Amsterdam Schiphol AMS

Super batteria green in fase di test a Schiphol

  • 4 settimane fa
  • 3minuti

In una prima mondiale, l’aeroporto di Schiphol compie un passo significativo verso l’accumulo di energia e l’elettrificazione delle apparecchiature a terra con l’introduzione di una batteria Iron Flow.

Questa batteria istallata nel piazzale A/B, fornisce un’alimentazione stabile per la ricarica delle apparecchiature elettriche, alleggerendo così il carico sulla rete elettrica. La Iron Flow Battery si distingue per l’impiego di componenti naturali e sicuri.

Nei prossimi mesi, la batteria Iron Flow sarà sottoposta a un’intensa fase di test. Durante questo periodo, fornirà energia elettrica alle unità di alimentazione di terra (e-GPU) situate nel piazzale A/B.

Una e-GPU collegata alla batteria Iron Flow Battery. foto: ROGER CREMERS

Le e-GPU alimentano gli aerei parcheggiati in aree prive di collegamenti elettrici fissi. In combinazione con un’unità di aria precondizionata (PCA) che immette aria fresca all’interno dell’aereo, il motore ausiliario può rimanere spento durante la sosta a terra, migliorando così la qualità dell’aria nel piazzale e riducendo l’inquinamento acustico.

La Iron Flow Battery si distingue per l’impiego di componenti naturali e sicuri. A differenza delle batterie al litio comunemente in uso, questa batteria opera con ferro e acqua salata, materiali facilmente reperibili, ecocompatibili e non infiammabili. La sua capacità si mantiene inalterata per un periodo fino a 20 anni.

Sono estremamente orgoglioso di questa innovazione. La Iron Flow Battery è un ottimo esempio di come noi, come aeroporto, vogliamo essere all’avanguardia con infrastrutture innovative che migliorino la qualità del lavoro. Durante il periodo di prova, l’attenzione è rivolta alla facilità d’uso, all’affidabilità e all’efficienza. Se il risultato avrà successo, seguiranno altre batterie, con l’obiettivo di rendere tutte le apparecchiature di terra prive di emissioni ed elettriche.” Ha dichiarato Sybren Hahn, Direttore esecutivo Infrastrutture di Schiphol.

e-GPU collegate alla batteria Iron Flow Battery. foto: ROGER CREMERS

La Iron Flow Battery è stata sviluppata e costruita da ESS Inc in Oregon, USA. Il team di innovazione di Schiphol ha portato la tecnologia nell’aeroporto. Volker Infra e KES sono responsabili della gestione e dell’utilizzo della batteria. La batteria è in parte sovvenzionata dall’UE e fa parte di TULIPS, una collaborazione europea di 32 parti dell’aviazione e istituti di conoscenza guidati dal Royal Schiphol Group.

Il programma durerà fino alla fine del 2025 e mira ad accelerare lo sviluppo di innovazioni in grado di rendere gli aeroporti più sostenibili. Ciò è in linea con la nostra ambizione di rendere le nostre attività aeroportuali prive di emissioni e rifiuti entro il 2030 e di essere positive dal punto di vista energetico entro il 2050. Stiamo lavorando per una Schiphol più tranquilla, più pulita e migliore.