SWISS

SWISS: oltre 700 nuovi posti di lavoro entro marzo…

Tempo di lettura 3 minuti

SWISS continuerà a creare posti di lavoro nel 2019 e nel 2020 e assumerà circa 700 nuovi dipendenti entro la fine di marzo 2020.

I due nuovi Boeing 777-300ER che entreranno a far parte della flotta di SWISS nei primi mesi del 2020, genereranno oltre 300 nuovi posti di lavoro, l’equivalente di una piccola e media impresa per ciascuno dei 777.

I giovani che intraprendono una carriera lavorativa possono anche scegliere tra una vasta e crescente gamma di opportunità di apprendistato SWISS.

SWISS in questi anni, sta investendo per un rinnovo importante della flotta, il più grande nella sua storia.

Swiss International Air Lines (SWISS) sottolinea ulteriormente il suo impegno nei confronti della Svizzera e della sua economia.

Circa 8 miliardi di franchi vengono investiti nella flotta SWISS per un periodo di dieci anni.

I nuovi aeromobili più grandi e più efficienti dal punto di vista del consumo di carburante offrono un maggiore comfort in volo, sono più eco-sostenibili, ridotti i consumi e le emissioni e cosa non meno importante, riducono i costi operativi.

Oltre 500 nuovi membri dell’equipaggio di cabina saranno assunti tra ottobre 2019 e marzo 2020

Circa la metà di essi in vista dell’aggiunta di altri due aeromobili a lungo raggio. Questo segnerà un nuovo record nelle attività di reclutamento di SWISS.

Piloti

Un totale di 230 nuovi piloti si uniranno inoltre alla compagnia tra il 2019 e il 2021 per soddisfare le crescenti esigenze di equipaggio della cabina di pilotaggio. Sono necessari in media 25 piloti per far funzionare ogni aereo a lungo raggio.

Grazie alla sua recente campagna di reclutamento di piloti, SWISS ha già visto un aumento tangibile delle domande degli aspiranti piloti in Svizzera, con un forte aumento delle domande di donne interessate a perseguire la carriera da pilota.

Formazione

SWISS è da tempo impegnata nel doppio sistema di istruzione della Svizzera e sostiene e promuove la formazione dei giovani offrendo apprendistati per i futuri ingegneri della polimeccanica e dell’automazione e per i futuri funzionari dei trasporti pubblici.

La società ha costantemente aumentato il numero di apprendistati offerti negli ultimi tre anni.

Anche il suo laboratorio per i suoi apprendisti tecnici viene sostanzialmente ampliato, per consentire a 30 apprendisti all’anno di essere formati dalla prossima estate.

Thomas Klühr, CEO di SWISS:

“Circa il 70% dei giovani in Svizzera sceglie un apprendistato professionale, Il doppio sistema educativo della Svizzera è ammirato in tutto il mondo ed è un fattore chiave nella performance economica del Paese.

Con il nostro coinvolgimento attivo nella formazione professionale, noi di SWISS diamo anche un importante contributo sia alla sicurezza dei nostri dipendenti di domani sia al più ampio sistema di istruzione svizzero ”.

SWISS ha dato a innumerevoli altri giovani il loro ingresso nel mondo del lavoro attraverso i suoi stage e altre opportunità di formazione pratica sin dalla sua fondazione nel 2002.

Molti di loro sono ancora con l’azienda oggi.

Trasporto aereo: vitale per l’economia svizzera

Il trasporto aereo è un elemento vitale sia per l’economia svizzera, per l’attrattiva della Svizzera come luogo di lavoro e di affari.

La relazione del Consiglio federale svizzero sulla politica dell’aviazione svizzera descrive il settore del trasporto aereo del paese come “di eccezionale importanza” per il fascino locale della Svizzera.

Attraverso la sua vasta rete di rotte centrata sul suo hub dell’aeroporto di Zurigo, SWISS offre collegamenti aerei diretti con i principali mercati economici del mondo e, nel fare ciò, fornisce una base e un quadro per la globalizzazione di oggi.

L’aviazione svizzera è responsabile di oltre 190.000 posti di lavoro, di cui oltre 9000 nella sola SWISS e oltre 33,5 miliardi di franchi di valore aggiunto all’anno.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi