Aeroporti di Roma ADR

Roma Fiumicino è ancora il miglior aeroporto in Europa

  • 2 settimane fa
  • 4minuti

L’aeroporto di Roma Fiumicino è stato nominato il migliore d’Europa per la sesta volta in sette anni nella categoria degli aeroporti con oltre 40 milioni di passeggeri.

La decisione è stata annunciata ieri sera a Istanbul dall’ACI (Airport Council International) Europe durante l’Assemblea generale annuale, dove vengono riconosciuti gli aeroporti europei che hanno raggiunto l’eccellenza in vari settori.

Le valutazioni sono state effettuate da una giuria indipendente formata da sei eminenti figure del settore aeronautico europeo. Quest’anno, l’aeroporto “Leonardo da Vinci” ha condiviso il primo posto con l’aeroporto internazionale iGA di Istanbul e ha anche ricevuto il “Digital Transformation Award” per il suo impegno nella digitalizzazione e nell’innovazione, al fine di migliorare continuamente l’esperienza dei viaggiatori.

Sempre più “digitale, affidabile, data-driven e sostenibile”: viene così descritto dalla giuria di esperti del settore Aviation lo scalo di Roma Fiumicino, gestito e sviluppato da Aeroporti di Roma, società del gruppo Mundys, che consolida così il suo primato in Europa, costruito con l’aggiudicazione del “Best Airport Award” negli anni 2018, 2019, 2020, 2022 e 2023.

Nello specifico, tra i criteri di valutazione sono stati riconosciuti l’impegno di ADR nelle operations e nella customer experience; lo sviluppo di nuove infrastrutture “green” e l’impegno dello scalo a 5 Stelle Skytrax come «Careport» nella promozione di un aeroporto sempre più sostenibile, che si prenda cura delle persone e del territorio; sull’innovazione come driver di sviluppo del settore, incluso il design e la progettazione di nuove modalità di trasporto.

“Sono orgoglioso di questo nuovo primato europeo raggiunto dallo scalo di Roma Fiumicino” ha affermato il Presidente di Aeroporti di Roma, Vincenzo Nunziata – “che riconosce l’eccellenza e la qualità dei servizi offerti a migliaia di passeggeri ogni giorno, insieme agli investimenti in sostenibilità e digitalizzazione. Questo riconoscimento rappresenta un’ulteriore dimostrazione dell’impegno della nostra società che ha l’obiettivo di contribuire al crescente consolidamento dell’attrattività e della crescita turistica ed economica del nostro Paese su scala globale”.

Ottenere per la sesta volta il riconoscimento di Best European Airport da parte di ACI Europe è motivo di grande orgoglio e soddisfazione, poiché conferma che stiamo guidando il nostro sviluppo nella giusta direzione, grazie al lavoro e alla passione di tutte le nostre persone e dell’intera comunità aeroportuale” ha dichiarato l’amministratore delegato di Aeroporti di Roma Marco Troncone, proseguendo: “Raggiungere questo risultato ex-aequo con il nuovo, grande aeroporto di Istanbul, oltre al Digital Transformation Award, ci spinge ancor di più a ragionare sul futuro. Se oggi l’aeroporto di Fiumicino è in grado di gestire ottimamente l’importante aumento di traffico, è grazie a una visione che ci ha portati a mettere in atto, anche nei momenti più difficili, importanti investimenti – pari a 2,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni (circa il 50% delle risorse investite nello stesso periodo da tutto il settore aeroportuale italiano); ora, è importante che, per continuare a competere al livello dei grandi hub mondiali, la traiettoria di sviluppo del nostro aeroporto possa proseguire per far fronte all’ulteriore crescita di passeggeri attesa nei prossimi anni”.

È grazie agli ultimi, massicci investimenti nell’adozione delle tecnologie più innovative per migliorare la sicurezza, l’efficienza e l’impatto ambientale dei suoi processi che l’aeroporto di Roma Fiumicino si è aggiudicato anche il “Digital Transformation Award”, superando in finale gli aeroporti di Zurigo (Svizzera) e Lubiana (Slovenia) e bissando così il successo del 2021. Questo premio, promosso dalla SESAR Joint Undertaking, in collaborazione con ACI EUROPE, ha visto riconosciuto l’impegno di Aeroporti di Roma nell’attuazione della trasformazione digitale, valorizzando la presenza di spazi fisici come l’Innovation Hub nel Terminal 1, la collaborazione con gli stakeholder, i progetti implementati e, all’interno del modello di Open Innovation aziendale, i benefici apportati allo scalo di Fiumicino in termini di efficienza operativa, costi, sicurezza, capacità ed ambiente.

A testimonianza della forte capacità di attrazione della Capitale, in queste settimane il “Leonardo da Vinci” sta registrando un incremento del traffico passeggeri del 20% rispetto allo stesso periodo del 2023 e, nella giornata di domenica 23 giugno, è stato toccato un nuovo record storico di passeggeri transitati sullo scalo in un solo giorno: oltre 173 mila.