Lilium

FAA rilascia certificazione G-1 per il Lilium Jet

  • 12 mesi fa
  • 2minuti

Lilium ha annunciato oggi di aver ricevuto la certificazione G-1 della Federal Aviation Administration (FAA) necessaria per la convalida del certificato di tipo del suo Lilium Jet da parte della FAA.

Lilium è l’unico produttore di velivoli eVtol in possesso di entrambe le certificazioni EASA e FAA, l’ EASA ha rilasciato la certificazione nel 2020.

Fin dalla sua fondazione, Lilium si è concentrata sul garantire che la sua progettazione, ingegneria e operazioni commerciali siano in linea con i rigorosi standard di sicurezza e le procedure di certificazione per ottenere l’accettazione globale.

Entrambe le certificazioni sono il risultato di un rapporto di collaborazione che Lilium ha stabilito nel corso degli anni sotto la guida degli esperti ingegneri aerospaziali senior di Lilium che hanno sviluppato e consegnato alcuni dei velivoli di maggior successo e complessi al mondo.

Siamo i primi pionieri dell’eVTOL per ascensori motorizzati nel nostro settore in possesso di una base di certificazione da EASA e FAA“, ha dichiarato Alastair McIntosh, Chief Technology Officer di Lilium.Questo è un passo importante verso il nostro obiettivo di ottenere la certificazione anticipata dei nostri aeromobili nei mercati chiave per supportare un’entrata in servizio a livello mondiale. Siamo grati di aver trovato grandi partner su entrambi i lati dello stagno per elettrificare i cieli. Come da prassi FAA, ci sarà ora un processo collaborativo in cui Lilium e EASA forniranno feedback alla FAA prima che il G-1 venga emesso per la consultazione pubblica. Non vediamo l’ora di continuare la collaborazione con la FAA e l’EASA”.

“Ricevere il FAA G-1 dimostra il percorso del Lilium Jet verso l’accettazione globale da parte dei regolatori aerospaziali e l’inizio previsto delle operazioni globali alla fine del 2025 per il rivoluzionario Lilium Jet“, ha dichiarato l’amministratore delegato di Lilium Klaus Roewe.

Accor e LVMH hanno stretto una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express, per l’apertura di nuovi hotel. I primi due a Roma e Venezia.

X