MSC

Riprendono le crociere, MSC Grandiosa salpata ieri da Genova

Tempo di lettura 4 minuti

MSC Grandiosa è la prima nave da crociera a partire da uno scalo italiano dopo un lungo stop dovuto alla pandemia, salpando dal porto di Genova per una crociera di 7 notti nel Mediterraneo occidentale.

Per MSC ed il settore crocieristico italiano si tratta di un evento con un profondo significato emozionale, per la possibilità di tornare a viaggiare in sicurezza fra le città più belle del Mediterraneo, dopo uno stop forzato di diversi mesi a causa della pandemia di Coronavirus.

E per la ripresa di un settore cruciale per la blue economy italiana, ma anche di straordinario valore tecnico, per lo sforzo congiunto di tutti gli attori pubblici e privati che hanno consentito di superare le notevoli difficoltà per garantire l’assoluta sicurezza di turisti e personale.

MSC Grandiosa

MSC ha deciso di ripartire ore con rigide misure a bordo e con una riduzione della capienza delle sue navi del 30%, Costa ripartirà a settembre e con soli passeggeri italiani.

Molto grave e significativo inoltre, la scelta che dovrebbe far pensare ai nostri politici, di non ripartire da Venezia, fino a data da destinarsi, le inutili beghe politiche, che potrebbero avere soluzioni rapide ed efficaci e l’inutile e dannoso, a questo punto, scontro con i comitati NO grandi navi, che hanno delle valide ragioni, ma non portano ad un risultato che possa salvaguardare migliaia di posti di lavoro, non solo del porto di Venezia, ma dell’intera città, ora più che mai sta portando a perdite economiche ingenti per la città di Venezia.

Il protocollo sanitario

Dopo l’approvazione del protocollo sanitario elaborato dalle compagnie da crociera e dalla Guardia costiera da parte del Comitato Tecnico Scientifico, il Governo italiano tramite il DPCM di proroga delle misure anti-Covid del 07/08/2020 ha dato il via libera alla ripresa delle crociere a partire dal 15 agosto.

MSC Crociere si è impegnata a tutelare la sicurezza e la salute degli ospiti in ogni momento del viaggio: dalla prenotazione al tragitto verso la nave, dall’imbarco alla vita di bordo, dalle escursioni a terra al ritorno a casa, preservando l’unicità dell’esperienza della crociera.

A tal fine la Compagnia ha messo a punto, con il supporto di un team di esperti internazionali, un rigoroso protocollo di salute e sicurezza validato anche dal RINA, che ne ha verificato la conformità con le direttive europee, per garantire la massima protezione degli ospiti, dell’equipaggio e delle comunità dei territori in cui le navi faranno scalo durante i loro itinerari. Il protocollo prevede l’adozione di misure ulteriormente rafforzate rispetto alle linee guida già rigorose approvate dal Comitato tecnico-scientifico, tra cui: screening medico e test universale Covid-19 per tutti gli ospiti e per l’equipaggio prima di ogni imbarco; escursioni “protette” organizzate dalla Compagnia esclusivamente per i propri ospiti; maggior distanziamento fisico a bordo grazie ad una capienza ridotta della nave ed un servizio sanitario di bordo ulteriormente potenziato.

In occasione della partenza dal porto di Genova, Stazioni Marittime, Autorità Portuale, e tutte le istituzioni competenti hanno collaborato con la compagnia di navigazione per facilitare le operazioni di controllo previste dalle nuove procedure, affinché anche la fase d’imbarco risulti per gli ospiti confortevole e sicura.

A pagina 2 le dichiarazioni di Paolo Emilio Signorini, Presidente Autorità di sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Edoardo Monzani, Amministratore Delegato di Stazioni Marittime SPA, Pierfrancesco Vago, Executive Chairman MSC Cruises, Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria e Marco Bucci, Sindaco di Genova.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi