ITA airways

UE: ok acquisizione ITA Airways, con condizioni

  • 1 mese fa
  • 2minuti

L’UE ha dato il via libera all’acquisizione di ITA Airways a Lufthansa, ponendo alcune condizioni.

Una decisone che dovrà attendere ancora alcuni passaggi, ma per la prima volta, la conferma di un orientamento positivo della UE, che se anche informale, ha un suo valore, la decisione formale entro il 4 luglio.

E’ quanto apprende l’ANSA da fonti europee vicine al dossier che riportano “progressi decisivi“.

L’intesa prevede condizioni per la tutela della concorrenza nello scalo di Milano-Linate e sui collegamenti di corto e di lungo raggio, con l’apertura delle rotte alle compagnie rivali. 

Il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti all’ANSA: “credo che in questi giorni si è lavorato ancora molto intensamente, duramente. Diciamo che la data è fissata, sono convocati sposi e testimoni. In questione momento credo che convoleremo a nozze, però tutto può ancora accadere. […]”.

L’ultimo ostacolo da superare riguardava il lungo raggio con destinazioni da Fiumicino: Chicago, Washington, San Francisco e Toronto.

Secondo diversi funzionari dell’Unione Europea, la svolta è arrivata grazie a un cambiamento radicale di approccio. Lufthansa ha accettato di aprire le rotte più problematiche ai vettori rivali, ottenendo in cambio l’approvazione dell’UE per l’ingresso immediato di ITA nella sua joint venture Star Alliance, alla quale già appartengono le compagnie nordamericane United e Air Canada.

In queste rotte verranno coinvolte anche le compagnie rivali con scalo nei rispettivi HUB, ma con tempi totali di volo compatibili con i voli diretti verso quelle destinazioni da Roma Fiumicino.