Virgin Orbit

Virgin Orbit: istanza di fallimento Chapter 11 USA

  • 11 mesi fa
  • 2minuti

Virgin Orbit Holdings, società per il lancio di piccoli satelliti di Virgin Goup, ha presentato istanza di fallimento per il Chapter 11, non riuscendo a garantire i finanziamenti a lungo termine necessari per tentare di riprendere le attività dopo il fallimento del lancio di gennaio.

La società a sede a Long Beach, in California, ha licenziato nel frattempo l’85% dei suoi dipendenti, con il Chapter 11, Virgin Orbit potrà raccogliere nuovi capitali, vendendo i suoi assett che dovrebbero ammontare a 243 milioni di dollari di valore.

“In questa fase, riteniamo che il processo del Chapter 11 rappresenti il miglior percorso da seguire per identificare e finalizzare una vendita efficiente e massimizzante il valore“, ha dichiarato Dan Hart, CEO di Virgin Orbit.

Virgin Orbit è controllata da Virgin Goup che ne detiene il 75% circa delle azioni di proprietà di circa il 75% di Virgin Group

La prima missione dal Regno Unito è fallita, da quel momento la situazione in Virgin Orbit è precipitata e non sono bastati i 50 milioni di dollari che Virgin Group ha iniettato in Virgin Orbit con un prestito garantito.

Il mese scorso si assicurò 10,7 milioni di dollari dalla Virgin Investments Limited di Branson per finanziare la liquidazione dei dipendenti e altre spese legate ai licenziamenti, che stimava sarebbero costati 15 milioni di dollari.

Virgin Investments fornirà 31,6 milioni di dollari in nuovi soldi a Virgin Orbit attraverso il finanziamento del debitore in possesso, ha detto Virgin Orbit martedì.