Hilton

Con Project H3, Hilton reinventa i long-stay business

  • 9 mesi fa
  • 5minuti

Project H3 è stato pensato come marchio di fascia medio-bassa progettato per gli ospiti che in genere prenotano soggiorni di 20 o più notti.

Attraverso ricerche approfondite, Hilton ha creato un prodotto alberghiero per una clientela business con pernottamento prolungati di 20 o più notti, un segmento attualmente poco servito, parallelamente Project H3 è anche un nuovo interessante modello di investimento per i proprietari.

Il nuovo concept è stato lanciato negli stati Uniti e Project H3 è solo un mome provvisorio, che verrà sostituito dal nome definitivo nelle fasi finali del progetto.

Project H3 by Hilton - Esterni

“Project H3 è perfettamente posizionato per soddisfare le esigenze uniche del viaggiatore di lunga durata, grazie al suo design innovativo, alla forte proposta di valore per i nostri proprietari e, naturalmente, all’ospitalità che i membri del nostro team offrono ogni giorno”, ha dichiarato Chris Nassetta, presidente e CEO di Hilton.Miriamo a servire qualsiasi ospite, in qualsiasi parte del mondo, per qualsiasi esigenza di viaggio possa avere, e questo nuovo marchio rappresenta una maggiore opportunità per noi di far crescere il nostro portafoglio, fornendo al contempo il servizio affidabile e cordiale che i nostri clienti si aspettano da Hilton”.

Innovare per i soggiorni più lunghi

La ricerca di Hilton mostra che i viaggiatori che soggiornano a lungo, apprezzano le cose semplici della vita, mettendo il tempo di qualità e il comfort prima di ogni altra cosa. Inoltre, coloro che cercano un soggiorno lungo prenoteranno una media di 20 o più notti e desiderano una base di partenza affidabile che consenta loro di mantenere le loro routine offrendo semplicità, coerenza e convenienza.

Questo nuovo marchio per long stay si rivolge si dinstingue per:

  • Questo prodotto reinventerà gli elementi di design di base da zero e fornirà tutti i servizi essenziali in modo caldo, confortevole, ma deliziosamente moderno. Gli ospiti sono accolti dall’invitante esterno dell’hotel, progettato per includere calde tonalità del legno, e una moderna tavolozza ispirata alla fattoria con leggeri tocchi industriali. I patii esterni pensati per far sentire gli ospiti come se stessero veramente tornando a casa.
  • Spaziose sistemazioni in stile appartamento: Le eleganti suite progettate con cura presentano un layout adattabile con quattro aree distinte per gli ospiti per riposare, lavorare, cucinare e rinfrescarsi, che colmano perfettamente il divario tra comfort e funzionalità. L’ampio spazio di archiviazione, il design efficiente dell’armadio e i mobili multiuso consentono agli ospiti di godersi senza problemi lo spazio sia come luogo di lavoro che di riposo. Questo include una cucina completamente attrezzata con frigorifero di dimensioni standard, lavastoviglie, forno a microonde, piano cottura a due fuochi e altro ancora, nonché un ampio bagno, concentrando l’attenzione sui servizi che gli ospiti di lunga durata apprezzano di più.
  • Esperienza di lobby non tradizionale: Hilton ha elevato l’esperienza degli ospiti per soggiorni prolungati con una hall iper-funzionale chiamata The Hive, che offre un facile accesso a tutti i servizi. Progettata per essere invitante per gli ospiti e operativamente amichevole per i membri del team, questa lobby non tradizionale crea un perfetto equilibrio di sorrisi amichevoli e autosufficienza durante il soggiorno di ogni ospite. La lobby Hive comprende la reception, l’area fitness, lavanderia e un semplice shop, creando un ambiente sicuro e accogliente per gli ospiti.

“Molti ospiti che soggiornano a lungo non hanno mai smesso di viaggiare durante la pandemia, in particolare nel segmento dei soggiorni prolungati di fascia medio-bassa, e abbiamo progettato un prodotto in risposta diretta a questa crescente esigenza”, ha dichiarato Matt Schuyler, Chief Brand Officer di Hilton. “Project H3 sconvolgerà la categoria e consentirà a Hilton di fornire un servizio affidabile e amichevole per coloro che vi si trovano per il lungo soggiorno”.

Project H3 è stato sviluppato con il contributo dei proprietari, mantenendo le esigenze dei viaggiatori di lunga durata in prima linea nel processo di progettazione.

Hilton offre ai proprietari un’altra interessante opportunità di investimento nel Progetto H3.

Il nuovo prototipo del marchio dedica la maggior parte dello spazio alle camere degli ospiti che generano entrate, riducendo così i costi generali per i potenziali proprietari.

Attraverso il motore commerciale migliore della categoria di Hilton, i proprietari avranno accesso a modelli di gestione delle entrate e di supporto alle vendite superiori alla proprietà che semplificheranno le esigenze di personale in loco. Le offerte automatizzate per i clienti, come il check-in digitale e la chiave digitale di Hilton, miglioreranno l’esperienza degli ospiti e creeranno efficienze per il personale.

I proprietari di hotel hanno svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo di Project H3 e continueranno a guidarci mentre costruiamo questo marchio da zero”, ha dichiarato Kevin Jacobs, Chief Financial Officer e President, Global Development di Hilton. “Project H3 ha un incredibile potenziale di crescita, attingendo al mercato dei viaggi della forza lavoro in rapida espansione e sottoservito. La risposta del proprietario dell’hotel e della comunità di sviluppatori è stata immediata ed entusiasta. Siamo impegnati in più di 100 conversazioni di sviluppo attive, con molti proprietari che esprimono interesse per più sedi”.

Per approfondire: intervista a Kevin Jacobs, Chief Financial Officer e President, Global Development di Hilton. (Stories From Hilton)