Wizz Air

Wizz Air, critiche per politica sul lavoro e sicurezza

Tempo di lettura 2 minuti

Wizz Air ha iniziato le selezioni per la base di Abu Dhabi e le altre basi europee, comprese le nuove basi in Germania, Romania e Russia.

Quasi 4.000 domande da piloti, inclusi capitani e primi ufficiali, secondo una lettera di Wizz Air del 24 luglio 2020.

Wizz Air durante la crisi, ha licenziato oltre 1.000 piloti e membri dell’equipaggio di cabina.

Secondo una lettera vista da AeroTime News, Wizz Air ammette che anche loro per essere riassunti dovranno passare per lo stesso processo di selezione, ma avranno la priorità:”Questi piloti ridondanti dovranno seguire la stessa procedura di candidatura per conformarsi alle restrizioni del GDPR e anche per soddisfare il mandato dell’AESA per essere sottoposti a test psicologici prima dell’occupazione.

EASA

Mentre Wizz Air ha aderito al protocollo EASA per l’applicazione ed il monitoraggio delle linee guida per la prevenzione del contagio in aeroporto e vettori, insieme a Aegean Airlines e easyJet, la EASA ha riscontrato che Wizz Air non ha applicato un importante principio.

EASA ha sottolineato che l’affaticamento dell’equipaggio è uno dei fattori che potrebbero potenzialmente portare a perdite di sicurezza nelle operazioni di una compagnia aerea.

“Con la ridondanza e la riduzione del numero di dipendenti disponibili, coloro che hanno lasciato il lavoro potrebbero dover lavorare ore aggiuntive. La preparazione e l’eventuale ritorno alle (nuove) operazioni normali richiederanno un notevole sforzo aggiuntivo rispetto alle normali operazioni normali “, portando a livelli crescenti di affaticamento, si legge in una nota dell’EASA.

Anche i sindacati hanno sottolineato i problemi di sicurezza che potrebbero derivare dalle scelte di Wizz che è anche accusata di pratiche discriminatorie, per cui gli equipaggi di volo sono stati licenziati anche per il numero di giorni di malattia e per essersi rifiutati di lavorare durante le loro giornate di riposo.

Secondo il sindacato sono numerose le comunicazioni pervenute dagli iscritti di piloti che lavorano nelle giornate OFF per aiutare la compagnia, mentre un altro capitano licenziato ha sentito i primi ufficiali lamentarsi della fatica dopo essere stati programmati per sette giorni di fila, evidentemente Wizz è a corto di personale.

L’atmosfera nell’azienda è quella della vera paura della discriminazione e della persecuzione che porta a una riduzione del livello di sicurezza”, si legge nella lettera del sindacato FPU Romania all’AESA.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi