacanze al momento.

C’è da aspettarsi verosimilmente che il trend continui verso questa direzione e siamo ancora in pieno inverno.

Il vaccino e’ “senza dubbio la chiave per sbloccare nuovamente i viaggi” ed easyJet ricorda Johan Lundgren e’ pronta ad aumentare il proprio programma di volo con l’aumento della domanda.

Lundgren ha affermato che la chiusura dei corridoi di viaggio non avrà un “impatto significativo a breve termine, poiché i numeri dei voli erano già limitati a causa della pandemia.

Rinnova l’appello al governo inglese di adottare misure efficaci per garantire la ripresa dei viaggi: “Sappiamo che c’è una grande differenza tra la disponibilità delle persone a sacrificarsi per andare a viaggiare se devi restare in quarantena per 10 o 14 giorni, o 5 o anche 3. Quindi è davvero molto importante che, come parte del piano per la ripresa, il governo abbia anche il piano per eliminare queste restrizioni che sono in atto” ha concluso il CEO di easyJet.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi