Qbuzz

Busitalia Gruppo FS Italiane, in Olanda con Qbuzz

  • 5 mesi fa
  • 4minuti

Qbuzz è il terzo operatore del mercato TPL olandese, attivo nelle aree di Utrecht, Groningen – Drenthe, DAV (Drechtsteden, Alblasserwaard en Vijfheerenlanden) e, dal 2024, nella provincia di Fryslan (Frisia).

Busitalia ha acquisito Qbuzz nel 2017, nel 2018 Qbuzz si è aggiudica in Olanda i servizi TPL dell’area Groningen-Drenthe nel Nord-Est del Paese, con un bacino di un milione di abitanti, nel 2023 si è aggiudicata un nuovo contratto da un miliardo di euro per nuovi servizi bus.

Nel 2018 Qbuzz si aggiudia i servizi TPL dell’area Groningen-Drenthe nel Nord-Est del Paese

L’aggiudicazione della concessione, valore economico 100 milioni di euro all’anno e durata 10 anni (con possibile estensione per altri cinque), ha confermato l’apprezzamento per i servizi offerti da Qbuzz nell’area che era già sotto la sua gestione.

La provincia Groningen-Drenthe, situata nel Nord-Est, è una delle più estese dei Paesi Bassi. Ha una superfice di oltre 5.500 km2 (12% del totale dell’Olanda) e un bacino d’utenza di un milione di abitanti (circa il 6% della popolazione olandese).

Iniziò nel 2017 il rinnovo della flotta che in una prima fase ha raggiungo 400 autobus, di cui 160 elettrici e 20 a idrogeno, per percorrere circa 30 milioni di chilometri all’anno. L’offerta di Qbuzz si è distinta per l’impiego di autobus a basso impatto ambientale e l’innovazione tecnologica lato informazione alla clientela e per i sistemi di emissione biglietti.

Nel 2023 il Gruppo FS con Qbuzz si è aggiudiucato un contratto da un miliardo di euro per nuovi servizi bus in Olanda

Una concessione da un miliardo di euro per dieci anni, dal 2024 al 2034, con la previsione di trasportare 155 milioni di passeggeri ogni anno. Qbuzz, società olandese del Gruppo FS Italiane controllata da Busitalia, si è aggiudicata i servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL) nella provincia di Fryslan (Frisia), al nord dei Paesi Bassi, che conta 650mila abitanti.

Un ulteriore passo per il Gruppo guidato da Luigi Ferraris che prevede, secondo gli obiettivi del Piano industriale, un aumento dei ricavi dall’estero da 1,8 miliardi di euro del 2019 a 5 miliardi nel 2031. Questo rientra nel ruolo che FS Italiane vuole rivestire in Europa, sempre più considerato mercato domestico, come multidomestic company condividendo esperienze e conoscenze oltre il confine italiano nel settore del trasporto passeggeri e merci su ferro e gomma.

Il servizio, gestito con una flotta di 260 autobus, sarà organizzato attraverso 80 linee con una previsione di 26 milioni di km offerti all’anno ai cittadini dei Paesi Bassi. Il contratto prevede l’ingresso di 660 persone nella squadra di Qbuzz per la gestione della nuova concessione e il valore totale del contratto è la somma fra i biglietti venduti e i corrispettivi.

Un’aggiudicazione che ha anche una forte impronta green visto che Qbuzz è leader nell’utilizzo di autobus a basso impatto ambientale (nella sua flotta 310 bus a zero emissioni, di cui 32 alimentati ad idrogeno e 278 elettrici, rappresentando oggi una best practice a livello europeo) e nella sperimentazione di carburanti a basso impatto ambientale come HVO, quest’ultimo già utilizzato con ottimi risultati. Proprio in questa ambito la società del Polo passeggeri del Gruppo FS investirà nel corso della concessione oltre 218 milioni di euro nel rinnovo della flotta ed in innovazione tecnologica per migliorare comfort e sostenibilità ambientale dei collegamenti.

Qbuzz, già terzo operatore del trasporto pubblico olandese, continua la sua crescita ed ambisce a scalare di una posizione la graduatoria dei più importanti operatori dei Paesi Bassi. Qbuzz già gestisce i servizi di TPL nelle aree di Utrecht, Groningen-Drenthe e DMG (Drechtsteden-Molenlanden-Gorinchem) a cui va aggiunta l’ulteriore concessione aggiudicata nel mese di luglio scorso (valevole nel periodo dicembre 2024-dicembre 2039) nell’area metropolitana nel Randstad tra Amsterdam e Rotterdam e L’Aia.

La Provincia di Fryslan (650mila abitanti) è caratterizzata da aree rurali e cittadine di medie dimensioni e vanta poli turistici di grande attrazione. Il territorio del Fryslan è adiacente all’Area Groningen –Drenthe (GD) dove Qbuzz già gestisce un’importante concessione con importanti possibili sinergie sia dal punto di vista industriale che commerciale.

Busitalia

Busitalia, in Italia, effettua i servizi TPL in alcune aree del: Veneto, Toscana, Umbria e Campania. Oltre ai collegamenti su gomma, Busitalia gestisce la tramvia di Padova, la ex Ferrovia Centrale Umbra e la navigazione sul lago Trasimeno. Con il brand Busitalia Fast offre collegamenti su gomma di media e lunga percorrenza in Italia e all’estero.

I