Neos

Il Resort ad alta quota di Neos

Tempo di lettura < 1 minuto

Neos è stata una delle poche compagnie aeree, a non essersi mai fermata anche nei periodi più bui della pandemia di Covid-19, dopo aver riportato a casa gli italiani rimasti all’estero, quando il mondo e molto vettori si sono fermati per il lockdown, Neos ha iniziato ad operare una serie di voli cargo con il suoi Boeing B787.

Non appena ha potuto ripristinare i voli passeggeri, lo ha fatto ed ora ha concluso il progetto video “Resort al alta quota”.

Neos ha voluto raccontare i retroscena della vacanza, cosa avviene “dietro le quinte” attraverso la testimonianza di alcune figure professionali che permettono a coloro che partono di essere sereni e di ricevere un servizio attento e di qualità proprio come in un resort, ad alta quota.

Resort ad alta quota – Neos

La prima testimonial è Sabrina Buzzone, assistente di volo.

Buongiorno a tutti e benvenuti a bordo, mi chiamo Sabrina Bruzzone e sono Assistente di volo Neos. Il principale compito degli Assistenti di volo è di garantire la sicurezza dei suoi ospiti, dal momento dell’ingresso sull’aereo fino all’istante in cui scende a terra, dedicando loro tutte le dovute attenzioni e cure per rendere l’esperienza di volo unica e indimenticabile. Diventare Assistenti di volo è stata la voglia di viaggiare e di scoprire il mondo e per diventarlo è stato necessario seguire un addestramento teorico e pratico per acquisire tutte le competenze necessarie. Bisogna avere la conoscenza dell’aeromobile, dei sistemi di emergenza, una preparazione medica di primo soccorso e conoscenza di diverse lingue, soprattutto l’inglese. Adesso vi racconto l’esperienza di questa meravigliosa avventura nella compagnia aerea Neos.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017