Cortina 2021

Cortina 2021, cerimonia di apertura

Una cerimonia un po’ sottotono, accompagnata da una fitta nevicata, ma ricca di emozioni.

Una cerimonia che non dimenticheremo facilmente, segnata come le giornate di tutti noi, ormai da un anno, dal Covid-19, nonostante ciò è stato dato il giusto riconoscimento alle Dolomiti, patrimonio UNESCO, a Cortina, al Veneto e all’Italia.

Una fitta nevicata ed un maltempo che ha provocato alla sempre perfetta macchina della RAI qualche piccolo problemino tecnico. anche il sito di Cortina 2021e’ andato off-line.

A dare il via ai mondiali giunti alla loro 46esima edizione, a nome del presidente della Federazione internazionale di sci, Gianfranco Kasper, il presidente della Fisi, Flavio Roda. Durante la cerimonia, Roda ha voluto ringraziare “il governo, la Regione Veneto, la Provincia di Belluno, il comune di Cortina e, non ultima, la fondazione Cortina 2021 che con grandi sacrifici in questi anni ha portato a termine un immenso lavoro per portare al successo che meritano questi Mondiali. Sarà un grande mondiale voluto dall’impegno di tutti”.

Il sindaco di Cortina Giampietro Ghedina: “Simbolo di ripartenza per il nostro paese” “Cortina d’Ampezzo, la ‘regina delle Dolomiti’ oggi scrive una pagina importante della sua storia, per due settimane l’attenzione dello sport sarà concentrata sui mondiali in un momento non facile. Se le leggendarie olimpiadi del 56′ realizzavano il sogno dell’Italia della ricostruzione, la storia dei mondiali di Cortina 2021 è la storia dell’Italia della ripartenza, il primo evento sportivo mondiale in questa era pandemica. Cortina oggi incorona i campioni dello sci alpino e domani realizzerà il sogno a 5 cerchi con la trionfale assegnazioni delle Olimpiadi a Milano-Cortina 2026 -prosegue-. Ecco la rinascita, non poteva esserci scenario più bello di questo per ripartire. Cortina 2021 vuole essere simbolo dell’Italia che ce la fa, dell’Italia che vince“.

Presenti alla cerimonia anche alcuni artisti tra cui Gabbani e la grandissima Gianna Nannini.

Un meteo che ha costretto gli organizzatori a modificare il programma di domani e che costringerà tecnici operatori volontari e non a un duro lavoro, ma il Veneto, Cortina, l’Italia e la Fondazione Cortina 2021, non hanno mollato per il Covid e non molleranno ora come ha anche sottolineato il presidente della fondazione Alessandro Benetton: “Non ci siamo mai arresi” e non vi arrenderete ! Grandi! siamo con voi.

Per rivedere la cerimonia qui

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi