United

United investe direttamente nella produzione di biocarburanti

  • 1 anno fa
  • 3minuti

United diventa la prima compagnia aerea statunitense a investire in una raffineria di biocarburanti, tra cui SAF.

United Airlines Ventures (UAV) ha annunciato un investimento strategico in NEXT Renewable Fuels (NEXT), per realizzare una raffineria di biocarburanti a Port Westward in Oregon, con una produzione prevista a partire dal 2026.

NEXT è una società con sede aHouston che sviluppa la bioraffineria che, a pieno regime, potrebbe produrre fino a 50.000 barili al giorno di Sustainable Aviation Fuel (SAF), diesel rinnovabile e altri carburanti rinnovabili. UAV potrebbe investire fino a $ 37,5 milioniin NEXT, purché l’azienda raggiunga determinati obiettivi di pietra miliare.

In questo momento, uno dei maggiori ostacoli all’aumento dell’offerta e alla riduzione dei costi del carburante sostenibile è che non abbiamo l’infrastruttura in atto per trasportarlo in modo efficiente, ma la posizione strategica e le risorse di NEXT risolvono questo problema e forniscono un progetto per le strutture future che devono essere costruite“, ha dichiarato Michael Leskinen, Presidente di United Airline Ventures. Riteniamo che questo investimento non solo rafforzerà le ambizioni di NEXT e creerà soluzioni a breve termine per espandere la nostra fornitura di SAF, ma dimostra ulteriormente il nostro impegno verso la produzione di SAF alla scala necessaria per decarbonizzare l’industria aeronautica”.

La bioraffineria di NEXT offre diversi vantaggi unici, tra cui l’accesso a un porto in acque profonde, un molo esistente di livello industriale e opzioni logistiche multimodali, che facilitano l’accesso alle opzioni di materie prime e ai mercati di prelievo SAF in rapida crescita sulla costa occidentale.

NEXT si è assicurata un accordo con BP per l’approvvigionamento del 100% delle sue materie prime, riducendo ulteriormente i problemi di approvvigionamento che le strutture più piccole hanno storicamente sperimentato.

Una volta ottenute tutte le approvazioni e i permessi necessari e la bioraffineria è operativa, ha il potenziale per essere utilizzata come piattaforma per produrre SAF e implementare ulteriori tecnologie future.

L’industria dei combustibili puliti sta decollando e il nostro accesso alle materie prime, alla distribuzione multimodale e ai principali attori del settore ci posiziona per essere un fornitore SAF leader sulla costa occidentale“, ha dichiarato Christopher Efird, CEO e Presidente di NEXT. L’investimento di United in NEXT rafforza la nostra determinazione ad essere uno dei leader dei carburanti puliti nel settore dei trasporti”.

United Airlines Ventures (UAV) ha annunciato un investimento strategico in NEXT Renewable Fuels (NEXT), per realizzare una raffineria di biocarburanti a Port Westward in Oregon, con una produzione prevista a partire dal 2026.

L’annuncio di oggi segna il quinto investimento tecnologico relativo al SAF di UAV e il suo primo investimento direttamente in una bioraffineria. United è stata per anni leader del settore nella promozione di carburante alternativo per jet, tra cui investimenti in più produzione SAF di qualsiasi altra compagnia aerea al mondo e volo del primo volo passeggeri al mondo utilizzando il 100% SAF in un unico motore. United ha anche lanciato il programma Eco-Skies Alliance, che tra i suoi 30 partecipanti aziendali, ha acquistato collettivamente oltre 7 milioni di galloni di carburante sostenibile per l’aviazione.

Lanciato nel 2021, UAV è un fondo di venture incentrato sulla sostenibilità unico nel suo genere che si rivolge a startup, tecnologie emergenti e concetti che completeranno l’obiettivo di United di zero emissioni nette entro il 2050, senza fare affidamento sulle tradizionali compensazioni di carbonio come compensazioni volontarie o piantare alberi. Ad oggi, il portafoglio di UAV comprende produttori SAF e altre società che avanzano tecnologie tra cui l’utilizzo del carbonio, motori elettrici a idrogeno, aerei regionali elettrici e aerotaxi.