BER Brandeburgo Willy Brandt

Iniziati i lavori per il nuovo hangar easyJet a…

Tempo di lettura 3 minuti

Il primo colpo di pala, ha segnato l’avvio dei lavori per il nuovo hangar easyJet a Berlino.

easyJet, la società di gestione del BER (Flughafen Berlin Brandenburg GmbH FBB) e il governo statale del Brandeburgo hanno segnato l’inizio dei lavori di costruzione del futuro hangar di manutenzione easyJet presso l’aeroporto di Berlino Brandeburgo Willy Brandt (BER).

Questo primo colpo di pala è stato preannunciato dalle parole di benvenuto del Prof. Dr.-Ing. Jörg Steinbach, ministro dell’economia, del lavoro e dell’energia del Land Brandeburgo, il prof. Dr.-Ing. Engelbert Lütke Daldrup, presidente del consiglio di amministrazione di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH e Stephan Erler, country manager di easyJet, Germania.

Nel prossimo anno sarà realizzato il primo hangar di manutenzione easyJet fuori dalla Gran Bretagna nel cantiere della nuova area di manutenzione del BER, a sud-ovest del Terminal 1.

Si prevede che il nuovo hangar sarà operativo per la line maintenance degli aeromobili easyJet della flotta europea, dall’inizio del 2023.

I ca. 10.000 m² di superficie, offriranno lo spazio sufficiente per consentire di lavorare contemporaneamente su quattro aerei delle dimensioni dell’A321neo, il più grande della flotta easyJet.

Per easyJet, la costruzione del proprio hangar presso BER è il prossimo passo logico per poter, in futuro, svolgere attività più estese lavori di manutenzione presso la sede di Berlino-Brandeburgo sugli aeromobili della base di Berlino e sull’intera flotta europea.

Con un volume di investimento totale di circa 20 milioni di euro per la stazione di manutenzione e l’hangar, easyJet, sottolinea l’importanza strategica della sua base nella località di Berlino-Brandeburgo per la propria rete, la manutenzione è una parte dell’eredita di Air Berlin, infatti easyJet dopo il fallimento della compagnia tedesca, tra gli asset, acquisì anche la manutenzione.

Prof. Dr.-Ing. Jörg Steinbach, ministro dell’economia, del lavoro e dell’energia del Land Brandeburgo, il prof. Dr.-Ing. Engelbert Lütke Daldrup, presidente del consiglio di amministrazione di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH e Stephan Erler, country manager di easyJet, Germania.

Stephan Erler, Country Manager Germania di easyJet, ha commentato: “Il primo taglio di picche di oggi è una pietra miliare importante per il nostro impegno nella regione della capitale di Berlino-Brandeburgo e sono molto lieto che, dopo 17 anni di impegno costante, noi, con l’inizio dei lavori di costruzione del nostro nuovo hangar di manutenzione, sono stati ora in grado di compiere il prossimo passo strategico verso il futuro della nostra base all’aeroporto BER. Come chiaro segno della nostra fedeltà alla nostra sede di Berlino, abbiamo deciso di allestire il nostro primo hangar di manutenzione easyJet al di fuori della Gran Bretagna qui all’aeroporto BER e quindi estendere ulteriormente la nostra posizione di mercato nella regione della capitale, sempre in combinazione con un lungo termine, approccio sostenibile per la regione economica Berlino-Brandeburgo.”

Engelbert Lütke Daldrup, Chief Excecutive Officer di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH: “Ringraziamo easyJet per la buona collaborazione tra noi, anche durante la pandemia, e per la sua fiducia nel futuro del BER. Un investimento pari a 20 milioni di euro e la creazione di posti di lavoro di alta qualità presso il BER sono chiare dichiarazioni a favore di questa regione come area economica e sede aeroportuale. Su un mercato internazionale molte località, soprattutto in tempi di pandemia, sarebbero state felici di un simile investimento. Lo consideriamo un complimento per il BER e un incentivo per il futuro”.

Il progetto di costruzione dell’hangar di manutenzione viene realizzato congiuntamente da easyJet e FBB.

In tale contesto, la società di gestione aeroportuale è responsabile dell’allestimento del cantiere, delle attività di ingegneria civile connesse alle fondazioni dell’edificio e dei collegamenti infrastrutturali. La quota di FBB nell’investimento e l’utilizzo dell’area da parte di easyJet saranno rifinanziati tramite canoni di locazione da parte della compagnia aerea alla società di gestione dell’aeroporto. La progettazione costruttiva, la sovrastruttura dell’hangar e gli impianti tecnici sono di responsabilità di easyJet.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017