easyJet

Employees’ Choice Awards: EasyJet in UK al 16° posto

Tempo di lettura 3 minuti

easyJet è stata nominata da GLASSDOOR uno dei migliori posti di lavoro nel Regno Unito.

easyJet è stato insignito del premio Choice dei dipendenti Glassdoor

La compagnia aerea è al 16 ° posto tra i migliori luoghi di lavoro di Glassdoor nel 2020, easyJet è il vettore con il posto più alto in classifica e tra le top 50 è quella che è cresciuta più velocemente nell’indice di gradimento tra i suoi dipendenti, 25 posizioni in 1 anno, rispetto al 42 esimo posto del 2019.

Il CEO Johan Lundgren è stato nominato uno dei migliori CEO di Glassdoor nel Regno Unito per il 2019

Employees’ Choice Awards

Il programma Employees ‘Choice Awards, giunto alla sua sesta edizione nel Regno Unito, si basa esclusivamente sul contributo di dipendenti, attuali e non più in azienda, che scelgono di fornire un feedback sui loro posti di lavoro, ambienti di lavoro e aziende sul sito Glassdoor, uno dei più grandi portali nel mondo per la selezione del personale.

Johan Lundgren, amministratore delegato di easyJet, ha dichiarato:

“Siamo assolutamente lieti di ricevere questo riconoscimento. Le nostre persone sono al centro di tutto ciò che facciamo e quindi voglio assicurarci di avere un ambiente inclusivo ed energizzante in cui tutti sentano di poter fare del proprio meglio ed essere se stessi al lavoro.

L’innovazione è nel DNA di easyJet e noi siamo una prima mossa, sia che ciò stia rendendo l’aviazione più sostenibile attraverso il nostro impegno di compensazione del carbonio e il supporto delle tecnologie future, sia aprendo la strada nell’incoraggiare un maggior numero di donne a diventare piloti – è qualcosa che penso sia davvero eccitante far parte di. Significa che attiriamo grandi persone che condividono la stessa energia per il nostro settore e i nostri clienti e che sono entusiasti di ciò che è possibile.

“Riteniamo che incoraggiare un ambiente in cui le persone non si preoccupino solo della diversità e dell’inclusione, ma ne veda anche il valore, è fondamentale per il nostro successo. Vogliamo riflettere la diversità dei clienti che pilotiamo e delle comunità in cui operiamo – riteniamo che ciò abbia un senso dal punto di vista commerciale oltre che essere la cosa giusta da fare.

“Penso che abbiamo le persone migliori che lavorano per easyJet e sono davvero orgoglioso di guidare la compagnia aerea.”

Johan confermo! la mia seconda famiglia è li.

Christian Sutherland-Wong, presidente di Glassdoor, direttore operativo e amministratore delegato entrante:

“Quest’anno segna il passaggio a un primo decennio di cultura sul posto di lavoro. I vincitori dei premi Choice dei dipendenti di Glassdoor danno la priorità alla loro cultura e missione e mettono i dipendenti al centro di tutto ciò che fanno. A loro volta, i loro dipendenti li hanno riconosciuti come i migliori luoghi di lavoro nel 2020. Inoltre, i vincitori di quest’anno si distinguono per offrire eccezionali opportunità di crescita professionale e incoraggiare il lavoro guidato da impatto e scopo. Le congratulazioni vanno a tutte le aziende quest’anno che si distinguono negli occhi dei loro dipendenti. “

Glassdoor

Sul portale di Glassdoor, gli attuali e gli ex dipendenti condividono volontariamente e anonimamente le opinioni e le opinioni sui loro ambienti di lavoro condividendo una recensione aziendale, progettata per catturare una visione autentica all’interno di un lavoro specifico in una determinata azienda.

Quando condividono una recensione dell’azienda su Glassdoor, ai dipendenti viene chiesto di valutare la loro soddisfazione per l’azienda in generale e i fattori chiave del posto di lavoro, come opportunità di carriera, indennità e benefici, cultura e valori, alti dirigenti ed equilibrio lavoro / vita privata.

Inoltre, ai dipendenti viene chiesto di descrivere i motivi migliori per lavorare presso le loro aziende, nonché eventuali aspetti negativi.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi