SEAS

SEAS assume 116 figure, non solo a Bergamo

Tempo di lettura 2 minuti

SEAS, società che in Italia effettua la manutenzione della flotta del Gruppo Ryanair, il primo vettore in Italia anche per numero di aerei basati, assumerà 116 figure professionali.

Non solo a Bergamo dove ha sede e sono già operativi 3 hangar e a breve se ne aggiungeranno altri 2, ma anche in altri aeroporti italiani, arrivando ad occupare circa 500 persone.

Per il 50% sono figure che andranno ad essere inserite a Bergamo, la restante metà dislocate nelle sedi operative di altri 16 scali italiani dove svolge regolare attività manutentiva (MRO).

La tipologia delle figure da assumere comprende tutti i ruoli previsti nella filiera manutentiva, tra cui tecnici manutentori certificati, meccanici, tecnici avionici, addetti ai controlli non distruttivi. I programmi di espansione del personale, con inserimento di figure professionali certificate nell’attività di manutenzione aeronautica ed a supporto della filiera stessa, seguono le iniziative messe in atto da Seas nel corso del 2021. 

“L’incremento costante del personale segue la logica di crescita continua delle attività di manutenzione aeronautica, alla luce del consolidamento della partnership di Seas con il gruppo Ryanair“, sottolinea Alessandro Cianciaruso, amministratore delegato di Seas. “Abbiamo confermato questa strategia di lungo termine nel periodo della pandemia, il che ha permesso di perpetuare il processo in atto e garantire la disponibilità e la piena efficienza di tutti gli aeromobili al momento della ripresa del traffico aereo. La prospettiva di ulteriore espansione dei cicli manutentivi, come pure del laboratorio di riparazione delle parti strutturali degli aeromobili, dei controlli non distruttivi e delle attività gestionali del magazzino ricambi, tutte attività che ci vedono direttamente coinvolti e protagonisti, ha richiesto di programmare il nuovo, ingente blocco di assunzioni. Legittima la soddisfazione di vedere crescere un settore che ci vede protagonisti e di essere da traino per l’occupazione che contribuisce oltretutto a consolidare la leadership di Seas”. 

Per visionare le posizioni e candidarsi: https://www.seas-italy.it/. 

SEAS è presente su 17 scali italiani (Bergamo, Milano-Malpensa, Roma-Ciampino, Roma-Fiumicino, Pisa, Napoli, Cagliari, Bari, Brindisi, Lamezia, Bologna, Catania, Palermo, Pescara, Torino, Treviso e Venezia).