Atlas Air

Un anno d’oro per il cargo di Atlas Air

Tempo di lettura 4 minuti

Atlas Air Worldwide Holdings, ha annunciato ieri forti aumenti di volumi, ricavi e utili per il quarto trimestre e l’intero anno 2020.

Un anno d’oro per il cargo aereo mondiale, in controtendenza rispetto ai vettori passeggeri, hanno aumentato il loro fatturato, Atlas Air rispetto ad un 2019 negativo, ha chiuso il 2020 in attivo.

L’utile netto è stato di $ 184,0 milioni, per i tre mesi terminati il ​​31 dicembre 2020, rispetto ad una perdita di $ 410,2 milioni, nella trimestrale chiusa il ​​31 dicembre 2019.

Su base rettificata, l’EBITDA è salito a $ 279,7 milioni nel quarto trimestre del 2020 rispetto ai $ 204,7 milioni nel periodo dell’anno precedente. 

“Abbiamo concluso questo anno senza precedenti con una nota positiva, con risultati finanziari e operativi che hanno superato le nostre aspettative. Vorrei ringraziare tutti in Atlas per essersi impegnati a fornire una straordinaria stagione di punta e un intero anno per la nostra attività e per i nostri clienti “, ha affermato John Dietrich, presidente e amministratore delegato.

“Di fronte alle inesorabili complessità operative guidate dalla pandemia COVID-19, abbiamo aggiunto capacità con gli aerei widebody, aumento dell’utilizzo degli aeromobili e aumento delle ore di volo per trasportare volumi merci, inclusi beni essenziali che le aziende, le comunità e gli individui richiedono, nonché a supporto dell’e-commerce.”

Stiamo sfruttando il nostro impareggiabile portafoglio di asset e le dimensioni della nostra rete globale. Stiamo anche continuando a diversificare la nostra base di clienti e abbiamo stipulato numerosi contratti di noleggio a lungo termine con clienti strategici, come Cainiao, Flexport e HP Inc. Questi accordi forniranno flussi di entrate affidabili e interessanti per gli anni a venire.

Fornire ai nostri clienti aeromobili moderni ed efficienti in termini di consumo di carburante è stata una priorità di lunga data per Atlas e siamo stati entusiasti di annunciare che abbiamo ordinato quattro nuovi 747-8F da Boeing. Questa acquisizione sottolinea questo impegno e dimostra anche la nostra attenzione alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la riduzione del rumore degli aerei, delle emissioni e del consumo di carburante. Il 747-8F offre una capacità di carico utile superiore del 20% e un consumo di carburante inferiore del 16% rispetto al 747-400F molto potente e ha una capacità superiore del 25% rispetto al 777-200LRF di nuova tecnologia. Inoltre, i motori avanzati del 747-8F riducono il rumore di circa il 30% rispetto alla generazione precedente di aeromobili.

Essendo il più grande operatore di trasporto merci 747 al mondo, il -8F è il fulcro della nostra attività e completa la nostra flotta diversificata di 747-400, 777, 767 e 737. Ci aspettiamo la consegna di questi nuovi velivoli da maggio a ottobre 2022 e svolgeranno un ruolo chiave nel far avanzare i piani di crescita strategica di Atlas per i decenni a venire “.

Ha concluso: “La forte domanda per i nostri aeromobili e servizi è continuata in questo trimestre. Prevediamo di volare per circa 85.000 ore di blocco nel primo trimestre del 2021, con un fatturato di circa 820 milioni di dollari e un EBITDA rettificato di circa 150 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo che l’utile netto rettificato del primo trimestre 2021 crescerà di circa il 60% al 65% rispetto all’utile netto rettificato di $ 29,9 milioni nel primo trimestre del 2020. *

Risultati annuali

I volumi nel 2020 sono cresciuti fino a 344.821 ore di volo rispetto alle 321.140 del 2019, con entrate in aumento a 3,21 miliardi di dollari nel 2020 da 2,74 miliardi di dollari nel 2019.

Per i dodici mesi terminati il ​​31 dicembre 2020, i ricavi netti sono stati pari a $ 360,3 milioni, che includeva una perdita non realizzata di $ 71,1 milioni su strumenti finanziari, rispetto ad un 2019 quando Atlas Air riportava una perdita netta di $ 293,1 milioni.

Su base rettificata, l’EBITDA è cresciuto a $ 844,2 milioni nel 2020 rispetto a $ 504,8 milioni nel 2019. Per i dodici mesi terminati il ​​31 dicembre 2020, l’utile netto rettificato è aumentato a $ 379,0 milioni, o $ 13,67 per azione diluita, rispetto a $ 139,6 milioni, o $ 5,24 per azione diluita, nel 2019.

Liquidità

Al 31 dicembre 2020, la liquidità e mezzi equivalenti, gli investimenti a breve termine e la liquidità vincolata ammontavano a 856,3 milioni di dollari, rispetto ai 114,3 milioni di dollari al 31 dicembre 2019.

Amazon Warrant

Il 9 ottobre 2020, Amazon ha eletto un esercizio senza contanti rispetto a 3.607.477 azioni conferite in base a un Warrant emesso nel 2016. Di conseguenza, Amazon ha acquisito 1.375.421 azioni ordinarie AAWW.

Il 27 gennaio 2021, Amazon ha eletto un esercizio senza contanti rispetto a 4.150.529 azioni assegnate ai Warrant emessi nel 2016. Di conseguenza, Amazon ha acquisito 1.280.450 azioni ordinarie AAWW.

Outlook 2021

Ore di volo previste: 85.000 nel primo trimestre del 2021, con un fatturato di circa 820 milioni di dollari e un EBITDA rettificato di circa 150 milioni di dollari. Inoltre, prevediamo che l’utile netto rettificato del primo trimestre 2021 crescerà di circa il 60% al 65% rispetto all’utile netto rettificato di $ 29,9 milioni nel primo trimestre del 2020. *

Si prevede che i risultati del primo trimestre continueranno a essere influenzati dalle spese in corso legate alla pandemia, tra cui la retribuzione del premio pilota e i costi operativi per rispettare le linee guida per la prevenzione del contagio sull’ambiente di lavoro.

I risultati saranno influenzati anche da un costo del lavoro per i piloti più alto in seguito ad un aumento delle retribuzioni deciso a maggio 2020.

Previste anche maggiori spese per la manutenzione pesante programmata, anche se per l’intero anno nel 2021, si prevede che le spese di manutenzione degli aeromobili saranno inferiori al 2020 e l’ammortamento e l’ammortamento per un totale di circa $ 270 milioni. 

Inoltre, si prevede che le spese in conto capitale di base, che escludono gli acquisti di aeromobili e motori, ammontino a circa $ 110-120 milioni, principalmente per parti e componenti per la nostra flotta.

Le spese impegnate per acquisire aeromobili e motori di ricambio dovrebbero essere di $ 264,7 milioni nel 2021. Queste spese includono 747-400 aerei passeggeri (da utilizzare per la sostituzione di vecchi aerei passeggeri, nonché motori e pezzi di ricambio), motori di ricambio e il nostro gennaio Accordo del 2021 per l’acquisto di quattro aeromobili 747-8F da Boeing che dovrebbero essere consegnati da maggio 2022 a ottobre 2022.

Dati completi qui.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi