Air Malta

Una newco per Air Malta: KM Malta Airlines

  • 8 mesi fa
  • 6minuti

Air Malta (l’attuale società) cessera’ le operazioni il 31 marzo, da quel giorno i suoi 8 aerei voleranno con la nuova compagnia aerea maltese KM Malta Airlines che manterrà il marchio, un piano diverso da quello italiano per Alitalia, una newco che dovrà dimostrare di essere profittevole.

Il governo maltese investirà 350 milioni di euro in KM Malta Airlines, di cui 300 milioni di euro saranno destinati all’acquisto di tre aerei che ora volano con Air Malta e sino in leasing.

Serviranno anche per acquistare gli slot a Londra Gatwick e l’acquisto di asset e beni immobili di Air Malta,

La nuova compagnia manterrà il marchio e volerà verso 17 destinazioni, meno di quelle attuali di Air Malta, che non volerà più verso alcuni scali tra cui Venezia, mantenute Amsterdam, Berlino, Bruxelles, Catania, Dusseldorf, Londra Heathrow e Londra Gatwick, Lione, Madrid, Milano, Monaco di Baviera, Parigi, Praga, Roma, Vienna e Zurigo e probabilmente Copenaghen.

Il Primo Ministro Abela ha ribadito l’impegno di Malta a mantenere una compagnia aerea nazionale con un modello di business sostenibile e realistico, sottolineando che la futura compagnia implementerà diligentemente un piano aziendale quinquennale.

Ha designato il 31 marzo 2024 come data di inizio della nuova compagnia aerea nazionale, garantendone così la fattibilità. Il Primo Ministro ha assicurato che la compagnia aerea manterrà la sua attuale forza lavoro e le dimensioni della flotta, continuando a servire 17 rotte importanti. Ha sottolineato l’importanza della connettività per Malta, situata nel cuore del Mediterraneo, e come la nuova compagnia aerea nazionale continuerà a essere un attore chiave nell’industria del turismo maltese.

Il ministro Caruana ha spiegato che il governo di Malta e la Commissione Europea sono stati impegnata in colloqui e negoziati complessi.

Poiché non sarebbe stato possibile per Air Malta diventare redditizia senza continui sussidi statali, in accordo con la Commissione Europea il governo ha deciso di creare una nuova compagnia aerea costruita su un modello di business realistico supportato da una strategia sostenibile a lungo termine.

Il ministro Caruana ha dichiarato: “Durante i nostri colloqui e negoziati con la Commissione Europea, ho sempre insistito sull’importanza di avere una compagnia aerea di bandiera per il nostro Paese. Consideriamo la nostra compagnia aerea nazionale una parte fondamentale delle infrastrutture delle nostre isole e la connettività aerea fornita dalla compagnia è indissolubilmente legata alla crescita economica e al successo delle isole maltesi. In assenza di una soluzione per la capitalizzazione di Air Malta p.l.c. nell’ambito delle norme UE sugli aiuti di Stato, è stato deciso di fondare una nuova compagnia aerea partendo da zero – una nuova compagnia aerea che si basa sui numerosi punti di forza di Air Malta, ma con una forte attenzione alla sostenibilità finanziaria a lungo termine”.

Il Ministro ha spiegato che è stato intrapreso un lavoro significativo con esperti del settore a livello internazionale per sviluppare un piano industriale quinquennale credibile che è stato condiviso anche con la Commissione Europea.

Il piano aziendale per la nuova compagnia aerea si basa su due fattori centrali: una rete efficiente e una flotta ben pianificata. Una volta stabilita la rete e la flotta, è stato possibile delineare una strategia commerciale che servisse al meglio i clienti, garantendo al tempo stesso la sostenibilità finanziaria dell’azienda.

La rete di rotte è stata progettata da esperti leader del settore, SABRE, per un’efficienza commerciale ottimale che collega Malta alle capitali e ai principali aeroporti dell’Europa continentale e oltre. La nuova compagnia aerea opererà inizialmente un totale di 17 rotte, con l’aggiunta di maggiori frequenze su alcune rotte mature esistenti per massimizzare l’utilizzo degli aeromobili e ottimizzare le prestazioni commerciali. Questa rete point-to-point sarà supportata da esistenti e nuovi accordi di partnership codeshare con le maggiori compagnie aeree che operano dai principali hub di transito europei, le quali forniscono importanti collegamenti sui loro servizi internazionali a lungo raggio. La rete centrale sarà continuamente rivista per identificare nuove opportunità di crescita commerciale.

Il giusto mix commerciale è altrettanto importante. Basandosi sulla completa segmentazione della clientela, la nuova compagnia aerea presenterà un’offerta di prodotti completamente disaggregata con servizi economy e premium, sulla base di un’analisi che indica una chiara domanda di voli premium e premium economy class che servano Malta.

La nuova compagnia aerea opererà con una flotta di aeromobili di unica tipologia composta da otto Airbus 320NEO, in una configurazione a due classi con una cabina flessibile di classe premium con una media di 168 posti totali vendibili per un massimo di 36 posti di classe premium. La flotta comprenderà una struttura mista di proprietà e di leasing per aeromobili e motori di riserva.

Clyde Caruana ha dichiarato: “Ci aspettiamo anche che la nuova compagnia aerea dia priorità al proprio impegno per la sostenibilità. Ciò significherà allineare le sue politiche agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e a quelli del Piano di Sviluppo Sostenibile 2050 di Malta, che definisce le nostre aspirazioni e priorità a lungo termine per lo sviluppo sostenibile e adotta le misure necessarie per conformarsi ai requisiti del Green Deal della UE e degli obiettivi politici Fit for 55 per mitigarne gli impatti ambientali.

In chiusura, il Ministro Caruana ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione del nuovo piano strategico: “Questa è una tabella di marcia realistica ed entusiasmante per il futuro della nostra nuova compagnia aerea nazionale. La riuscita implementazione di questo piano e la creazione di una solida attività aerea è positiva per le isole maltesi, la loro popolazione e la loro economia. Migliora, inoltre, le nostre opportunità future per lo sviluppo dell’aviazione e per la crescita economica. Ora è importante sostenere questo piano e impegnarci a farlo funzionare”.

Air Malta cesserà le operazioni il 30 marzo 2024, ma continuerà a operare come previsto tutti i suoi voli fino al 30 marzo 2024. I clienti potranno continuare a prenotare e acquistare i biglietti normalmente e Air Malta onorerà tutti i biglietti per i voli fino al 30 marzo 2024. I voli con date di viaggio dal 31 marzo 2024 in poi saranno operati dalla nuova compagnia aerea.

Air Malta rimborserà ai clienti il costo totale di tutti i biglietti già emessi con date di viaggio a partire dal 31 marzo 2024. I rimborsi sono garantiti dal governo di Malta in quanto principale azionista di Air Malta. Dal 1° dicembre 2023, i clienti i cui biglietti saranno rimborsati da Air Malta nell’ambito di questa transizione, avranno la possibilità di prenotare gli stessi voli con la nuova compagnia aerea.