Porto di Venezia

Non approvato il bilancio nonostante un notevole avanzo.

Tempo di lettura < 1 minuto

I rappresentanti della Città Metropolitana di Venezia e della Regione del Veneto votano contro il bilancio presentato dal presidente dell’Autorita’ portuale di Venezia.

Nonostante un avanzo di oltre 25 milioni di euro, ora si rischia lo stallo e l’impossibilità di procedere con i pagamenti alle imprese portuali, oltre 150 famiglie.

Pino Musolino non si spiega quali siamo le motivazioni del no dei due rappresentanti, anche perché il presidente della regione Veneto Zaia non ha espresso la contrarietà al SI nel caso in cui il bilancia fosse stato positivo.

E’ irrazzionale“ commenta Musolino, “hanno votato a favore delle azioni ma votano contro il bilancio che permette le azioni”.

I due rappresentanti dovranno dare una motivazione che possa essere considerata accettabile a norma di legge e tutti i ministeri ed enti preposti sono stati informati della situazione.

Musolino ha attivato inoltre tutte le misure per risolvere velocemente la questione senza creare ulteriori danni ai due porti di Venezia e Chioggia.

il presidente dell’autorità inoltre ricorda che anche l’aeroporto di Trieste si trova attualmente in una situazione critica, e si rischia un blocco di tutto il sistema portuale adriatico.

Uno sgambetto al presidente Musolino ? Lui lo esclude ma c’è chi non lo esclude, il prossimo passo ? Dovrà essere riconvocato un nuovo comitato e come ha detto Musolino “chi ha spaccato il vaso ora rimette a posto i cocci”, entro il 30 giugno.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi