Air Italy

Nella peggiore delle ipotesi, i dipendeti Air Italy…

Tempo di lettura < 1 minuto

Se oggi l’assemblea degli azionisti di Air Italy deciderà per la liquidazione e i dipendenti della compagnia dovranno essere tutelati con ammortizzatori sociali adeguati, avranno gli stessi privilegi dei dipendenti Alitalia?

A pagare la cassa integrazione dei dipendenti Alitalia, fino all’80% del loro stipendio siamo noi passeggeri e i dipendenti del settore aereo, con il Fondo aereo.

Nel 2016 venne instituito con decreto ministeriale del 7 aprile 2016 il FSTA ovvero il FONDO DI SOLIDARIETÀ TRASPORTO AEREO, fondo che assicura i fondi della cassa integrazione di Alitalia.

Lo speciale trattamento, prevede una Cig pari all’80% del salario effettivamente percepito, iniquo perchè eroga assegni mensili che variano dai 3 ai 10 mila euro al mese ed un operaio che lavora 40 ore a settimana ne guadagna dai 1200 ai 1500. 

Il 96% del fondo è inoltre stato prelevato attraverso la tassa d’imbarco. Mentre aziende e lavoratori hanno finanziato solo il 4% del totale del  miliardo e 400 milioni accumulati al 2014.

La tassa introdotta nel 2007 era inizialmente di 1 euro, aumentata a 2, successivamente a 3 e poi a 5.

Quello che mi chiedo ora è quindi se i dipendenti altre compagnie, in questo caso Air Italy avranno lo stesso trattamento oppure no.

In bocca al lupo ragazzi!

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi