Lufthansa

Thiele potrebbe distruggere il piano per salvare Lufthansa

Tempo di lettura 2 minuti

Acquistare quote di Lufthansa in questo momento è davvero facile, il prezzo delle azioni è crollato e chi ne ha le possibilità, soprattutto se è già azionista può acquisire un numero di quote tali da diventare socio di maggioranza.

Lo ha fatto Heinz Hermann Thiele, un avvocato e imprenditore di Monaco di Baviera e ad una settimana dall’assemblea generale che dovrà ratificare l’ok al piano di salvataggio de governo tedesco, è uscito allo scoperto e ha dichiarato di non voler votare a favore, quindi il piano è nuovamente in forse.

Thiele per acquistare le quote di Lufthansa ha venduto quasi il 17 percento delle sue azioni nel fornitore automobilistico Knorr Bremse per un valore di circa 750 milioni di euro.

Carsten Spohr, CEO di Lufthansa chissà se tra gli scenari che si immaginava, sia riuscito ad inserire anche questa possibilità, che davvero ha sorpreso un pò tutti.

Thiele quando ancora non si sapeva del suo piano per scalare Lufthansa aveva criticato l’accordo tra il governo federale e Lufthansa richiedendone una rinegoziazione, ma il ministro dell’economia Olaf Scholz ha avvertito che “I negoziati sono finiti, questo piano di salvataggio è una soluzione buona ed equilibrata“.

La grande resa dei conti dovrebbe svolgersi giovedì prossimo, alle 12.00, nel frattempo Thiele potrebbe acquistare ulteriori azioni.

Thiele potrebbe quindi costringere Spohr ad avviare una cosiddetta procedura di scudo protettivo nello stesso giorno, una specie di stato di insolvenza come quella di Condor, in una nota il gruppo Lufthansa ha dichiarato “Alla luce delle ultime dichiarazioni pubbliche del maggiore azionista unico della società, il consiglio di amministrazione ritiene possibile che il pacchetto di stabilizzazione potrebbe non riuscire a raggiungere la maggioranza dei due terzi dei voti espressi in questo caso, Lufthansa quindi potrebbe richiedere una procedura di protezione dai creditori secondo la legge fallimentare, pochi giorni dopo l’assemblea generale, «se sarà trovata immediatamente un’altra soluzione.”

Thiele potrebbe quindi offrire un prestito utilizzando come garanzia gli aeromobili del gruppo ed in seguito convertire questi debiti in azioni, utilizzando il cosiddetto meccanismo di equity swap.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi