Hilton

Il brownie è nato al Palmer House, un Hilton…

  • 2 mesi fa
  • 3minuti

Uno dei dolci tipici americano, che nelle sue varie forme e varianti, è conosciuto in tutto il mondo, ovvero il brownie è stato inventato nel 1893, 130 anni fa in un hotel che attualmente è parte della catena Hilton.

Nel 1893, Bertha Palmer chiese al team di pasticceri dell’hotel Palmer House di Chicago, di creare un dessert adatto alle signore che partecipavano alla World’s Columbian Exhibition in città.

Il team ha pensato quindi ad un dolce molto simile ad una torta al cioccolato, ma non è una torta al cioccolato, che poteva essere facilmente trasportato dall’hotel al luogo dell’evento e il brownie in effetti può essere conservato a temperatura ambiente e anche nel trasporto non devono essere particolarmente curati gli aspetti dell’imballaggio, grazie alla sua forma e consistenza.

In qualità di luogo di nascita ufficiale del brownie, Palmer House, a Hilton Hotel celebra il suo 130° anniversario di creazione del brownie nei suoi ristoranti in loco e condivide la sua ricetta del brownie.

Palmer House Brownie originale

Dosi per 16 brownies

Ingredienti

(oz, unità di misura oncia, un oncia equivale a circa 28,5 grammi, di seguito arrotondiamo)

  • 150 gr 5.25 oz Cioccolato di copertura fondente al 60%
  • 30 gr 9.75 oz burro
  • 360 gr 12.75 oz zucchero semolato
  • 5 uova EA
  • 100 gr. 3.5 oz farina per tutti gli usi
  • 1/8 cucchiaino di lievito per dolci
  • 230 gr. 8 oz noci tritate
  • 1 tazza d’acqua
  • 1 tazza di conserve di albicocche
  • 1 cucchiaino di gelatina non aromatizzata

Indicazioni

  1. Preriscaldare il forno a 300 gradi F (150 gradi C). Ungere una teglia bordata da 9×12 pollici.
  2. Prepara i brownies: metti il burro e il cioccolato nella parte superiore di un bagnomaria sopra l’acqua bollente. Mescolate spesso, raschiando i lati con una spatola di gomma per evitare che si bruci, fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto, circa 5 minuti.
  3. Unire lo zucchero e la farina in una ciotola capiente. Aggiungere il composto di cioccolato al composto di zucchero; Mescolare fino a quando non sarà ben amalgamato, da 4 a 5 minuti. Unire le uova e l’estratto di vaniglia. Versare la pastella nella teglia preparata. Cospargere le noci sopra, premendole leggermente nella pastella.
  4. Cuocere nel forno preriscaldato fino a quando i bordi iniziano a diventare croccanti e i brownies salgono di circa 1/4 di pollice, da 30 a 40 minuti.
  5. Preparare la glassa: mescolare insieme l’acqua, le conserve di albicocche e la gelatina non aromatizzata in una casseruola a fuoco alto; Portare a ebollizione. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, fino a quando non si addensa, circa 2 minuti.
  6. Lasciare raffreddare i brownies per 30 minuti, quindi stendere un sottile strato di glassa con un pennello da cucina.

Nota del cuoco: Quando il brownie è cotto correttamente, rimarrà “appiccicoso” con uno stuzzicadenti al centro a causa della ricchezza del composto.

Per chi non lo sapesse, la Red Velvet, non è un dolce svizzero, anche lei è stato ideato in una cucina di un prestigioso hotel, anch’esso oggi un hotel Hilton, il Waldorf Astoria New York e pensate… doveva rimanere segreta!