Air France

Air France, 30% della capacità a luglio

Tempo di lettura < 1 minuto

E’ questo l’obbiettivo che si è posta Air France, prevede di aumentare gradualmente i voli a partire dall’11 maggio per arrivare ad un 30% della sua capacità.

Il programma di voli di AF, oggi limitato a meno del 5% della sua capacità, i voli domestici attualmente operati sono Nizza, Tolosa e Marsiglia.

Air France attualmente sta operando alcuni voli a lungo raggio, anche per consentire il rimpatrio dei francesi all’estero, da Parigi: New York, Los Angeles, Montreal, Messico, Rio de Janeiro, San Paolo e Tokyo e con tre città della sua rete africana: Dakar, Cotonou e Abidjan. U

Il piano di Air France è ancora in valutazione e verrà adattato all’evoluzione della pandemia e alle restrizioni del governo francese, si sta lavorando a uno scenario di ripresa molto graduale dei voli.

A partire da lunedì 11 maggio, la compagnia nazionale aumenterà il numero di collegamenti tra Parigi e Nizza, Tolosa e Marsiglia. ma anche altri aeroporti del paese dovrebbero essere nuovamente serviti gradualmente da Parigi.

Ma da luglio un balzo in avanti fino al 30%, un’ipotesi basata sulla riapertura di alcuni confini, dentro e fuori l’Unione Europea.

Qualcosa si sta muovendo nel settore, per tornare gradualmente ad una “nuova” normalità.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi