Airbus

CIDS (Cabin Intercommunication Data System) di Airbus

Tempo di lettura 3 minuti

A molti di voi non sarà sfuggito lo schermo touch posto subito a sinistra del portellone anteriore di tutti i modelli Airbus.

Stiamo parlando del Flight Attendant Panel (FAP), tramite il quale la Crew controlla diversi parametri, tra cui temperatura, luci e nel quale vengono visualizzati e gestiti gli allarmi, ma che in reaòtà è solo l’interfaccia di un complesso sistema di computer e sensori, sempre attivi.

Il sistema nel suo complesso è chiamato in Airbus, CIDS (Cabin Intercommunication Data System) considerato il sistema chiave per la cabina dell’aeromobile, consente anche la gestione dell’illuminazione, le funzioni del sistema di servizio passeggeri, i segnali EVAC (evacuazione), il citofono della cabina e il monitoraggio del sistema della cabina.

La spina dorsale della comunicazione in cabina

Il CIDS è fondamentale per mantenere i passeggeri ben informati e contribuisce al loro comfort e sicurezza.

Il CIDS consente il controllo dell’illuminazione della cabina, del citofono di servizio, dei segnali EVAC e di tutte le funzioni del sistema di servizio passeggeri: segnali di illuminazione passeggeri, luci di lettura, chiamate passeggeri, annunci automatici, musica di imbarco e sistema di intrattenimento passeggeri.

Architettura e funzioni del sistema

Il “classico” CIDS è stato introdotto per la prima volta nel 1988 per l’A320 ed è stato installato su oltre 2000 velivoli a corridoio singolo, molti dei quali sono in funzione oggi.

Era la prima volta che un unico sistema integrava tutte le funzionalità della cabina collegando l’equipaggio, la cabina di pilotaggio, i sistemi di cabina e il servizio passeggeri.

Airbus è nota per l’avanzata tecnologia e la progettazione di sistemi avionici dove la meccanica è perfettamente integrata e controllata dai diversi computer di bordo, un infrastuttura rimasta solida per oltre 30 anni e che ancora oggi continua ad essere utilizzata ed aggiornata, con nuove funzionalità, senza grandi cambiamenti nell’hardware e con un minimo sforzo di addestramento per i suoi operatori.

1988: Lancio del velivol A320 con CIDS classico
1993: 700 aeromobili delle gamme di modelli A330 e A340
2003: 1500 aeromobili equipaggiati con CIDS potenziato per A330 e A340
2006: CIDS potenziati per corridoio singolo, 8500 A318, A319, A320 e A321
2007: adattamento di CIDS per A380
2009: CIDS di seconda generazione potenziati per A330 con funzione SDF integrata
2014: CIDS per A350

2 computer di bordo

Sono 2 i computer centrali dei CID, uno funziona in modalità attiva e uno in stand-by, quindi può subentrare nell’improbabile caso di un guasto completo del primo.

In generale sono sempre almeno due i coputer di bordo per ogni sistema di bordo, per garantire in caso di guasto la sicurezza in volo e il ripristino quasi immediato delle funzioni gestite dal sistema guasto.

FAP (Flight o Forward Attendant Panel)

L’equipaggio può controllare le funzioni della cabina tramite il FAP (Flight o Forward Attendant Panel) o utilizzando alcuni interruttori per cui per sicurezza non do maggiori informazioni.

Tutte le informazioni raccolte dai diversi sensori in cabina e in tutto l’aeromobile vengono raccolte da a una serie di DEU (unità decodificatore-encoder)  che convertono i dati  in codice binario per il computer di bordo che poi visualizzerà nel display.

Il FAP comprende CAM (Cabin Assignment Module), OBRM (On Board Sostituable Module) e IPRAM opzionale (Integrated Pre-register Announcement Model) in formato flash card compatto.

L’IPRAM contiene annunci preregistrati e dati audio di musica da imbarco che possono essere riprodotti in cabina ai passeggeri in conformità con i requisiti operativi.

Il CAM definisce tutte le proprietà del sistema modificabili e le informazioni sul layout della cabina per il CIDS. Ogni CAM è programmata in base alla richiesta della compagnia aerea, quindi la CAM è unica per ogni singolo aereo.

OBRM contiene il software CIDS,e principali modifiche alle funzioni CIDS vengono eseguite dalla sostituzione di OBRM.

Flight Deck & FAP

I segnali “vietato fumare” e le cinture di sicurezza sono controllati direttamente dal “Flight Deck” mentre le funzioni della cabina relative al servizio passeggeri (ad esempio illuminazione della cabina, controllo della temperatura e chiamate dei passeggeri) sono gestite dall’equipaggio di cabina tramite FAP.

Numerosi sistemi aeronautici aggiuntivi possono essere gestiti tramite i pannelli CIDS (FAPS, AAP ecc.): Luce di emergenza, monitoraggio della pressione, stato di chiusura della porta, stato di inserimento / disinserimento dello scivolo, quantità di acqua e serbatoio di scarico, aria condizionata e rilevamento fumo.

Quale sarà il futuro del CIDS ?

lo spiego in questo articolo: futuro del CIDS (pubblicazione entro oggi)

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi