DAA

DAA: forte performance H1

  • 8 mesi fa
  • 4minuti

daa, l’operatore degli aeroporti di Dublino e Cork, ha riferito che il numero di passeggeri ha recuperato fortemente nei primi sei mesi conclusisi il 30 giugno 2023 con 17,1 milioni di passeggeri, lo scorso anno erano 13 milioni.

Il fatturato totale del Gruppo per il semestre conclusosi il 30 giugno 2023 è stato di 458,8 milioni di euro (H1 2022: 295,6 milioni di euro), con un aumento del 55%. Il miglioramento del numero di passeggeri nei primi sei mesi del 2023 rispetto al 2022 ha contribuito a un aumento del 57% delle entrate domestiche a 337,1 milioni di euro (H1 2022: 214,2 milioni di euro).

I ricavi dal segmento volo sono aumentati del 102% a 130,3 milioni di euro (H1 2022: 64,5 milioni di euro) e gli altri ricavi sono aumentati del 38% a 206,8 milioni di euro (H1 2022: 149,7 milioni di euro).

L’aumento delle entrate aviation è stato trainato dall’aumento del numero di passeggeri negli aeroporti di Dublino e Cork durante i primi sei mesi dell’anno. L’aumento dei ricavi non aviation è stato trainato dalle forti vendite di alimenti e bevande, dalle vendite al dettaglio, dal miglioramento dei ricavi delle concessionarie e dall’elevata domanda di parcheggi e lounge data la ripresa dei viaggi internazionali post-pandemia dall’Irlanda.

Anche l’attività internazionale di vendita al dettaglio, consulenza e gestione di daa, gestita attraverso Aer Rianta International (ARI) e daa International (daaI), ha continuato a crescere nella prima metà del 2023 con un fatturato combinato di 121,7 milioni di euro (H1 2022: 81,4 milioni di euro), con un aumento del 49% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’aumento dei ricavi nei 24 negozi al dettaglio internazionali di daa in 13 paesi è stato guidato dalla combinazione di maggiori volumi di passeggeri e maggiori spese passeggeri dal 2022 per ARI, mentre il business di daaI ha generato ricavi per 15,7 milioni di euro nei primi 6 mesi del 2023, con un aumento di 9,1 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2022.

I costi operativi totali di daa (buste paga e materiali e servizi) per il periodo gennaio-giugno sono stati pari a 252,6 milioni di euro, con un aumento del 28% rispetto allo stesso periodo del 2022 principalmente guidato dalla ripresa delle normali operazioni aeroportuali post-COVID.

Gli investimenti di capitale nel semestre sono ammontati a 81,3 milioni di euro (primo semestre 1: 2022,68 milioni di euro). Gli investimenti hanno incluso vie di rullaggio critiche e parcheggi per aeromobili sull’aeroporto di Dublino, il completamento di una nuova struttura di screening dei bagagli da stiva nel Terminal 4, la spesa per iniziative di sostenibilità e l’implementazione di nuove apparecchiature di screening dei bagagli a mano C1 in entrambi i terminal dell’aeroporto di Dublino.

Commentando i risultati finanziari della prima metà dell’anno, il CEO di daa, Kenny Jacobs, ha dichiarato: “L’aeroporto di Dublino ha facilitato oltre 15,8 milioni di passeggeri nei primi 6 mesi del 2023, con un aumento del 32% rispetto allo stesso periodo del 2022. Quarantasei compagnie aeree passeggeri di linea, tra cui due nuove compagnie aeree operate all’aeroporto di Dublino durante la prima metà del 2023 volando verso oltre 190 destinazioni. Ci sono stati miglioramenti significativi nell’esperienza complessiva dei passeggeri all’aeroporto di Dublino nella prima metà dell’anno rispetto allo scorso anno e le valutazioni di soddisfazione dei passeggeri sono ora tornate agli standard che abbiamo regolarmente fornito pre-COVID. I tempi di attesa per i controlli di sicurezza all’aeroporto di Dublino sono migliorati di mese in mese con il 92,1% dei passeggeri che ha superato i controlli di sicurezza in meno di 20 minuti tra gennaio e giugno di quest’anno.. La nostra attenzione si sposta ora sulla nostra applicazione infrastrutturale per soddisfare la futura domanda irlandese di viaggi internazionali, che ci impone di aumentare la capacità dell’aeroporto di Dublino a 40 milioni di passeggeri all’anno e consentire la consegna di miglioramenti infrastrutturali critici e richiesti come nuovi moli, vie di rullaggio e altre strutture airside”.

L’aeroporto di Dublino contribuisce con un totale di 9,6 miliardi di euro di valore aggiunto lordo (VAL) all’economia irlandese e sostiene o facilita 116.100 posti di lavoro nella Repubblica d’Irlanda ed è un equivalente abilitante economico vitale del 2,3% dell’economia nazionale.

L’aeroporto di Cork ha accolto 1,3 milioni di passeggeri nella prima metà del 2023 e si prevede che avrà il suo anno più trafficato di sempre per il traffico internazionale di 2,7 milioni di passeggeri.