Aviation

Monarch

ULTIM’ORA

Aggiornamento alle 17:00 del 02/10/2017

MONARCH HA DICHIARATO IL FALLIMENTO – TUTTI GLI AEREI A TERRA dalla mezzanotte del 01/10/2017

approfondisci

Monarch non è molto conosciuta in Italia, io stesso non la conoscevo fino ad un annetto fa, ho volato con Monarch da VCE per Manchester terminal T2, devo dire che mi sono trovato bene sia per il prezzo del biglietto che per il servizio, quindi non posso che dare una valutazione positiva.

Nasce nel 1968, compagnia aerea low-cost inglese che attualmente ha una flotta di  34 aerei, in media ogni anno trasporta 6 milioni passeggeri con più di 50 destinazioni, dall’Italia vola verso Londra LGW, Birmingham BHX, Manchester MAN e Leeds Bradford LBA. Non è una grande compagnia, ma rimane una delle poche che è resistita negli anni.

Unica pecca evidente di Monarch è la mancanza del self check-in da APP con la possibilità di salvare la carta di imbarco nel Wallet, l’unica fino ad oggi tra quelle che ho usato che non offre questo servizio.

Per il resto … gli aerei sono tutti Airbus[1] , con un età media non alta, ho notato subito il poco spazio per le gambe, ma i sedili sono comodi e l’aeromobile è risultato pulito, personale di bordo cordiale, in entrambi i voli è stata puntuale e le operazioni di imbarco si sono svolte regolarmente e con velocità.

“Tripadvisor” Le mie recensioni  31 ottobre 2016 

Flotta Monarch
modello in flotta ordini
Airbus A321-200 25 0
Airbus A320-200 9 0
Boeing 737 MAX 8[1] 0 30
totale 34 30

[1] verranno sostituiti con Boeing 737 MAX8 qui il comunicato stampa di Boeing

“Rendering

Aviation

LEVEL … nuova base in Italia ?

Vi ho già parlato di Joon la nuova compagnia #JOUNG del gruppo AirFrance-KLM, oggi puntiamo invece sulla notizia emersa nel corso di World Routes 2017 che si è svolto a Barcellona tra il 23 e il 26 settembre, dove Willie Walsh, chief executive di IAG non nasconde come Level stia pensando di aprire una nuova base e le due opzioni sono Roma e Parigi.

Roma, viste le incertezze su Alitalia ed il vuoto che si potrà creare, oltre che l’aggressività dei prezzi di Level, che sicuramente farà una forte concorrenza ad Alitalia qualora lo scenario che si configurerà sarà quello di una nuova Alitalia, potrebbe essere a differenza di Parigi più appetibile e con grosse prospettive di crescita.

In Italia Vueling, altra compagnia low-cost di IAG, ma per il breve e medio raggio, sta continuando a crescere anche potenziando le capacità, quindi puntare su Roma con Level per il lungo raggio sembra essere una prospettiva realistica.

Staremo a vedere, di sicuro Roma Fiumicino FCO, è uno scalo che al momento ha molte incognite e su cui molti vettori stanno puntando per lo stesso motivo di Level … Alitalia.

level_aereo

Aviation

Ryanair in un apparente “caos” : ecco i voli…

In una nota, Ryanair [1] spiega che:

Ryanair, la più grande compagnia aerea in Europa, oggi 27 settembre ha confermato il rallentamento della propria crescita durante il prossimo inverno (da novembre 2017 a marzo 2018). Da novembre 2017, voleranno 25 aerei in meno su una flotta complessiva di 400 aeromobili. Riducendo la programmazione voli in modo pianificato e controllato, Ryanair eliminerà ogni rischio di ulteriori cancellazioni.

I voli cancellati nell’operativo invernale sono:[ in rosso le rotte italiane]

1. Bucharest – Palermo 18. Sofia – Castellon
2. Chania – Athens 19. Sofia – Memmingen
3. Chania – Pafos 20. Sofia – Pisa
4. Chania – Thessaloniki 21. Sofia – Stockholm (NYO)
5. Cologne – Berlin (SXF) 22. Sofia – Venice (TSF)
6. Edinburgh  Szczecin 23. Thessaloniki – Bratislava
7. Glasgow – Las Palmas 24. Thessaloniki – Paris BVA
8. Hamburg – Edinburgh 25. Thessaloniki – Warsaw (WMI)
9. Hamburg – Katowice 26. Trapani – Baden Baden
10. Hamburg – Oslo (TRF) 27. Trapani – Frankfurt (HHN)
11. Hamburg – Thessaloniki 28. Trapani – Genoa
12. Hamburg – Venice (TSF) 29. Trapani – Krakow
13. London (LGW) – Belfast 30. Trapani – Parma
14. London (STN) – Edinburgh 31. Trapani – Rome FIU
15. London (STN) – Glasgow 32. Trapani – Trieste
16. Newcastle – Faro 33. Wroclaw – Warsaw
17. Newcastle – Gdansk 34. Gdansk – Warsaw

Sempre Ryanaiar comunica di aver già comunicato a tutti i passeggeri interessati dalle cancellazioni, tramite SMS, la cancellazione del volo, ed ovviamente è previsto il totale rimborso del prezzo del biglietto o la riprotezione in un altro volo.

Con la cancellazione di alcuni voli, per tutta la stagione invernale,  la compagnia spiega che in questo modo eliminerà il rischio di ulteriori annullamenti, che vista la carenza di piloti [2], non poteva  garantire la corretta operatività del piano voli invernale.

Per tutte le informazioni utili per procedere al rimborso o al cambio volo, o per qualsiasi altra info, questa la pagina dedicata dal vettore sul proprio sito.

Detto ciò non vedo motivo per procedere con modifiche dei vostri piani ferie se non siete stati avvisati della cancellazione del vostro volo, e per la prenotazione di nuovi non c’è problema, i voli che non verranno effettuati sono già stati eliminati dall’operativo e quindi non è possibile acquistarli.

Vota qui

Loading ... Loading ...

[1] a questo link il comunicato stampa della compagnia 

[2] Notizie ufficiali della compagnia motivano il problema causato da un errata pianificazioni dei turni, del piano ferie e dalla grande mole di lavoro del periodo estivo che ha costretto i piloti a lavorare più ore per permettere la corretta operatività dei voli, quindi  vi è la necessità non più propogabile  di procedere allo smaltimento delle ferie estive, voci non confermate dicono che vi sia un esodo in massa verso altre compagnie dei piloti che infatti la compagnia sta cercando di incentivare con un premio per rimanere.

Aviation

Transavia … la mia esperienza

La compagnia nasce alla fine del 1965 come Transavia Limburg N.V. per iniziativa di due investitori privati (uno belga e l’altro scozzese)nel 1988 KLM  acquisì il 40% delle azioni, nel 1991, dopo 25 anni di partecipazione in Transavia, Nedlloyd ( uno dei più importanti azionisti dell’epoca della compagnia ) gli vendette anche la sua restante quota del 40% . A questo punto diventa a tutti gli effetti una controllata di KLM. Nel 2003 divenne al 100% una sussidiaria di Air France-KLM e quindi la low-cost del gruppo.

Attualmente la flotta è composta esclusivamente da aerei Boeing 737 Next Generation, ed io ho avuto la fortuna nel mio ultimo volo di ritorno da Parigi OLY, di volare su un aereo con meno di un mese di vita, esperienza a dir poco emozionante ( per me !) , me ne sono accorto subito dal portellone con l’illuminazione a led, dal pannello Touch per il controllo di tutti i comandi di bordo della cabina e le plastiche così bianche, ok amore a prima vista, anche se la mia preferenza rimane Airbus !

Cominciamo ad entrare nel dettaglio dell’imbarco e del volo, come prima cosa state attenti alle dimensioni del bagaglio, sono molto fiscali, infatti le operazioni di imbarco sono tra le più lunghe di tutte le compagnie aeree con cui ho volato, è previsto un solo bagaglio a mano, non è possibile portare a bordo ad esempio insieme al trolley uno zaino … tanta pazienza.

Mettete in preventivo almeno un oretta, il servizio a bordo invece devo dire è perfetto, gli assistenti di volo sono molto cordiali e professionali e cosa non da poco, i posti sono abbastanza comodi, lo spazio per le gambe non è così poco come in altre low-cost.

Se atterrate o decollate a Parigi OLY,  vi sembrerà di piombare direttamente nel 1960, il terminal è rimasto esattamente come allora, per chi avesse visto qualche film di quegli anni ( 60/70 ), si ricorderà sicuramente di alcune scene girate proprio in quel terminal, che prima di CDG era il principale aeroporto di Parigi .

Vediamo ora alcuni pro e contro.

PRO:

  • assolutamente il PREZZO … ad esempio la tratta VCE – OLY a partire da 23 euro, e di posti se ne trovano davvero… per esperienza personale non ho mai avito problemi.
  • Aeroporti, sono quasi sempre aeroporti principali o comunque comodi, a differenza di altre compagnie Low-cost.
  • aerei, nuovi e con spazi adatti ad un viaggio abb comodo.

CONTRO:

  • troppo pignoli 🙂 … imbarco lungo a causa dell’attenta attenzione ai bagagli in quanto a discolpa di Transavia ( però i Boing li avete scelti voi ) le cappelliere dei nuovi 737-800 hanno una capacità di almeno il 30% in meno di quelle di un Airbus.

Tripadvisor Le mie recensioni  19 maggio 2017 15 giu 2017

Aviation

JOON la nuova compagnia #YOUNG di Air France

joon_3Anche AirFrance, come British e Iberia che fondendosi hanno creato IAG [1] diventando il terzo vettore a livello Europeo, lancia la sua compagnia LOW-COST, si chiama  Joon, e punterà ad attirare una clientela giovane e dinamica, i ‘Millennials’, con una programmazione dei voli, grafica e campagne di marketing ideate per questo specifico targhet di passeggeri, come annunciato dallo stesso presidente della società, Jean-Michel Mathieu , coinvolto nel progetto fin dall’inizio e già parte della Famiglia AirFrance-Klm in settori chiave come il  digital e la gestione dei ricavi.

Il primo volo di Joon, sarà il 1 dicembre inizialmente volerà verso 6 destinazioni europee: tra cui Barcellona, Berlino, Lisbona e Porto, nel marzo del 2018 si aggiungeranno Fortaleza in Brasile e le Seychelles per il lungo raggio.
Tariffe interessanti, in linea con le low-cost meno aggressive, un viaggio di sola andata verso una destinazione europea partirà da 39 euro, mentre le tariffe per le tratte a lungo raggio tra i 249 € e i  299 € a seconda della tratta.

Pensando ai servizi offerti, alla cura dei dettagli e a questo nuovo modo di pensare l’offerta ai passeggeri, mi viene tanto da pensare a Joon non come ad una low-cost ma come una compagnia a tutti gli effetti, non solo perchè appena nata #YOUNG.

La flotta sarà composta da tre tipologie di aerei tutti Airbus, A320 con i quali saranno iniziati i voli di corto e medio raggio, inizialmente saranno 18, mentre quelli a lungo raggio 10, con un piano di investimento fino al 2020 ( vedi tabella ). Per il lungo raggio verranno utilizzati A340 e A350 [2] .

Sviluppo previsto della flotta (2017-2021) [3]
Periodo N. Aerei
inverno 2017-2018 6 A321
estate 2018 14 o 15 11 A321 + 3 o 4 Airbus A340
inverno 2018-2019 21 11 A321 + 6 A320 + 4 A340-300
estate 2019 22 12 A321 + 6 A320 + 4 A340-300
inverno 2019-2020 24 11 A321 + 6 A320 + 4 A340-300 + 3 A350-900
estate 2020 28 12 A321 + 6 A320 + 4 A340-300 + 6 A350-900
inverno 2020-2021 27 11 A321 + 6 A320 + 3 A340-300 + 7 A350-900
estate 2021 28 12 A321 + 6 A320 + 10 A350-900

[1] International Consolidated Airlines Group, S.A.

[2] L’uso di aerei Airbus non era così ovvia, vista la flotta della controllata Transavia, composta totalmente da Boeing 737-800 di nuova generazione.

[3]fonte: Wikipedia

Idee

Skyscanner un ottima scusa per partire

Chi non ha mai sentito parlare di  Skyscanner_Logo_New? A quanto pare in tanti e chi lo conosce non ne conosce tutte le potenzialità, io lo uso sempre per programmare i miei viaggi, il perchè è semplice, è in grado di dirmi in base ai giorni che avrei disponibile, dove mi costerebbe meno andare,  inserisco l’aeroporto di partenza, ovviamente VCE e la destinazione? OVUNQUE.

Cosa funziona? …  in base alle date scelte, effettua una ricerca su vari siti, varie combinazioni di compagnie aeree, a volte anche con scali che non ti immagineresti lontanamente di fare, risultato … una prima suddivisione per nazione, con il prezzo più basso e poi se scompatti la singola nazione, per città, selezionata la città, effettua un ulteriore ricerca ricostruendo le combinazioni di volo disponibili, puoi applicare diversi filtri, tra i quali l’ordinamento per prezzo, la durata totale del volo ( scali compresi ) la durata degli scali e selezionare anche da quale aeroporto partire e arrivare nel caso in cui ve ne siano più di uno per la stessa destinazione.

Provalo qui:

Attrazioni Parchi a tema

Londra – Harry Potter Warner Bros. Studios

Se hai letto tutti i libri di Harry Potter o hai visto i film, almeno una volta dovreste entrare nel set di Harry Potter, quello vero, non un imitazione

Gli studi Warner Bros. di Londra, che in realtà si trovano in un paesino che si chiama Leavesden a circa 25 minuti di treno dalla stazione di Londa Heuston  londontrain  la stazione di arrivo è Watford Junction CITYMAPPERBUTTON costo del biglietto:  £9.50 ) sono Gli studios inglesi della Warner Bros, dove sono stati girati tutti i film di Harry Potter ad anhe altri famosi film, una parte degli studios sono aperti al pubblico e ospitano le scenografie originali del film, con le stesse luci, le stesse animazioni.

Dalla stazione agli studios è previsto un servizio navetta, il biglietto si acquista a bordo, biglietto a/r £2.50 solo andata £2.00, ulteriori informazioni qui 

Un avolta entrati e vi assicuro che sarà un entrata ad effetti, non vi dico altro per non farvi perdere la sorpresa, sarà come essere nel film, io non sono un fan di Harry, non sono uno di quelli che appena vede qualche gadget del film dice “Ohhhh”, però ho sempre amato i Backstage ed è stata quindi una bellissima esperienze .

Qui di seguito alcune foto di quello che vedrai nel percorso di visita.

E’ necessario effettuare la prenotazione e l’acquisto con biglietto con un po di anticipo, si esauriscono facilmente e gli ingessi sono a numero chiuso, per effettuare la prenotazione e controllare la disponibilità, collegarsi a questo sito .

La durata compreso il trasferimento in treno e navetta, almeno una mezza giornata

Città

Parigi

Beh che dire di Parigi, #fantastica … ci son capitato per puro caso a settembre del 2016 organizzando un we con un amico solo qualche giorno prima, partendo da Milano MXP ( ero a Milano per lavoro ) e tornando su Venezia VCE ( ogni scusa è buona per evitare un viaggio in treno 😛 ), un classico we di 2 notti ( permanenza minima ) in questo caso con arrivo su Parigi Orly OLY.
Parigi è servita da due aeroporti principali, lo storico inaugurato dal generale De Gaulle nel febbraio del 1961, ( come ho potuto scoprire da una targa commemorativa su cui è caduto il mio sguardo essendo nascosta dietro alle macchinette del caffè, non ho messo virgole apposta per dare enfasi a questa triste cosa … vi spiegherò dopo il perchè)  Parigi Orly OLY composto da due Terminal Sud e Ovest ( in fase avanzata la costruzione di un nuovo terminal tra i due per unirli ) e Parigi Charles de Gaulle CDG, quest’ultimo gigantesco composto da diversi terminal, ma ben collegati da loro, caratteristico è il T1 il più vecchio, con un architettiura del tutto particolare, il primo è soprattutto utilizzato dalle low-cost come Transavia, mentre il secondo dalle altre, EasyJet ad esempio utilizza entrambi gli scali, anche Air France ma per i voli dall’Italia CDG.

Entrambi gli aeroporti sono bel collegati con il centro città, OLY è raggiungibile in circa 45 minuti, mentre CDG in 30, entrambi con la  500px-Logo_RER_B.svg , poi dipende anche da dove alloggerete, se per esempio sceglierete la zona della Torre Eiffel a OLY ci arrivate comodamente anche in Bus con il bus le direct, alternativa valida anche per CDG, ma mai provata, ma nel caso di CDG meglio la RER, per ulteriori dettagli nella pagina dedicata.

Iniziamo cercando di capire anche in base alla mia esperienza di viaggio cosa vi consiglierei di vedere assolutamente, non avendo molto tempo come in tutti i weekend anche è il caso di ottimizzare, beh per prima cosa la Torre Eiffel ( sappiate che se volete salirci c’è sempre coda, quindi prenotatevi da questo sito , gli Champs Elyseesl’arco di Trionfo,

Il Louvre, non sono belle solo le collezioni ma anche la struttura museale, che ha una sua storia molto particolare e che scoprirete entrando nel museo,  il museo d’Orsey ( fantastico anche se mi son perso, il museo era una vecchia stazione ferroviaria ) una passeggiata sulla SennaMont martre con la basilica del Sacro  cuore, i suoi vicoli i suoi caratteristici locali, la cattedrale di Notre-dame, la vicina chiesetta Sainte-Chapelle, parte della struttura del tribunale di Parigi e proprio di fronte alla cattedrale, il Panteon  l’Opera’, Place Vendome, splendida scenografia per il famosissimo Hotel Ritz, e non dimentichiamo il Mouline Rouge e i magazzini La fayette. 

Primo giorno…

Per iniziare dopo colazione o se siete appena arrivati in Hotel, lasciate giù le valigie e potreste fare un bel giretto a Montmartre ( anvers 2 ) con delle viste molto suggestive sulla città di Parigi, con un sali e scendi tra scalinate e stradine strette, tra piazzette e piccoli giardini, un consiglio cercate proprio di perdervi, ovviamente dopo aver visto la basilica. Poi prendete la metro ed andate a vedere Notre-Dame (Cite’ 4 ) e la chiesetta Sainte-Chapelle, e poi nuovamente a piedi verso il Panteon ( Maubert-Mutualité 10 )

, e poi dirigetevi verso la Torre Eiffel ( Invalides 8 ) che ho lasciato per ultima oggi non a caso, di sera è spettacolare!

Secondo giorno…

Oggi si potrebbe dopo un abbondante colazione… servono energie, visitare due dei più importanti musei Parigini, il Louvre ed il museo D’orsey, c’è chi dice che per il Louvre serva un intera giornata, bah secondo me no, ma se siete dei fanatici dei musei cominciate con il Louvre  ( Palais-Royal -Musée du Louvre 17 ( i biglietti si possono acquistare direttamente nella biglietteria del museo, sia servita che self-service, oppure on-line), poi una bella passeggiata verso il museo D’Orsey  ( Solferino’ static-img ) che si trova proprio accanto al Louvre nell’altra sponda della Senna. Se avete ancora tempo o cmq per cena potreste ora dirigervi verso il quartiere Le Marais (  Hotel de Villee 1 11 ) continuare a camminare e a perdervi nelle viuzze per poi fermarvi in un localino per una veloce cena o un drink, oppure nuovamente verso la Torre Eiffel, non ci posso far nulla son rimasto affascinato dal gioco di luci sulla torre.

Non aspettatevi da me dritte su locali notturni, vado a letto presto. lo scrivo in grassetto così da evitare domande a cui non avrete mai risposta 🙂 .

Terzo giorno…

In attesa della partenza nel tardo pomeriggio/sera se non siete riusciti a visitare il museo D’Orsey, approfittate della mattinata e poi potreste farvi una bella passeggiata lungo la senna verso l’arco di Trionfo e gli Champs Elysees, passando per il bellissimo ponte Ponte Alessandro III per poi passare tra il bellissimo Grand Palais, monumento emblematico della Rmn-GP. Eretto per l’Esposizione universale del 1900 e dedicato “dalla Repubblica francese alla gloria dell’arte francese”, fu dichiarato monumento storico nel 2000,  che ospita numerose esposizione di arte moderna e non solo ed il Petit Palais, anch’esso costruito per l’esposizione universale, che ospita il Musée des beaux-arts de la ville de Paris. Se siete riusciti a vederlo ieri o cmq preferite l’arte moderna, vi consiglio il museo Pompidou (Rambuteau 11), progettato dall’architetto Renzo Piano, ospita diverse collezzioni, molto ricche di quadri, sculture davvero particolari.

LINK UTILI

Città

Napoli

Beh Napoli… che dire di Napoli, per la prima volta ques’anno grazie ad un matrimonio di una coppia di amici, giornate stupende, matrimonio in riva al mare a Bacoli  sono riuscito a farmi un bel giretto. è sufficiente una notte, due giornate, si arriva la mattina del sabato e si riparte la sera della domenica.

Dall’aeroporto al centro, ovvero da e verso la stazione Garibaldi centrale c’è un servizio navetta che costa pochissimo e in soli 15 minuti copre l’intero tragitto, Napoli Capodichino NAP è vicinissimo al centro.

metronapolismall

Da li si può tranquillamente prendere la metro linea 1 da Garibaldi  e scendere alla fermata Municipio per essere in pieno centro, proprio dietro il municipio, pochi passi ed avrete il Castel nuovo sulla vostra sinistra per poi proseguire verso piazza del Pebliscito prima della piazza, alla vostra destra la Galleria Vittorio Emanuele costruita tra il 1887 e il 1890.

La piazza è delimitata dal palazzo Reale, sede del municipio di Napoli e dallo splendido porticato con al centro la Basilica Reale Pontificia San Francesco e Paola IMG_9693un breve giro della piazza e poi dirigetevi verso il mare, al termine della facciata del municipio, verso il lungomare Via Nazario sauro, alla vostra sinistra bellisisma vista sul porto e il Vesuvio e in lontananza l’isola di Capri. IMG_9715camminando sul lungomare, non si può non scorgere Castel dell’Ovo, l’ingresso è libero, vale la pena entrare e salire fino nella torretta, l’accesso è consentito sia con un ascensore che a piedi, in salita usate l’ascensore in discesa altri due passi non vi faranno male 🙂 …. anche per avere la possibiltà di scoprire degli scorci interessanti del castello e della città.

La vista dalla torretta è fantastica, sullo sfondo Ischia, ed i quartieri di Mergellina e Posillipo.

IMG_9735

Continuando a percorrere il lungomare entrate in via Domenico Morelli per poi arrivare in via S.Caterina ed infine in via Filangieri e Via dei mille, una zona scoperta per caso essendo arrivato la prima volta dalla stazione della metro di Piazza Amedeo.

Non potete non farvi un giretto poi nella famosissima via dei Presepi, Via San Gregorio Armeno, beh la manualità e la fantasia degli artigiani Napoletani è da primato e riconosciuta in tutto il mondo.

Dal mio canale YouTube

LINK UTILI

Da Venezia/Mestre: VCE – Easyjet TFR – Ryanair

 

Città

Londra

Io ho un idea di viaggio che spesso si scontra, anche se solo inizialmente, con quella dei mie amici, non tanto per dove andare o cosa vedere, quanto sul come e sul dove alloggiare, mi piace viaggiare comodo, e dormire in hotel di un certo livello, gli ostelli anche no 🙂 Questa premessa per sfatare un piccolo luogo comune che sicuramente vista l’idea che molti hanno delle low-cost ci porta a prendere come dato di fatto che con un volo low-cost da e verso aeroporti secondari si risparmia. Non è sempre vero! Come nel caso di Londra, dove infatti potreste allo stesso prezzo, considerando OVVIAMENTE anche i transfer aeroportuali, partire ed atterrare in aeroporti principali piuttosto che fuori città.

 

I due aeroporti principali di Londra sono Gatwich LGW e Heatrow  LHR, LGW non prendo in considerazione il bus… ci mette una vita, LGW è servito dal Gatwich express GatExp il prezzo del biglietto a/r è di circa 31 sterline, mentre LHR  dalla metro  piccadilly Piccadilly line con 5 sterline a tratta ovvero 10 andata e ritorno, quindi avete già un margine di circa 20 sterline , ( non considero in questo articolo London city LCY ancora più centrale ma con meno voli e più costosi ) su cui ragionare,  quindi con la stessa spesa totale potreste volare British Airways invece di Ryanair per esempio.

Londra è una città che potreste tranquillamente viverla in un we, si viverla, non ha senso visitare una città se non si entra nell’ottica di idee che un viaggio in una città sconosciuta deve essere conoscenza e osservazione. Non preoccupatevi che in un we non vedrete tutto, tornerete un altra volta.

Io sono stato a Londra 8 volte, sempre nel weekend tranne una settimana due anni fa,  la mia prima esperienza di viaggio completamente solo e Londra mi ha dato una grossa mano.

Il mezzo più usato in una città così grande è ovviamente la list-uk-london-tube@2x Metro ( qui la mappa completa ) grazie alla quale ti sposti facilmente da una parte all’altra della città, è davvero capillare e ben servita, famosissimo il messaggio vocale “mind the gap ” che sentirete numerose volte diffondere nelle stazioni, come la signora che per anni ha prestato la sua voce per tutti gli annunci della metro, se siete curiosi date un occhiata a questo video .

Torniamo al nostro viaggio, come per ogni we vi consiglio di partire da casa con dei punti di riferimento, ovvero punti di interesse che vorreste vedere, una grossa mano ve la potrà dare Google Maps e una app fantastica che si chiama Citymapper  CITYMAPPERBUTTON molto affidabile per pianificare i vostri itinerari e se vi perderete :-). Mi raccomando cercate il più possibile di camminare, non fa bene solo alla salute, ma vi darà modo davvero di scoprire Londra.

Potreste ad esempio partire da Oxford street, uscendo dalla metro a Marble Arch Station  central line  central ) al limite di Hyde park, percorrerla tutta, entrando nei numerosi grandi magazzini presenti, come Selfridge ( Bond street jubilee Jubilee ), dove a differenza di Harrods ( Knightsbridge piccadilly Piccadilly ) riesco sempre a spendere qualcosa … ahimè .. grrrr … uffff eh vabbhè, i prezzi anche se alti rispetto ad altri grandi magazzini, sono più accessibili e si trova sempre qualcosa di interessante. Terminata Oxford street girate a destro verso Regent street, altra via dello shopping e percorretela tutta fino a Piccadilly circuspiccadilly bakerloo una delle più famose piazze di Londra, piccola chicca … in Regent St. sulla vostra sinistra troverete Carnaby street, molto caratterstica per i suoi negozietti ed è completamente pedonale.

Beh a questo punto siete stanchi o no? Se non siete stanchi… dai non vi ho fatto camminare così tanto! Proseguite  verso trafalgar square dove c’è la National Gallery, poco distante da Piccadilly,  l’ingresso come in quasi tutti i musei di Londra è gratuito. A questo punto, se siete partiti la mattina presto dall’hotel, dovreste esserci arrivati nel primo pomeriggio, beh entrate 🙂 fatevi un giretto e poi il primo ministro vi aspetta al n. 10 di Downing street per un tè, da li potreste proseguire per Wenstmister e il Big ban, ( wenstmister jubilee circle district ) … a questo punto vi concedo di andare a riposare 😉 dopo cena però di nuovo fuori a scoprire la Londra serale e notturna, potreste andare a Soho e passare per il negozio delle M&M’s ( Piccadilly circus, piccadilly bakerloo oppure Leicester Square piccadilly Northern ).

Il giorno dopo potreste dividervi tra British Museum  ( più stazioni metro nelle vicinanzelist-uk-london-tube@2x ) la mattina per poi incamminarci verso la cattedrale di S.Paul, il millenium Bridge e la Tate modern, se siete tipi da giornate nei musei, tutta la giornata se ne va, altrimenti potreste riuscire a visitare anche la torre di Londra, spostandovi con la metro.

Ne abbiamo viste di cose in due giorni no? Ovviamente se ne avete 3 potreste fare le cose con più calma, all’appello mancano Hyde park, il Victorian and Albert Museum, il museo di storia naturale e il museo delle Scienze , vale la pena vederli tutti e tre ( più stazioni metro nelle vicinanze list-uk-london-tube@2x essendo in un zona di Londra diversa rispetto a quelle fino ad ora visitate, ma vicini tra loro, d’obbligo una capatina da Harrowds, che è li nelle vicinanze.

Per la Metro prima di acquistare card o abbonamenti, pensate a quante volte al giorno la prenderete e se avete una carta di credito contactless paypass contactless ( sicuramente le carte mastercardpaypass  sono abilitate ) la potrete utilizzare senza acquistare i biglietti ma appoggiandola direttamente sui tornelli di accesso, per accedere ed acquistare la singola tratta. A Londra la tariffazione è un po’ strana rispetto all’Italia, ovvero in una giornata acquistando i biglietti singoli utilizzando la Oyster card Oyster Cardo la vostra carta di credito, come vi ho appena descritto, si spende un massimo giornalieri di 6 sterline e qualcosa ( vi consiglio vivamente di visitare il sito ufficiale perchè potrebbero variare le condizioni ), dovete cercare quindi di capire quante volte prenderete la metro in una giornata o nei tre giorni di soggiorno tenete presente che la tratta dall’aeroporto di Heatrow non è compresa in eventuali abbonamenti giornalieri, fatevi due conti.

Da vedere anche Camden Town Northern  con il suo mercato e i numerosissimi negozzietti di tendenza, di tutti i generi e il bellissimo canale con le chiuse e un piccolissimo borgo caratteristico della vecchia Inghilterra, dove potrete anche mangiare, assaporando diverse cucine da tutto il mondo.

IMG_8636

DOVE ALLOGGIARE

vi consiglio minimo un tre stelle … qui dove sono stato io.

DOVE MANGIARE 

Ah beh la cucina inglese è sicuramente diversa dalla nostra, io personalmente per uno spuntino veloce preferisco

PRET A MANGER,  Busaba Eathai e Leon

 leon   busaba pret

Belgio

Bruxelles

Bruxelles o Brussels, si può chiamare in entrambi i modi… è una delle città Europee che viste le dimensioni, si puo’ visitare in giornata, ovviamente dipende dagli aeroporti di , da Venezia volando suBruxelles (Zaventen ) è possibile.

Io vi consiglio di volare con Brussels Airlines. Prenotando per tempo potreste riuscire a spendere 60 euro a/r, altrimenti Ryanair che da un anno effettua anche voli su BRU ovvero l’aeroporto principale di Bruxelles (Zaventen ) e non solo su Charleroi-Bruxelles Sud CRL, posizionato lontano dalla città.

Dall’aeroporto di BRU il centro città è raggiungibile in appena 20-30 minuti di treno brutrain mentre da CRL 55 minuti.

In pochi minuti a piedi dalla stazione centrale o Gare du nord, arrivi nella famosa Grand Plaze, caratteristica per essere circondata da palazzine con stucchi dorati, la piazza merita una visita anche serale, l’illuminazione è stata studiata davvero bene, gli effetti di luce sulle facciate sono spettacolari e rendono lo stile gotico del palazzo del municipio ancora più bello da vedere.

Cosa mangiare? Beh come spuntino non potete non assaggiare i waffle! fatti al momento in uno dei caratteristici piccoli localini che circondano la piazza, io vi consiglio caldamente vicino alla fontanella del bambino che fa la pipi … poi vi spiego … dalla fontana in direzione Grand Plaze, subito dopo ad un negozio che si chiama Neuhause c’è questo piccolo locale di cui non ricordo il nome ma qui trovate la posizione esatta … un consiglio? prendetelo semplice senza gelato … è moolto dolce!

Camminando potreste incrociare il negozio di Tin Tin, chi è Tin Tin ? Scopritelo qui.

Vi consiglio poi di incamminarvi versoprendere  il palazzo reale e il parlamento Belga, separati da uno splendido giardino, a questo punto prendete la metro che si trova proprio al limite del parco, vicino al parlamento  fino alla fermata Schuman brumetro bru1 bru5. Fatevi un bel giro tra i palazzi dell’Unione Europea europa  e proseguite verso Parco del Cinquantenario, volendo esattamente alla fine del parco ci sono alcuni musei, Museo reale dell’esercito e della storia militare e il Cinquantenaire Museum Musees Royaux d’Art et d’Histoire separati dall’arco di trionfo. Bene qui direi che si può tranquillamente tornare verso il centro, brumetro bru1 bru5 se volete potete andare al museo del fumetto,  raggiungibile a piedi dalla Grand Place, qui il percorso in metro e qualche minuto a piedi .

Per il pernottamento vi consiglio di consultare Trivago  cercate di trovare una sistemazione in pieno centro, la città come vi dicevo non è grandissima, è molto comoda da girare a piedi, i trasporti escludendo il transefer da/per aeroporto potreste non usarli mai. Per un weekend non solo turistico ma anche di relax io vi consiglierei il Novotel Brussels Centre Tour Noire, 5 minuti a piedi dalla Grand Place con camere davvero belle, prezzo accessibile ( vi consiglio di iscrivervi al club Accor per sconti e raccolta punti ) accesso gratuito alla piccola piscina ed alla zona fitness e Spa.

Alcuni link utili…