Uncategorized

Lufthansa un 2018 positivo

Tempo di lettura 4 minuti

“Il 2018 è stato un altro anno di successi per il Gruppo Lufthansa in termini finanziari”, afferma Carsten Spohr, Presidente dell’Executive Board e CEO di Deutsche Lufthansa AG. “Abbiamo generato il secondo miglior risultato nella storia della nostra azienda. Questo è un grande risultato di lavoro di squadra di tutte le 135.000 persone che costituiscono la nostra forza lavoro di gruppo “.

I ricavi totali del gruppo per il 2018 sono aumentati del 6% rispetto all’anno precedente. Appesantito dalla prima applicazione del principio contabile IFRS 15, i ricavi totali sono aumentati dell’1% rispetto al 2017, a EUR 35,8 miliardi. L’EBIT rettificato per l’anno di circa 2,8 miliardi di EUR è stato solo leggermente inferiore ai 3,0 miliardi di EUR registrati l’anno precedente, nonostante un aumento di circa 850 milioni di EUR in costi di carburante e 518 milioni di EUR di spese sostenute attraverso ritardi e cancellazioni sostanziale 70 percento dai 304 milioni di EUR dell’anno precedente).

Inoltre, il risultato di Eurowings è stato gravato da circa 170 milioni di costi una tantum relativi all’integrazione di parti della flotta dell’ex Air Berlin. Il margine EBIT rettificato è stato pari al 7,9% (anno precedente: 8,3%). Il risultato netto del gruppo per l’anno è leggermente diminuito a 2,2 miliardi di euro (anno precedente: 2,3 miliardi di euro).

Business segments’ share of Group external revenue in %

L’EBIT rettificato è stato influenzato da un cambiamento nella contabilità delle revisioni del motore, che ha portato l’EBIT rettificato per il 2018 di 122 milioni di EUR e l’EBIT rettificato per il 2017 di 4 milioni di EUR. Senza questa modifica contabile, l’EBIT rettificato per il 2018 sarebbe stato pari a 2,7 miliardi di EUR.

I ricavi unitari rettificati per la prima applicazione dell’IFRS 15 e gli effetti valutari sono diminuiti dello 0,5 percento per il 2018 a causa dei minori ricavi unitari di Eurowings. I ricavi unitari sono leggermente superiori al livello dell’anno precedente per il Network del Gruppo, dove i maggiori ricavi unitari sulle rotte a lungo raggio (oltre il Nord Atlantico e da e verso l’Asia) hanno compensato i minori ricavi unitari a breve raggio, in particolare la seconda metà dell’anno.

La crescita del network e la riduzione dei costi hanno sostenuto le crescita degli utili. I costi unitari corretti per il prezzo del carburante e i movimenti valutari sono diminuiti dell’1,7 percento rispetto al loro livello del 2017 (o dell’1,2 percento in meno escludendo il cambiamento nella contabilità delle revisioni del motore). Le compagnie aeree di rete hanno apportato un contributo superiore alla media per la riduzione complessiva dei costi unitari.

Continuiamo a lavorare per ridurre ulteriormente i nostri costi unitari di anno in anno“, conferma Ulrik Svensson, Chief Financial Officer di Deutsche Lufthansa AG. “Siamo riusciti a farlo nel 2018 per il terzo anno consecutivo. Siamo ben attrezzati per investire in una crescita redditizia e allo stesso tempo migliorare ulteriormente la nostra efficienza in termini di costi anche in futuro. “

Il Gruppo Lufthansa ha investito 3,8 miliardi di EUR nel 2018, gran parte dei quali in nuovi velivoli più efficienti in termini di costi e di carburante. 470 milioni di EUR di tale importo sono attribuibili al cambio contabile delle revisioni del motore.

La flotta di aeromobili totale del Gruppo è cresciuta di 35 aerei e di 763 aerei numerati alla fine dell’anno.

Per i nostri clienti, vogliamo essere il miglior gruppo di compagnie aeree in Europa“, spiega Carsten Spohr.Allo stesso tempo, siamo pienamente consapevoli di mantenere attività commerciali sostenibili. Questo è il motivo per cui continuiamo a investire in aeromobili avanzati, silenziosi ea basso consumo di carburante. I 40 velivoli a lungo raggio all’avanguardia che abbiamo ordinato ieri sostituiranno gli aerei a quattro motori meno efficienti della nostra flotta. Di conseguenza, avremo completamente modernizzato la nostra intera flotta a lungo raggio entro la metà del 2020.

Il risparmio di carburante da solo ammonterà a 500.000 tonnellate all’anno, pari a 1.5 milioni di tonnellate di minori emissioni di biossido di carbonio.

Il Gruppo Lufthansa è in grado di effettuare tali investimenti grazie ad un bilancio costantemente forte.

L’indebitamento finanziario netto è aumentato del 21% nel 2018 a circa 3,5 miliardi di EUR (anno precedente: 2,9 miliardi di EUR). Tuttavia, il rapporto debito / PIL (l’indebitamento netto rettificato rispetto all’EBITDA rettificato) di 1,8 (anno precedente: 1,5) è rimasto ben al di sotto del rapporto massimo di indebitamento per il target di 3,5.

Il flusso di cassa disponibile è sceso a 250 milioni di EUR (anno precedente: 2,1 miliardi di EUR). Oltre al leggero calo degli utili, ciò è principalmente dovuto a effetti di capitale circolante non ricorrenti nel risultato dell’anno precedente. Il 2018 ha visto anche aumenti sia delle retribuzioni variabili sia delle imposte pagate, che erano entrambi il risultato di sostanziali miglioramenti degli utili dell’anno precedente.

 

Network

Le Compagnie del gruppo – Lufthansa, SWISS e Austrian Airlines – hanno conseguito un EBIT aggregato rettificato per il 2018 di 2,4 miliardi di EUR, un ulteriore aumento del 6% rispetto ai 2,3 miliardi di EUR registrati dell’anno precedente. Il margine EBIT rettificato è stato pari al 10,7 percento (anno precedente: 9,8 percento), con un miglioramento di 0,9 punti percentuali. I ricavi unitari (rettificati per i movimenti valutari) dell’anno sono aumentati dello 0,3 percento, principalmente a causa dell’aumento delle operazioni a lungo raggio. I costi unitari (aggiustati per le influenze di carburante e valuta ed escludendo l’impatto del cambio di contabilità) sono diminuiti dell’1,7 percento.

Eurowings

Le entrate di Eurowings nel 2018 hanno rispecchiato l forte crescita della compagnia, anche attraverso l’integrazione di una parte della flotta di Air Berlin, che ha gravato di circa 170 milioni di euro in costi associati non ricorrenti.

 

L’integrazione è stata completata nella fine del terzo trimestre. L’EBIT rettificato dell’esercizio è sceso a -231 milioni di euro (anno precedente: 60 milioni di euro) e il margine EBIT rettificato è sceso di -5,5%, in calo di 7,0 punti percentuali (anno precedente: 1,5%). I ricavi unitari (rettificati per i movimenti valutari) sono diminuiti del 2,9% rispetto al 2017, in gran parte grazie alla base di confronto dell’anno precedente. I costi unitari (aggiustati per il carburante e le influenze valutarie e escludendo l’impatto del cambio contabile) sono stati dell’1,9% superiori al livello dell’anno precedente. Escludendo la spesa di integrazione non ricorrente, tuttavia, tali costi unitari sono stati inferiori del 2,9% rispetto al livello del 2017.

Additional information is available on the Investor Relations websites.

Annual Report 2018

SPEECHES AND PRESENTATIONS

Presentation
by Carsten Spohr and Ulrik Svensson

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi