Amazon Prime Air

Altri 11 aerei per Amazon Air

Tempo di lettura 2 minuti

Amazon ha acquistato 11 Boeing B767-300 da Delta e WestJet, è la prima volta che Amazon Air acquista aeromobili. l’obbiettivo di Amazon è di arrivare a una flotta di 85 velivoli nel 2022.

Il volume di spedizioni di Amazon è in costante crescita, la logistica è un affare, fino ad oggi Amazon ha utilizzato i servizi aerei di terzi, FedEx e UPS e gli aerei nella flotta di Amazon Air in leasing.

I quattro aeromobili acquistati da WestJet a marzo sono attualmente in fase di conversione da passeggeri a merci e entreranno a far parte della rete di Amazon Air nel 2021. I sette aeromobili acquistati da Delta entreranno nella rete cargo aerea di Amazon nel 2022. Queste aggiunte alla flotta garantiranno una capacità aggiuntiva in Amazon La rete di Air per gli anni a venire. Amazon continuerà a fare affidamento su vettori di terze parti per utilizzare questi nuovi aeromobili.

Amazon Prime Air – Amazon Air Boeing B767-300

Amazon non gestirà direttamente gli aeromobili, ne avrà solo la proprietà, “continuerà a fare affidamento su vettori di terze parti per utilizzare questi nuovi aeromobili”.

Il nostro obiettivo è continuare a fornire ai clienti negli Stati Uniti nel modo in cui si aspettano da Amazon, e l’acquisto del nostro aereo è un naturale passo successivo verso tale obiettivo”, ha affermato Sarah Rhoads, Vicepresidente di Amazon Global Air. “Avere un mix di aeromobili in leasing e di proprietà nella nostra flotta in crescita ci consente di gestire meglio le nostre operazioni, il che, a sua volta, ci aiuta a tenere il passo con il rispetto delle promesse dei nostri clienti”.

Amazon Air continua ad espandersi a livello globale per soddisfare le esigenze della sua crescente base di clienti, investendo nel contempo in posti di lavoro e soluzioni sostenibili per alimentare la sua rete. 

Nel 2019 Amazon ha lanciato il suo primo hub aereo internazionale presso l’aeroporto di Lipsia / Halle in Germania e nuove operazioni aeree regionali presso l’aeroporto internazionale Lakeland Linder, l’aeroporto internazionale John F.Kennedy, l’aeroporto internazionale di San Francisco, l’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago, Richmond Aeroporto internazionale, aeroporto internazionale di Austin-Bergstrom, aeroporto internazionale Luis Muñoz Marín, aeroporto di Kahului, aeroporto internazionale di Kona, aeroporto internazionale di Los Angeles e aeroporto internazionale Louis Armstrong.

Dal lancio di Amazon Air nel 2016, Amazon ha investito centinaia di milioni di dollari e creato migliaia di nuovi posti di lavoro nelle sedi di Amazon Air negli Stati Uniti.

Nel 2020, Amazon Air ha annunciato l’acquisto di 6 milioni di galloni di carburante per aviazione sostenibile e ha già investito nel taglio apparecchiature elettriche per servizi a terra e pannelli solari sul tetto previsti in alcune strutture.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi