Coronavirus Covid-19

UK, aiuti alle compagnie ben gestite e redditizie

Tempo di lettura < 1 minuto

Dopo il passo falso con Fly Bee, forse un po azzardato, a mio parere una mossa puramente di immagine per Johnson, appena uscito dall’UE e libero di iniettare denaro pubblico senza vincoli europei, Grant Shapps, segretario per i trasporti nel Regno Unito ha detto qualcosa di sensato.

Il governo non permetterà il collasso di compagnie aeree “leader a livello mondiale, ben gestite e redditizie“.

ben gestite e redditizie

Ovvero non avrebbe mai dato soldi ad Alitalia, ha utilizzato due termini chiari che sono alla base di ogni logica di investimento, che anche lo stato deve seguire, soprattutto quando ci sono alternative nell’assicurare i collegamenti anche per quelle località più remote e svantaggiate.

Al termine di una riunione alla quale erano presenti: Virgin Atlantic, British Airways, easyJet e Ryanair, espondendo i principi mediante i quali il governo agirà ha annunciato una decisione in breve tempo.

Il Balpa, il sindacato dei piloti, ha dichiarato ai ministri in una riunione separata della scorsa settimana che si aspettava che le compagnie aeree annunciassero la messa a terra quasi completa dei loro aerei la prossima settimana.

Gli Stati Uniti hanno anche annunciato la possibile decisione di entrare nel capitale delle loro compagnie aeree nazionali, non solo effettuare prestiti.

easyJet come si legge nel Financial Times, ha dichiarato: “Sosteniamo pienamente e accogliamo con favore l’impegno del governo a supportare le compagnie aeree in questi tempi senza precedenti. Il nostro focus è sulle misure per aiutare con liquidità a breve termine e proteggere i posti di lavoro, ma non possiamo commentare le finanze di altre compagnie aeree o quali azioni potrebbero richiedere.

IAG, ha rifiutato di commentare.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi