Aeroflot

Incidente a Mosca per un aereo Sukhoi SS100 Aeroflot

Tempo di lettura 2 minuti

A bordo del volo SU1492 Aeroflot diretto a Murmansk, 73 passeggeri e sei membri dell’equipaggio. Il volo  era decollato alle 17.50 ora locale (le 16.50 in Italia) subito dopo il decollo il pilota ha richiesto alla torre di controllo un atterraggio di emergenza.

I morti sono 41, Aeroflot in una nota ufficiale afferma che l’SOS è stato lanciato per un problema tecnico, senza dare ulteriori dettagli.

 

Il Sukhoy SS100 entrato in servizio nel 2018, ha tentato un primo atterraggio di emergenza senza riuscirci, durante il secondo tentativo, dopo aver colpito violentemente il suolo con il carrello che probabilmente non ha retto, ha provocato un incendio ad uno dei motori

In effetti in un video dell’atterraggio è evidente che l’aereo in coda ha un angolazione compatibile con la rottura del carrello.

Aeroflot in una nota: L’equipaggio dell’aeromobile Aeroflot, che è decollato oggi da Mosca per Murmansk ed è stato costretto a tornare all’aeroporto di Sheremetyevo per motivi tecnici, ha fatto tutto il possibile per salvare i passeggeri. L’aereo è stato evacuato in 55 secondi, rispetto alla norma del settore di 90 secondi. Il capitano fu l’ultimo a lasciare l’aereo in fiamme. […] Malfunzionamenti a bordo dell’aeromobile, […] sono stati rilevati poco dopo il decollo. L’equipaggio è stato costretto a richiedere un ritorno di emergenza all’aeroporto. I motori hanno preso fuoco dopo l’atterraggio a Sheremetyevo […].

Nonostante la versione ufficiale, alcune fonte sostengono che durante il volo in condizioni meteo pessime, alcuni passeggeri avessero visto del fuoco sulle ali, che potrebbe essere stato provocato da un fulmine, l’unica nota ufficiale lascia aperte tutte le possibilità.

E’ stata aperta una commissione presieduta dal ministro dei Trasporti Evgeny Ditrich, sul posto si sono subito recati , rappresentanti del comitato investigativo e del ministero delle situazioni di emergenza.

Il velivolo è commercializzato nel mercato occidentale da SuperJet international con sede presso l’Aeroporto di Venezia, nei vicini hangar Leonardo vengono allestiti gli interni, presso la sede di Tessera è anche presente il centro addestramento piloti.

 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi