Airbus A220 airBaltic Aeroporti di Roma ADR

airBaltic, Roma Tallinn dalla summer 2020

Tempo di lettura 2 minuti

La compagnia aerea lettone airBaltic prosegue l’espansione verso i Paesi Baltici e annuncia il lancio di tre nuove destinazioni dirette da Tallinn, Estonia, e cinque nuove destinazioni da Vilnius, Lituania, per il 10 dicembre.

Alla rotta Roma-Riga (Lettonia), già attiva, si aggiungono voli diretti Roma-Tallinn (Estonia). 

Martin Gauss, amministratore delegato di airBaltic, dichiara: “La nostra compagnia aerea è in continua espansione e la missione che ci siamo posti è offrire i migliori collegamenti da e verso tutte e tre le capitali dei Paesi Baltici. Nella scelta delle destinazioni da attivare in territorio baltico, vogliamo innanzitutto privilegiare le mete più richieste dai passeggeri locali. Per questo motivo, riusciamo a fornire nuove proposte agli aeroporti della zona, dando vita a nuove possibilità di viaggio. Entro la prossima estate, avremo già attivato 16 destinazioni in Estonia, 11 in Lituania e oltre 70 in Lettonia.”

Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma dichiara: “Siamo lieti di annunciare questo nuovo volo per Tallinn, una destinazione che cercavamo da tempo sia perché rientra tra le TOP 3 maggiori destinazioni di medio raggio non servite da Roma Fiumicino, sia perché i flussi da e per i Paesi Baltici stanno crescendo a ritmi costanti.  – commenta – Siamo quindi molto felici di questo sviluppo che ci permette di cogliere l’opportunità di incrementare un mercato estremamente interessante grazie alla collaborazione con Air Baltic, che già nel 2019 ha aumentato l’offerta per Riga registrando un 40% di passeggeri in più trasportati, confermando quindi il grande potenziale del mercato romano”.  

A partire dal 30 marzo 2020, verranno introdotti due voli settimanali che collegheranno Tallinn e Roma e saranno operativi tutto l’anno. Roma è una delle sei destinazioni italiane servite da airBaltic, insieme a Milano, Venezia, alle mete estive Olbia e Catania e alla meta sciistica stagionale Verona. 

Il traffico sulle rotte italiane continua a crescere ogni anno. Perciò, airBaltic programma di trasportare il 25% in più di passeggeri rispetto allo scorso anno.

Circa un terzo di tutti i passeggeri che viaggiano da e verso l’Italia con airBaltic ha scelto Riga come aeroporto di trasferimento. Oltre alle altre due capitali baltiche Tallinn e Vilnius, i collegamenti più popolari effettuati attraverso Riga sono le città scandinave Stoccolma, Helsinki, Turku e Tampere e le città russe Mosca, San Pietroburgo, Kazan e Kaliningrad. 

airBaltic aggiungerà complessivamente 13 nuove rotte all’elenco delle destinazioni per la stagione estiva 2020. A partire dalla prossima estate, la compagnia aerea di bandiera lettone attiverà voli diretti da Tallinn a Roma, Zurigo, Amburgo e Nizza; quest’ultima meta era già stata preannunciata. Inoltre, airBaltic comunica l’introduzione di cinque nuove rotte dirette da Vilnius ad Amburgo, Zurigo, Gothenburg, che verranno attivate a partire da fine marzo, e verso Dubrovnik e Fiume, che verranno attivate a maggio. Come già comunicato ad inizio anno, airBaltic avvierà anche nuovi voli da Riga a Manchester (Regno Unito), Erevan (Armenia), Bergen e Trondheim (entrambe in Norvegia).

Destinazioni serviteFrequenza dei voliInizioPrezzo*,Tariffa BasePrezzo*,Tariffa PremiumPrezzo*,Tariffa Business
Roma–Tallinn2 voli a settimana30 marzo 2020109 €155 €499 € 
Tallinn–Roma2 voli a settimana30 marzo 202079 €125 €479 € 
Roma–Riga4 voli a settimanaAttivo119 €165 €585 € 
Riga–Roma4 voli a settimanaAttivo109 €155 €559 €

*Tariffa più bassa (solo andata), comprensiva di tasse, imposte e oneri di servizio disponibile su www.airBaltic.com, soggetta a disponibilità

È possibile consultare fin da ora l’orario completo dei voli airBaltic e i biglietti per le nuove destinazioni sul sito www.airbaltic.com.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi