Aeroporto di Bari BRI

Volotea inaugura la nuova base di Bari

  • 3 settimane fa
  • 4minuti

Volotea inaugura oggi la sua nuova base operativa a Bari, l’ottava in Italia e la ventunesima in Europa.

Con oltre 1.260 voli, 224.000 posti disponibili per la vendita, che segnano un incremento del 37% rispetto al 2023, e un Airbus A320 stazionato, Volotea servirà un totale di 18 destinazioni, di cui 9 in esclusiva.

Questi sono i dati di Volotea a Bari, dove la compagnia aerea è pronta a partire da domani per 8 nuove destinazioni: Dubrovnik, Rodi, Tolosa, Bilbao, Comiso, Spalato, Malaga e Preveza/Lefkada.

Volotea offre una vasta gamma di destinazioni, riflettendo un servizio di alta qualità e attenzione. Tra gennaio e giugno 2024, la compagnia ha mantenuto a Bari un completion factor medio del 97% – una percentuale significativa di voli completati con successo. A questo si aggiunge l’OTP15, che misura la puntualità media entro 15 minuti, superando il 70% a Bari. La qualità del viaggio è riconosciuta anche dai passeggeri: 9 su 10 raccomanderebbero Volotea a parenti e amici.

“Siamo presenti a Bari sin all’avvio delle nostre attività nel 2012, e l’apertura qui dell’ottava base operativa italiana, la ventunesima a livello di network, rappresenta un’ulteriore conferma del nostro sinergico legame con questo territorio – ha commentato Valeria Rebasti, International Market Director di Volotea -. Grazie a questo importante investimento, non solo saremo in grado di supportare l’economia locale attraverso un incremento dei flussi turistici in transito dallo scalo, ma offriremo anche maggiori opportunità per le comunità del territorio di viaggiare verso altri Paesi europei, grazie a una ricca offerta di destinazioni. Ringraziamo gli enti regionali e soprattutto il management di Aeroporti di Puglia, la cui preziosa collaborazione ci ha permesso di raggiungere questo traguardo. Non vogliamo però dimenticare i tanti passeggeri pugliesi che, volo dopo volo, ci hanno scelto e che ci hanno permesso di crescere in questi anni”.

“L’apertura della base di Volotea rappresenta una grande ricchezza per il nostro territorio. A beneficiare dei vantaggi che ne derivano, infatti, non sarà solo l’aeroporto, ma anche e soprattutto l’intera economia della comunità su cui insiste lo scalo – ha aggiunto Antonio Maria Vasile, Presidente di Aeroporti di Puglia -. La base, quindi rappresenta sì una crescita dei collegamenti, ma anche aumento dell’indotto, a tutto vantaggio del sistema umano ed economico della Puglia. Aeroporti di Puglia da sempre sostiene queste operazioni, perché siamo convinti che iniziative del genere siano fondamentali per il territorio e la comunità. L’apertura di una base rappresenta sempre un passaggio fondamentale nella vita di un aeroporto. Ancor di più se a farlo è un vettore con il quale si è legati da solidi rapporti commerciali. Questo, in linea con il nostro Piano strategico, permetterà una diversificazione dell’offerta da parte delle compagnie, promuovendo la competitività, la concorrenza e l’adattabilità alle mutevoli condizioni di mercato a favore dei consumatori, consentendo di offrire un ventaglio più ampio di destinazioni ai passeggeri e ad Aeroporti di Puglia di ampliare il proprio network. Una scelta, condivisa e ponderata, che ci gratifica e attesta il grande lavoro che stiamo facendo da tempo per offrire standard di servizio sempre più elevati ai passeggeri in transito nei nostri scali. Una bella giornata da incorniciare per l’azienda che mi onoro di presiedere e che vuole essere uno stimolo a fare sempre meglio per il bene del territorio, sempre in sinergia con la Regione Puglia, costantemente vicina a noi, e con quelle compagnie che si confermano, nei fatti, come partner commerciali affidabili”.

Sono 18 le destinazioni raggiungibili con Volotea dalla nuova base di Bari: 9 in Grecia (Atene, Corfù, Heraklion/Creta, Mykonos, Preveza/Lefkada – Novità 2024, Rodi – Novità 2024, Santorini, Skiathos e Zante), 3 in Italia (Comiso – Novità 2024, Firenze e Olbia), 2 in Francia (Lione e Tolosa – Novità 2024), 2 in Spagna (Bilbao e Malaga – entrambe Novità 2024) e 2 in Croazia (Dubrovnik e Spalato – entrambe Novità 2024).