Alaska Airlines

Il B737 MAX-9 Alaska Airlines, restituito a Boeing

  • 2 settimane fa
  • 2minuti

Il Boeing B737 MAX-9 di Alaska Airlines, che ha perso un pannello durante il volo, è stato restituito al produttore che lo ha riacquistato dalla compagnia aerea.

La compagnia aerea ha ottenuto da Boeing un risarcimento superiore ai 200 milioni di dollari per le perdite causate dall’incidente. Nonostante non ci fossero indicazioni che l’aereo sarebbe stato ritirato, Alaska Airlines ha deciso di ordinare un ulteriore MAX-10 come sostituzione.

Alaska Airlines lo conferma in una nota: “Abbiamo stipulato un contratto di acquisto con Boeing per l’aereo N704AL (msn 67501). Ne hanno preso possesso e la registrazione è stata modificata. Non fa più parte della nostra flotta. Inoltre, abbiamo effettuato un ordine per un nuovo B737-10.”.

È possibile che Alaska Airlines e Boeing preferiscano evitare ulteriori problemi con il medesimo aeromobile e che i passeggeri possano rifiutarsi di volare, scoprendo che il loro aereo è stato recentemente coinvolto in un incidente grave.

Cosa successe al Boeing B737 MAX-9 N704AL?

Il Boeing B737 MAX-9 registrato come N704AL è stato coinvolto in un incidente il 5 gennaio 2024. Durante il volo Alaska Airlines 1282, poco dopo il decollo dall’Aeroporto Internazionale di Portland, Oregon, diretto all’Aeroporto Internazionale di Ontario, California, si è verificata una decompressione incontrollata dovuta alla perdita di un tappo di porta, che è stato espulso. L’aereo è rientrato a Portland per un atterraggio di emergenza. Tutti i 177 occupanti, inclusi 171 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio, sono sopravvissuti, con tre feriti lievi.

Un rapporto preliminare pubblicato il 6 febbraio 2024 ha indicato che quattro bulloni, che dovevano fissare il tappo della porta, erano assenti al momento dell’incidente. I registri della Boeing hanno mostrato che il tappo era stato reinstallato senza bulloni prima della consegna iniziale dell’aereo. L’indagine sull’incidente da parte del National Transportation Safety Board (NTSB) è tuttora in corso.