easyJet

easyJet, attacco hacker

Tempo di lettura 2 minuti

easyJet ha rilevato un attacco hacker ai suoi sistemi, con la violazione dei dati di circa 9 milioni di clienti.

easyJet ha immediatamente attivato le giuste azioni per gestire l’incidente e mettere in sicurezza i sistemi e i dati, notificando l’attacco alNational Cyber Security Center e all’l’Information Commissioner’s Office ICO.

Sono state violate le informazioni delle carte di credito di 2.208 clienti, che verranno contattati nei prossimi giorni, non è stato possibile accedere ai dettagli del passaporto.

Non ci sono prove che qualsiasi informazione personale di qualsiasi natura sia stata utilizzata in modo improprio, tuttavia, su raccomandazione dell’ICO, easyJet sta inviando comunicazione ai circa 9 milioni di clienti i cui dettagli di viaggio sono stati potenzialmente violati per avvisarli di misure protettive per ridurre al minimo qualsiasi rischio di potenziale phishing.

Tutti i clienti devono prestare la massima attenzione in particolare alle comunicazioni che sembrano avere come mittente easyJet o easyJet Holidays, verificarne la veridicità, infatti anche gli indirizzi di posta elettronica potrebbero essere stati violati.

L’amministratore delegato di easyJet Johan Lundgren ha dichiarato: “Prendiamo molto sul serio la sicurezza informatica dei nostri sistemi e adottiamo solide misure di sicurezza per proteggere le informazioni personali dei nostri clienti. Tuttavia, si tratta di una minaccia in evoluzione man mano che gli attacchi informatici diventano sempre più sofisticati. Da quando siamo venuti a conoscenza dell’incidente, è diventato chiaro che a causa di COVID-19 vi è una maggiore preoccupazione per i dati personali utilizzati per le truffe online. Di conseguenza, e su raccomandazione dell’ICO, stiamo contattando quei clienti i cui le informazioni di viaggio sono state consultate e si consiglia loro di essere più vigili, in particolare se ricevono comunicazioni indesiderate. Ogni azienda deve continuare a rimanere agile per stare al passo con la minaccia. Continueremo a investire nella protezione dei nostri clienti, dei nostri sistemi e dei nostri dati. Vorremmo scusarci con quei clienti che sono stati colpiti da questo incidente”

Ulteriori info Cyber Security Incident easyJet

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi