Aeroflot

La Russia da il via alla contraffazione di parti…

  • 2 anni fa
  • 1minuto

A causa delle sanzioni in corso, ai produttori di parti, fornitura di servizi e di aeromobili europei ed USA e di altre nazioni, è stato vietato ogni rapporto commerciale con le compagnie aeree russe, per consentire alle compagnie aeree russe di continuare ad utilizzare i propri aeromobili però, Putin ha autorizzato 5 società russe a produrre alcune parti Airbus e Boeing.

Ogni parte di aeromobile, se non certificata dai rispettivi produttori (Airbus, Boeing, Embraer), rendono l’aeromobile potenzialmente non conforme a volare negli spazi aerei europei, USA, Canada e Regno Unito, ciò significa che anche qualora la Russia, tra diversi anni uscirà dall’isolamento, continuerà ad essere isolata, mentre per i proprietari che hanno subito il furto dei loro aeromobili dalla Russia, un crollo del loro valore, ma tutte le società di leasing ormai lo avevano già messo in conto.

Per il momento le 5 società sono autorizzare a produrre parti per sedili e galley.

Tra queste S7 Technics di S7 Airlines e A-technics di proprietà di Aeroflot.

Non si esclude inoltre che la Russia consenta la produzione di altre parti di ricambio, come quelle meccaniche.