Airbus

Airbus in UK: Zero Emission Development Center (ZEDC)

  • 2 anni fa
  • 3minuti

Airbus rafforza la sua presenza nel Regno Unito con il lancio di un Zero Emission Development Center (ZEDC) per sviluppare nuove tecnologie per l’idrogeno.

Una priorità per la ZEDC del Regno Unito, il quinto di Airbus, sarà lo sviluppo di un sistema di alimentazione criogenico competitivo in termini di costi necessario per l’entrata in servizio di successo degli aeromobili passeggeri ZEROe di Airbus entro il 2035 e per accelerare le competenze e il know-how del Regno Unito sulle tecnologie di propulsione a idrogeno.

Airbus ZEROe

La ZEDC del Regno Unito beneficerà del recente impegno del governo del Regno Unito di garantire 685 milioni di sterline di finanziamenti all’Aerospace Technology Institute (ATI) nei prossimi tre anni per sostenere lo sviluppo di tecnologie aeronautiche a emissioni zero e bassissime.

L’istituzione della ZEDC nel Regno Unito espande le capacità industriali interne di Airbus di progettare, sviluppare, testare e produrre serbatoi di stoccaggio dell’idrogeno criogenico e sistemi correlati per il progetto ZEROe nei quattro paesi di origine di Airbus. Questo, insieme alla nostra partnership con ATI, ci consentirà di sfruttare le nostre rispettive competenze per realizzare il potenziale della tecnologia dell’idrogeno per supportare la decarbonizzazione dell’industria aeronautica”, ha affermato Sabine Klauke, Chief Technical Officer di Airbus.

Lo sviluppo tecnologico presso il nuovo ZEDC del Regno Unito coprirà l’intero prodotto e le capacità industriali dai componenti fino all’intero sistema e ai test criogenici.

Lo sviluppo tecnologico presso il nuovo ZEDC del Regno Unito, con sede a Filton, Bristol, è già iniziato e coprirà l’intero prodotto e le capacità industriali dai componenti fino all’intero sistema e ai test criogenici.

Lo sviluppo di sistemi di alimentazione end-to-end, una specialità di Airbus nel Regno Unito, è una delle tecnologie più complesse e cruciali per le prestazioni di un futuro aeromobile a idrogeno.

Lo ZEDC integra l’attuale impronta di ricerca e tecnologia di Airbus nel Regno Unito, nonché il lavoro sui serbatoi di idrogeno liquido criogenico svolto presso gli ZEDC esistenti di Airbus a Madrid, Spagna e Stade, Germania (tecnologie a struttura composita) e a Nantes, Francia e Brema, Germania (tecnologie strutturali metalliche).

Tutti gli Airbus ZEDC dovrebbero essere pienamente operativi e pronti per i test a terra con il primo serbatoio di idrogeno criogenico completamente funzionante nel 2023 e con i test di volo a partire dal 2026.

Con questa nuova struttura, Airbus riafferma il suo impegno a lungo termine a rimanere un attore importante nell’ecosistema aerospaziale britannico, collaborando con il Jet Zero Council per far avanzare la ricerca nel settore, sostenere i lavori verdi e aiutare il Regno Unito a raggiungere il suo ambizioso obiettivo zero. obiettivi.

Il lancio dello ZEDC del Regno Unito segue l’apertura della struttura di ricerca e test AIRTeC da 40 milioni di sterline a Filton nel giugno 2021, finanziata congiuntamente da ATI e Airbus, per fornire la prossima generazione di ali di aeromobili, sistemi di carrello di atterraggio e progetti di sistemi di alimentazione .