Air France

Air France si sfila da Alitalia?

Tempo di lettura < 1 minuto

Secondo quanto riportato dal Sole24ore, in seguito a “motivi politico-istituzionali”, Air France avrebbe intenzione di sfilarsi dal dossier Alitalia.

La decisione sarebbe arrivata dopo il richiamo a Parigi dell’ambasciatore francese in Italia, decisione del ministero degli esteri francese, dopo l’ennesima tensione tra i due governi che reciprocamente si portae da ormai qualche mese. Read more “Air France si sfila da Alitalia?”

Alitalia ha comunicato che sono 3 le offerte pervenute allo scadere dell'ultimo giorno per la presentazione delle offerte: Ferrovie dello Stato e easyJet entrambi vincolanti e una non vincolante di Delta. Alitalia

Alitalia: Ferrovie e easyJet

Tempo di lettura 2 minuti

Alitalia ha comunicato che sono 3 le offerte pervenute allo scadere dell’ultimo giorno per la presentazione delle offerte: Ferrovie dello Stato e easyJet entrambi vincolanti e una non vincolante di Delta.

Sia Ferrovie che easyJet, hanno da subito espresso l’intenzione di entrare in Alitalia, ma con specifiche condizioni, una ristrutturazione della compagnia e in un consorzio con partner finanziari ed operativi. Read more “Alitalia: Ferrovie e easyJet”

Alitalia

Alitalia … la storia infinita

Tempo di lettura 2 minuti

Ad ottobre scade il bando per la vendita, Lufthansa, easyJet (solo per citarne due) ed alcuni fondi sono interessati, ma il governo sta pensando ad una soluzione diversa per mantenere il controllo in mano allo stato.

Scelta che i privati sono disponibili a valutare anche come soci di minoranza, a patto che la nuova Alitalia sia una vero vettore con un piano di investimenti e un operativo con una visione verso un futuro che punta alla crescita e non più solo ad un ennesimo sbandierato salvataggio, che poi non è mai andato in porto.

Read more “Alitalia … la storia infinita”

Frances Ouseley - easyjet italian director Alitalia

easyJet in pole per Alitalia

Tempo di lettura 2 minuti

easyJet ha tutte le carte in regola per acquisire Alitalia, dopo la BREXIT ha subito creato easyJet Europe con sede a Vienna, così da poter aver mani libere nel mercato Europeo, sia dal punto di vista operativo sui voli che per eventuali acquisizioni.

Frances Ouseley, director Italy di easyJet spiega alla stampa di aver incontrato i tre commissari di Alitalia e di aver elaborato un piano che soddisfa al 100% le richieste della compagnia Italiana e del governo. Read more “easyJet in pole per Alitalia”

Alitalia

Il piano di Lufthansa per Alitalia

Tempo di lettura < 1 minuto

Attualmente Alitalia, per decisione politica, è giusto sottolineare questo dettaglio, visto che tale scelta non è mai stata fatta in termini di miglioramento dei costi e sviluppo della compagnia, ha due HUB nazionali, lo storico Roma Fiumicino FCO e Milano Malpensa MXP.

LH ha 4 HUB: Francoforte, Monaco di Baviera, Zurigo e Vienna, nei piani della compagnia rimarrà come HUB italiano, Fiumicino (anche sede operativa), quindi quinto HUB di Lufthansa, mentre a Malpensa ci sarà Eurowings, società low-cost di LH che nel 2017 continua un trend positivo di crescita sia in termini di fatturato che di passeggeri.

La flotta verrà completamente ridimensionata, rimarranno circa 80 veicoli, puntando sul lungo raggio, che attualmente ad Alitalia sta portanto dei buoni risultati, come ha reso noto uno dei commissari nella giornata di ieri.

I dipendenti ridotti di circa il 40%, degli 8.400 dipendenti dell’aviation dovrebbero restarne 5.000. Un numero che secondo voci di Alitalia sarà oggetto di una negoziazione per rimanere sui 7000,  il taglio dei dipendenti è del tutto in linea con il progetto e giustificato dal modello Alitalia di Lufthansa.

Secondo l’amministratore delegato di LH,Carsten Spohr:

dovrebbe ricordare il percorso della svizzera Swiss, riportata in vita dopo il fallimento di Swissair, ma con al centro una strategia differente tra Nord e Centro-Sud Italia”.

Secondo alcune fonti del Corriere della sera, “Nelle intenzioni dei vertici di Lufthansa a Malpensa e Linate (ma anche negli altri impianti del Nord) i velivoli Alitalia dovrebbero lasciare gli slot a quelli di Eurowings per i voli di medio raggio, mentre i pochi collegamenti intercontinentali diretti potrebbero restare ancora in mano ad Alitalia. A Colonia puntano molto sul proprio vettore a basso costo tanto da investire 1,5 miliardi di euro con l’obiettivo di fargli trasportare nel 2018 circa 40 milioni di passeggeri contro i 18 dell’anno passato”.