Idee

Skyscanner un ottima scusa per partire

Chi non ha mai sentito parlare di  Skyscanner_Logo_New? A quanto pare in tanti e chi lo conosce non ne conosce tutte le potenzialità, io lo uso sempre per programmare i miei viaggi, il perchè è semplice, è in grado di dirmi in base ai giorni che avrei disponibile, dove mi costerebbe meno andare,  inserisco l’aeroporto di partenza, ovviamente VCE e la destinazione? OVUNQUE.

Cosa funziona? …  in base alle date scelte, effettua una ricerca su vari siti, varie combinazioni di compagnie aeree, a volte anche con scali che non ti immagineresti lontanamente di fare, risultato … una prima suddivisione per nazione, con il prezzo più basso e poi se scompatti la singola nazione, per città, selezionata la città, effettua un ulteriore ricerca ricostruendo le combinazioni di volo disponibili, puoi applicare diversi filtri, tra i quali l’ordinamento per prezzo, la durata totale del volo ( scali compresi ) la durata degli scali e selezionare anche da quale aeroporto partire e arrivare nel caso in cui ve ne siano più di uno per la stessa destinazione.

Provalo qui:

Attrazioni Parchi a tema

Londra – Harry Potter Warner Bros. Studios

Se hai letto tutti i libri di Harry Potter o hai visto i film, almeno una volta dovreste entrare nel set di Harry Potter, quello vero, non un imitazione

Gli studi Warner Bros. di Londra, che in realtà si trovano in un paesino che si chiama Leavesden a circa 25 minuti di treno dalla stazione di Londa Heuston  londontrain  la stazione di arrivo è Watford Junction CITYMAPPERBUTTON costo del biglietto:  £9.50 ) sono Gli studios inglesi della Warner Bros, dove sono stati girati tutti i film di Harry Potter ad anhe altri famosi film, una parte degli studios sono aperti al pubblico e ospitano le scenografie originali del film, con le stesse luci, le stesse animazioni.

Dalla stazione agli studios è previsto un servizio navetta, il biglietto si acquista a bordo, biglietto a/r £2.50 solo andata £2.00, ulteriori informazioni qui 

Un avolta entrati e vi assicuro che sarà un entrata ad effetti, non vi dico altro per non farvi perdere la sorpresa, sarà come essere nel film, io non sono un fan di Harry, non sono uno di quelli che appena vede qualche gadget del film dice “Ohhhh”, però ho sempre amato i Backstage ed è stata quindi una bellissima esperienze .

Qui di seguito alcune foto di quello che vedrai nel percorso di visita.

E’ necessario effettuare la prenotazione e l’acquisto con biglietto con un po di anticipo, si esauriscono facilmente e gli ingessi sono a numero chiuso, per effettuare la prenotazione e controllare la disponibilità, collegarsi a questo sito .

La durata compreso il trasferimento in treno e navetta, almeno una mezza giornata

Città

Parigi

Beh che dire di Parigi, #fantastica … ci son capitato per puro caso a settembre del 2016 organizzando un we con un amico solo qualche giorno prima, partendo da Milano MXP ( ero a Milano per lavoro ) e tornando su Venezia VCE ( ogni scusa è buona per evitare un viaggio in treno 😛 ), un classico we di 2 notti ( permanenza minima ) in questo caso con arrivo su Parigi Orly OLY.
Parigi è servita da due aeroporti principali, lo storico inaugurato dal generale De Gaulle nel febbraio del 1961, ( come ho potuto scoprire da una targa commemorativa su cui è caduto il mio sguardo essendo nascosta dietro alle macchinette del caffè, non ho messo virgole apposta per dare enfasi a questa triste cosa … vi spiegherò dopo il perchè)  Parigi Orly OLY composto da due Terminal Sud e Ovest ( in fase avanzata la costruzione di un nuovo terminal tra i due per unirli ) e Parigi Charles de Gaulle CDG, quest’ultimo gigantesco composto da diversi terminal, ma ben collegati da loro, caratteristico è il T1 il più vecchio, con un architettiura del tutto particolare, il primo è soprattutto utilizzato dalle low-cost come Transavia, mentre il secondo dalle altre, EasyJet ad esempio utilizza entrambi gli scali, anche Air France ma per i voli dall’Italia CDG.

Entrambi gli aeroporti sono bel collegati con il centro città, OLY è raggiungibile in circa 45 minuti, mentre CDG in 30, entrambi con la  500px-Logo_RER_B.svg , poi dipende anche da dove alloggerete, se per esempio sceglierete la zona della Torre Eiffel a OLY ci arrivate comodamente anche in Bus con il bus le direct, alternativa valida anche per CDG, ma mai provata, ma nel caso di CDG meglio la RER, per ulteriori dettagli nella pagina dedicata.

Iniziamo cercando di capire anche in base alla mia esperienza di viaggio cosa vi consiglierei di vedere assolutamente, non avendo molto tempo come in tutti i weekend anche è il caso di ottimizzare, beh per prima cosa la Torre Eiffel ( sappiate che se volete salirci c’è sempre coda, quindi prenotatevi da questo sito , gli Champs Elyseesl’arco di Trionfo,

Il Louvre, non sono belle solo le collezioni ma anche la struttura museale, che ha una sua storia molto particolare e che scoprirete entrando nel museo,  il museo d’Orsey ( fantastico anche se mi son perso, il museo era una vecchia stazione ferroviaria ) una passeggiata sulla SennaMont martre con la basilica del Sacro  cuore, i suoi vicoli i suoi caratteristici locali, la cattedrale di Notre-dame, la vicina chiesetta Sainte-Chapelle, parte della struttura del tribunale di Parigi e proprio di fronte alla cattedrale, il Panteon  l’Opera’, Place Vendome, splendida scenografia per il famosissimo Hotel Ritz, e non dimentichiamo il Mouline Rouge e i magazzini La fayette. 

Primo giorno…

Per iniziare dopo colazione o se siete appena arrivati in Hotel, lasciate giù le valigie e potreste fare un bel giretto a Montmartre ( anvers 2 ) con delle viste molto suggestive sulla città di Parigi, con un sali e scendi tra scalinate e stradine strette, tra piazzette e piccoli giardini, un consiglio cercate proprio di perdervi, ovviamente dopo aver visto la basilica. Poi prendete la metro ed andate a vedere Notre-Dame (Cite’ 4 ) e la chiesetta Sainte-Chapelle, e poi nuovamente a piedi verso il Panteon ( Maubert-Mutualité 10 )

, e poi dirigetevi verso la Torre Eiffel ( Invalides 8 ) che ho lasciato per ultima oggi non a caso, di sera è spettacolare!

Secondo giorno…

Oggi si potrebbe dopo un abbondante colazione… servono energie, visitare due dei più importanti musei Parigini, il Louvre ed il museo D’orsey, c’è chi dice che per il Louvre serva un intera giornata, bah secondo me no, ma se siete dei fanatici dei musei cominciate con il Louvre  ( Palais-Royal -Musée du Louvre 17 ( i biglietti si possono acquistare direttamente nella biglietteria del museo, sia servita che self-service, oppure on-line), poi una bella passeggiata verso il museo D’Orsey  ( Solferino’ static-img ) che si trova proprio accanto al Louvre nell’altra sponda della Senna. Se avete ancora tempo o cmq per cena potreste ora dirigervi verso il quartiere Le Marais (  Hotel de Villee 1 11 ) continuare a camminare e a perdervi nelle viuzze per poi fermarvi in un localino per una veloce cena o un drink, oppure nuovamente verso la Torre Eiffel, non ci posso far nulla son rimasto affascinato dal gioco di luci sulla torre.

Non aspettatevi da me dritte su locali notturni, vado a letto presto. lo scrivo in grassetto così da evitare domande a cui non avrete mai risposta 🙂 .

Terzo giorno…

In attesa della partenza nel tardo pomeriggio/sera se non siete riusciti a visitare il museo D’Orsey, approfittate della mattinata e poi potreste farvi una bella passeggiata lungo la senna verso l’arco di Trionfo e gli Champs Elysees, passando per il bellissimo ponte Ponte Alessandro III per poi passare tra il bellissimo Grand Palais, monumento emblematico della Rmn-GP. Eretto per l’Esposizione universale del 1900 e dedicato “dalla Repubblica francese alla gloria dell’arte francese”, fu dichiarato monumento storico nel 2000,  che ospita numerose esposizione di arte moderna e non solo ed il Petit Palais, anch’esso costruito per l’esposizione universale, che ospita il Musée des beaux-arts de la ville de Paris. Se siete riusciti a vederlo ieri o cmq preferite l’arte moderna, vi consiglio il museo Pompidou (Rambuteau 11), progettato dall’architetto Renzo Piano, ospita diverse collezzioni, molto ricche di quadri, sculture davvero particolari.

LINK UTILI

Città

Napoli

Beh Napoli… che dire di Napoli, per la prima volta ques’anno grazie ad un matrimonio di una coppia di amici, giornate stupende, matrimonio in riva al mare a Bacoli  sono riuscito a farmi un bel giretto. è sufficiente una notte, due giornate, si arriva la mattina del sabato e si riparte la sera della domenica.

Dall’aeroporto al centro, ovvero da e verso la stazione Garibaldi centrale c’è un servizio navetta che costa pochissimo e in soli 15 minuti copre l’intero tragitto, Napoli Capodichino NAP è vicinissimo al centro.

metronapolismall

Da li si può tranquillamente prendere la metro linea 1 da Garibaldi  e scendere alla fermata Municipio per essere in pieno centro, proprio dietro il municipio, pochi passi ed avrete il Castel nuovo sulla vostra sinistra per poi proseguire verso piazza del Pebliscito prima della piazza, alla vostra destra la Galleria Vittorio Emanuele costruita tra il 1887 e il 1890.

La piazza è delimitata dal palazzo Reale, sede del municipio di Napoli e dallo splendido porticato con al centro la Basilica Reale Pontificia San Francesco e Paola IMG_9693un breve giro della piazza e poi dirigetevi verso il mare, al termine della facciata del municipio, verso il lungomare Via Nazario sauro, alla vostra sinistra bellisisma vista sul porto e il Vesuvio e in lontananza l’isola di Capri. IMG_9715camminando sul lungomare, non si può non scorgere Castel dell’Ovo, l’ingresso è libero, vale la pena entrare e salire fino nella torretta, l’accesso è consentito sia con un ascensore che a piedi, in salita usate l’ascensore in discesa altri due passi non vi faranno male 🙂 …. anche per avere la possibiltà di scoprire degli scorci interessanti del castello e della città.

La vista dalla torretta è fantastica, sullo sfondo Ischia, ed i quartieri di Mergellina e Posillipo.

IMG_9735

Continuando a percorrere il lungomare entrate in via Domenico Morelli per poi arrivare in via S.Caterina ed infine in via Filangieri e Via dei mille, una zona scoperta per caso essendo arrivato la prima volta dalla stazione della metro di Piazza Amedeo.

Non potete non farvi un giretto poi nella famosissima via dei Presepi, Via San Gregorio Armeno, beh la manualità e la fantasia degli artigiani Napoletani è da primato e riconosciuta in tutto il mondo.

Dal mio canale YouTube

LINK UTILI

Da Venezia/Mestre: VCE – Easyjet TFR – Ryanair

 

Città

Londra

Io ho un idea di viaggio che spesso si scontra, anche se solo inizialmente, con quella dei mie amici, non tanto per dove andare o cosa vedere, quanto sul come e sul dove alloggiare, mi piace viaggiare comodo, e dormire in hotel di un certo livello, gli ostelli anche no 🙂 Questa premessa per sfatare un piccolo luogo comune che sicuramente vista l’idea che molti hanno delle low-cost ci porta a prendere come dato di fatto che con un volo low-cost da e verso aeroporti secondari si risparmia. Non è sempre vero! Come nel caso di Londra, dove infatti potreste allo stesso prezzo, considerando OVVIAMENTE anche i transfer aeroportuali, partire ed atterrare in aeroporti principali piuttosto che fuori città.

 

I due aeroporti principali di Londra sono Gatwich LGW e Heatrow  LHR, LGW non prendo in considerazione il bus… ci mette una vita, LGW è servito dal Gatwich express GatExp il prezzo del biglietto a/r è di circa 31 sterline, mentre LHR  dalla metro  piccadilly Piccadilly line con 5 sterline a tratta ovvero 10 andata e ritorno, quindi avete già un margine di circa 20 sterline , ( non considero in questo articolo London city LCY ancora più centrale ma con meno voli e più costosi ) su cui ragionare,  quindi con la stessa spesa totale potreste volare British Airways invece di Ryanair per esempio.

Londra è una città che potreste tranquillamente viverla in un we, si viverla, non ha senso visitare una città se non si entra nell’ottica di idee che un viaggio in una città sconosciuta deve essere conoscenza e osservazione. Non preoccupatevi che in un we non vedrete tutto, tornerete un altra volta.

Io sono stato a Londra 8 volte, sempre nel weekend tranne una settimana due anni fa,  la mia prima esperienza di viaggio completamente solo e Londra mi ha dato una grossa mano.

Il mezzo più usato in una città così grande è ovviamente la list-uk-london-tube@2x Metro ( qui la mappa completa ) grazie alla quale ti sposti facilmente da una parte all’altra della città, è davvero capillare e ben servita, famosissimo il messaggio vocale “mind the gap ” che sentirete numerose volte diffondere nelle stazioni, come la signora che per anni ha prestato la sua voce per tutti gli annunci della metro, se siete curiosi date un occhiata a questo video .

Torniamo al nostro viaggio, come per ogni we vi consiglio di partire da casa con dei punti di riferimento, ovvero punti di interesse che vorreste vedere, una grossa mano ve la potrà dare Google Maps e una app fantastica che si chiama Citymapper  CITYMAPPERBUTTON molto affidabile per pianificare i vostri itinerari e se vi perderete :-). Mi raccomando cercate il più possibile di camminare, non fa bene solo alla salute, ma vi darà modo davvero di scoprire Londra.

Potreste ad esempio partire da Oxford street, uscendo dalla metro a Marble Arch Station  central line  central ) al limite di Hyde park, percorrerla tutta, entrando nei numerosi grandi magazzini presenti, come Selfridge ( Bond street jubilee Jubilee ), dove a differenza di Harrods ( Knightsbridge piccadilly Piccadilly ) riesco sempre a spendere qualcosa … ahimè .. grrrr … uffff eh vabbhè, i prezzi anche se alti rispetto ad altri grandi magazzini, sono più accessibili e si trova sempre qualcosa di interessante. Terminata Oxford street girate a destro verso Regent street, altra via dello shopping e percorretela tutta fino a Piccadilly circuspiccadilly bakerloo una delle più famose piazze di Londra, piccola chicca … in Regent St. sulla vostra sinistra troverete Carnaby street, molto caratterstica per i suoi negozietti ed è completamente pedonale.

Beh a questo punto siete stanchi o no? Se non siete stanchi… dai non vi ho fatto camminare così tanto! Proseguite  verso trafalgar square dove c’è la National Gallery, poco distante da Piccadilly,  l’ingresso come in quasi tutti i musei di Londra è gratuito. A questo punto, se siete partiti la mattina presto dall’hotel, dovreste esserci arrivati nel primo pomeriggio, beh entrate 🙂 fatevi un giretto e poi il primo ministro vi aspetta al n. 10 di Downing street per un tè, da li potreste proseguire per Wenstmister e il Big ban, ( wenstmister jubilee circle district ) … a questo punto vi concedo di andare a riposare 😉 dopo cena però di nuovo fuori a scoprire la Londra serale e notturna, potreste andare a Soho e passare per il negozio delle M&M’s ( Piccadilly circus, piccadilly bakerloo oppure Leicester Square piccadilly Northern ).

Il giorno dopo potreste dividervi tra British Museum  ( più stazioni metro nelle vicinanzelist-uk-london-tube@2x ) la mattina per poi incamminarci verso la cattedrale di S.Paul, il millenium Bridge e la Tate modern, se siete tipi da giornate nei musei, tutta la giornata se ne va, altrimenti potreste riuscire a visitare anche la torre di Londra, spostandovi con la metro.

Ne abbiamo viste di cose in due giorni no? Ovviamente se ne avete 3 potreste fare le cose con più calma, all’appello mancano Hyde park, il Victorian and Albert Museum, il museo di storia naturale e il museo delle Scienze , vale la pena vederli tutti e tre ( più stazioni metro nelle vicinanze list-uk-london-tube@2x essendo in un zona di Londra diversa rispetto a quelle fino ad ora visitate, ma vicini tra loro, d’obbligo una capatina da Harrowds, che è li nelle vicinanze.

Per la Metro prima di acquistare card o abbonamenti, pensate a quante volte al giorno la prenderete e se avete una carta di credito contactless paypass contactless ( sicuramente le carte mastercardpaypass  sono abilitate ) la potrete utilizzare senza acquistare i biglietti ma appoggiandola direttamente sui tornelli di accesso, per accedere ed acquistare la singola tratta. A Londra la tariffazione è un po’ strana rispetto all’Italia, ovvero in una giornata acquistando i biglietti singoli utilizzando la Oyster card Oyster Cardo la vostra carta di credito, come vi ho appena descritto, si spende un massimo giornalieri di 6 sterline e qualcosa ( vi consiglio vivamente di visitare il sito ufficiale perchè potrebbero variare le condizioni ), dovete cercare quindi di capire quante volte prenderete la metro in una giornata o nei tre giorni di soggiorno tenete presente che la tratta dall’aeroporto di Heatrow non è compresa in eventuali abbonamenti giornalieri, fatevi due conti.

Da vedere anche Camden Town Northern  con il suo mercato e i numerosissimi negozzietti di tendenza, di tutti i generi e il bellissimo canale con le chiuse e un piccolissimo borgo caratteristico della vecchia Inghilterra, dove potrete anche mangiare, assaporando diverse cucine da tutto il mondo.

IMG_8636

DOVE ALLOGGIARE

vi consiglio minimo un tre stelle … qui dove sono stato io.

DOVE MANGIARE 

Ah beh la cucina inglese è sicuramente diversa dalla nostra, io personalmente per uno spuntino veloce preferisco

PRET A MANGER,  Busaba Eathai e Leon

 leon   busaba pret

Belgio

Bruxelles

Bruxelles o Brussels, si può chiamare in entrambi i modi… è una delle città Europee che viste le dimensioni, si puo’ visitare in giornata, ovviamente dipende dagli aeroporti di , da Venezia volando suBruxelles (Zaventen ) è possibile.

Io vi consiglio di volare con Brussels Airlines. Prenotando per tempo potreste riuscire a spendere 60 euro a/r, altrimenti Ryanair che da un anno effettua anche voli su BRU ovvero l’aeroporto principale di Bruxelles (Zaventen ) e non solo su Charleroi-Bruxelles Sud CRL, posizionato lontano dalla città.

Dall’aeroporto di BRU il centro città è raggiungibile in appena 20-30 minuti di treno brutrain mentre da CRL 55 minuti.

In pochi minuti a piedi dalla stazione centrale o Gare du nord, arrivi nella famosa Grand Plaze, caratteristica per essere circondata da palazzine con stucchi dorati, la piazza merita una visita anche serale, l’illuminazione è stata studiata davvero bene, gli effetti di luce sulle facciate sono spettacolari e rendono lo stile gotico del palazzo del municipio ancora più bello da vedere.

Cosa mangiare? Beh come spuntino non potete non assaggiare i waffle! fatti al momento in uno dei caratteristici piccoli localini che circondano la piazza, io vi consiglio caldamente vicino alla fontanella del bambino che fa la pipi … poi vi spiego … dalla fontana in direzione Grand Plaze, subito dopo ad un negozio che si chiama Neuhause c’è questo piccolo locale di cui non ricordo il nome ma qui trovate la posizione esatta … un consiglio? prendetelo semplice senza gelato … è moolto dolce!

Camminando potreste incrociare il negozio di Tin Tin, chi è Tin Tin ? Scopritelo qui.

Vi consiglio poi di incamminarvi versoprendere  il palazzo reale e il parlamento Belga, separati da uno splendido giardino, a questo punto prendete la metro che si trova proprio al limite del parco, vicino al parlamento  fino alla fermata Schuman brumetro bru1 bru5. Fatevi un bel giro tra i palazzi dell’Unione Europea europa  e proseguite verso Parco del Cinquantenario, volendo esattamente alla fine del parco ci sono alcuni musei, Museo reale dell’esercito e della storia militare e il Cinquantenaire Museum Musees Royaux d’Art et d’Histoire separati dall’arco di trionfo. Bene qui direi che si può tranquillamente tornare verso il centro, brumetro bru1 bru5 se volete potete andare al museo del fumetto,  raggiungibile a piedi dalla Grand Place, qui il percorso in metro e qualche minuto a piedi .

Per il pernottamento vi consiglio di consultare Trivago  cercate di trovare una sistemazione in pieno centro, la città come vi dicevo non è grandissima, è molto comoda da girare a piedi, i trasporti escludendo il transefer da/per aeroporto potreste non usarli mai. Per un weekend non solo turistico ma anche di relax io vi consiglierei il Novotel Brussels Centre Tour Noire, 5 minuti a piedi dalla Grand Place con camere davvero belle, prezzo accessibile ( vi consiglio di iscrivervi al club Accor per sconti e raccolta punti ) accesso gratuito alla piccola piscina ed alla zona fitness e Spa.

Alcuni link utili…

CitizenM

Amsterdam

Capitale dell’Olanda è una delle città più movimentate in Europa, famosa per i suoi canali e per chi non lo sapesse un esempio di “urbanistica a misura d’uomo”.

L’aeroporto di Amsterdam Schipol (AMS) è uno dei più grandi al mondo, prendetevi del tempo per spostarvi nei terminal ( tutti collegati tra loro ), quindi cercate di arrivare almeno n oretta prima dell’imbarco. l’aeroporto è collegato col centro città con treni amsterdamrail ogni 15 minuti nelle ore diurne e dista appena 20-30 minuti dalla stazione Amsterdam Central, in pieno centro.

My landing in AMS 🙂

Io ho scelto di alloggiare al CitizenM Amsterdam Schipol con vista pista, beh per chi come me ha come passione il mondo dell’aviation è fantastico, tranquilli, le camere sono insonorizzate e addormentarsi guardando gli aerei che atterrano e si spostano nel ground aeroportuale non ha prezzo.

Il CitizenM ha una filosofia molto particolare un #mood moderno che offre un servizio completo, elegante ma allo stesso tempo informale e fa della tecnologia e della domotica uno dei suoi punti di forza. Pensate che tutta la stanza ( luci, tv, tende, temperatura ) si controlla tramite un IPad fornito dalla struttura e presente in ogni stanza. Check-in e check-out sono completamente self service anche se è sempre presente almeno un addetto della reception. è possibile richiedere anche il late check-out per le ore 20 del giorno della partenza con 35 euro in più, la colazione è abbondante e servita al piano terra nella zona bar/relax davvero bella e completa, con 15 euro.

PRIMO GIORNO … solo pomeriggio 

Bene arrivato in aeroporto dopo un brevissimo scalo a Zurigo … VCE-ZRH-AMS, in soli 10 minuti arrivo in hotel, mi sistemo, breve riposino di mezz’ora, svuoto lo zaino e mi dirigo nuovamente in aeroporto, esattamente al centro c’è la stazione dei treni, il bigliettoa/r costa 9,40 euro.

Avete già scaricato Citymapper  CITYMAPPERBUTTON no? Fatelo!

Raggiungiamo in treno la stazione di Amsterdam Central amsterdamrailCon un treno nelle fascie orarie diurne ogni 15 minuti, il tragitto è di circa 20 minuti.

Dalla stazione in pochi minuti a piedi raggiungere Piazza Damuna delle piazze più importanti della città, vi consiglio vivamente di girarla a piedi qualche oretta, anche senza meta, per scoprire scorci non presenti nelle guide, camminando oltre alle caratteristiche case della città spesso storte con la loro struttura portante in travi di legno, addentratevi verso i canali che nella parte centrale della città sono le strade di Amsterdam, ma a differenze di città d’acqua come Venezia, costeggiati da strade, Ad Amsterdam, nella zona centrale proveniendo dalla stazione troverete una marea di negozi di tutti i tipi, con i marchi più conosciuti anche in Italia.

Terminata la passeggiata il pomeriggio, decido in attesa del treno per il ritorno in hotel di gustarmi delle appetitose patatine fritte in uno dei tanti fast-food presenti, è molto comune in Olanda acquistare le patatine da passeggio gustose e croccanti, lo so non dovrei mangiarle, ma ogni tanto uno strappa alla regola ci stà :-P.

Ritornato in hotel, ovviamente senza fame, ma se avete fame la zona commerciale dell’aeroporto è davvero ben fornita, trovate di tutto dall’omni presente Starbucks a Burgher King e un marchio non conosciuto in Italia ma che a me piace molto Leon , a questo link trovate l’elenco di tutti i ristoranti/bar, bene torniamo alla mia serata … tranquilli, non ho fatto nulla 😛 … doccia, apro le tende e mentre mi guardo un po di TV osservo il grande traffico di aerei dell’aeroporto di Schipol, ovviamente come un bambino che lo vede per la prima volta… eh son così … fatevene una ragione, amo gli aeroporti, gli aerei … sono il mio mondo, anche se nessuno del settore mi assume 🙁 … ok cerchiamo di non essere tristi e godiamoci il meritato riposo.

SECONDO GIORNO … solo mattina e primo pomeriggio

Bene, mi sveglio con calma, intorno alle 8, mi preparo e scendo a far colazione, c’è davvero di tutto, uova, bakon, dolci, caffè ovviamente espresso o cappuccino, pane fresco, marmellate, ciao dieta!

Ritorno in stanza, rimetto tutto nello zaino, ovviamente per una notte … è mezzo vuoto, quando viaggi spesso dal trolley strapieno arrivi allo zainetto con lo stretto necessario, esperienza 🙂 … faccio il ceck-out, davvero veloce e ritorno in aeroporto per raggiungere il centro, oggi la giornata sarà dedicata ai musei e ad un altra bella passeggiata per poi tornare in aeroporto, ovviamente dovrò visitare meglio anche quello 😛

La zona dei musei, Van Gogh, Rijksmuseum ed altri ancora, prendi il tram amsterdamtram 2 o 5, il biglietto giornaliero pr l’intera area urbana costa € 7,50 e si acquista nelle biglietterie automatiche in stazione,  in 10 minuti si arriva proprio accanto alla famosa scritta I amsterdam, davanti al Rijksmuseum.

Un consiglio! acquistate online il biglietto per il museo di Van Gogh, potete farlo da qui, ed aggiungere il biglietto al vostro Wallet del cell, il museo è molto carino, si visita in un ora, non è grandissimo, quindi in una mattinata potete tranquillamente visitare entrambi i musei.

Visto il costo altino dei biglietti € 17 per ogni museo decido di visitare solo quello di Van Gogh, ma Amsterdam è piena di musei, selezionate quelli che a voi interessano di più ed in base a quello decidete come pianificare la vostra giornata.

Al costo altino dei biglietti, un pranzo o cena veloce non ha prezzi esagerati, i voli dipende dal vostro aeroporto di partenza, io devo dire che sono abbastanza fortunato partendo da Venezia, con Easyjet si riescono a trovare anche dei voli ad un prezzo molto basso, altrimenti con KLM si attestano nella fascia di prezzo 99-110 euro in media, vi consiglio come sempre di utilizzare SkyScanner, che elabora tutte le opzioni di viaggio possibili comprese quelle con scalo, che potrebbero essere molto convenienti, anche rispetto ai voli diretti, poi beh ovviamente dipende tutto dalle vostre disponibilità di giorni e dal periodo, quello che consiglio sempre è organizzarsi con anticipo.

Beh che dire? buon viaggio e ricordatevi di aggiungere l’hashtag #WEtravel nelle vostre foto 🙂

Alcuni link utili…