Aeroporto di Tegel Berlino

Tegel da domani inizia la trasformazione

Tempo di lettura 2 minuti

Solo un passaggio formale ma decisivo, da oggi l’intera area dell’aeroporto di Tegel a Berlino passa di mano a Tegel Projekt GmbH.

Tutti i requisiti per la chiusura di TXL sono stati soddisfatti, n mattinata è stato firmato un protocollo di consegna tra i rappresentanti di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH e il governo federale e lo stato di Berlino, da domani (5 agosto) Tegel Projekt GmbH sarà responsabile dell’intero sito su cui sorgerà un parco industriale e di ricerca per le tecnologie urbane e fino a 1.000 grandi e piccole imprese, tra cui la rinomata Beuth University.

L’8 novembre 2020, con il decollo dell’ultimo volo operato da Air France, il traffico aereo a Tegel è cessato dopo più di 70 anni.

Da allora, le operazioni di volo nella regione della capitale sono state concentrate presso l’aeroporto di Berlino Brandeburgo Willy Brandt a Schönefeld. Il 4 maggio 2021 è scaduta la licenza d’esercizio per TXL.

Con la consegna ai proprietari, la Società aeroportuale ha adempiuto a tutti gli adempimenti derivanti dall’ordinanza ufficiale di chiusura dell’aeroporto di Tegel e di revoca dell’approvazione dei piani.

Tra l’altro, negli ultimi mesi sono stati demoliti il terminal ausiliario C3 e il ponte pedonale tra i Terminal A/B e C e sono stati smantellati gli impianti tecnici per il controllo del traffico aereo tedesco, il servizio meteorologico tedesco e la polizia federale.

La consegna significa che la Berliner Flughafen-Gesellschaft, che ha gestito l’aeroporto di Tegel fino al 2020, ha perso la sua missione e quindi si fonderà con FBB. Era una consociata interamente controllata di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH (FBB) dal 2003.

Engelbert Lütke Daldrup, CEO di Flughafen Berlin Brandenburg GmbH: “Con la consegna dell’area ai proprietari, al governo federale e allo stato di Berlino, è stato compiuto l’ultimo passo verso la chiusura dell’aeroporto di Tegel. Abbiamo così rispettato puntualmente tutti i nostri impegni. La nostra collaborazione con gli uffici competenti del Senato e l’Agenzia federale per le attività immobiliari (BImA) è stata molto costruttiva e orientata agli obiettivi per molti anni, per i quali desideriamo estendere i nostri ringraziamenti. Siamo convinti che l’ex aeroporto TXL possa essere trasformato in un interessante centro di ricerca e industriale di rilevanza internazionale e quindi in un punto di riferimento per la capitale. Ciò significa che Tegel continuerà ad essere una porta di accesso al mondo e servirà bene tutti i berlinesi in futuro. Auguriamo di tutto cuore a Tegel Projekt GmbH il successo con il suo ambizioso progetto di sviluppo.”

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017