Aeroporto di Napoli GESAC

Volotea, anche a Napoli un successo

Tempo di lettura < 1 minuto

Dopo i dati più che buoni a livello di network per Volotea, in questa “strana estate” sono arrivati anche i dati della nuova base di Napoli.

Volotea in Campania sta riscontrando un successo senza precedenti, superando anche easyJet, il marchio di Volotea è particolarmente riconosciuto tra i passeggeri campani, grazie anche a un investimento in comunicazione e il particolare modello di Volotea che ben si adatta al passeggero non solo della Campania, ma anche delle regioni vicine, bacino da cui attinge l’aeroporto di Napoli.

A Napoli quindi, Volotea si appresta a chiudere la sua prima estate dopo l’apertura della sua nuova base operativa in Campania, vengono registrati risultati nettamente al di sopra delle aspettative.

A luglio e agosto, il vettore ha registrato circa 127.000 passeggeri, collegando il capoluogo campano con 17 destinazioni, 9 domestiche e 8 in Grecia, per un totale di 1.011 voli e un’offerta complessiva di 151.578 posti in vendita. 

A Napoli, Volotea ha registrato un tasso di raccomandazione dell’81,6%: ciò significa che più di 8 passeggeri su 10 consiglierebbero Volotea ad amici e parenti.

Infine, sono molto positivi anche il load factor medio (83,7%) e il tasso di puntualità (On Time Performance 15 del 91%).

Durante l’estate 2020, Volotea ha collegato Napoli con 17 destinazioni, 9 domestiche (Alghero, Cagliari, Catania, Genova, Olbia, Palermo, Trieste, Torino, Verona) e 8 all’estero (Creta, Cefalonia, Mykonos, Preveza/Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos, Zante). In aggiunta a tutti i collegamenti operati durante gli scorsi mesi estivi, sono già in vendita, per volare nel 2021, i biglietti per la Francia (Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa) e la Spagna (Alicante e Bilbao).

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi