Volocopter

Primi voli per VoloCity di Volocopter

Tempo di lettura 2 minuti

Volocopter ha raggiunto due tappe importanti per il suo velivolo VoloCity, lo vedremo volare a Parigi nel 2024 con le olimpiadi, ma anche a Roma e poi a Milano e Cortina, ma anche a Venezia e a Mestre ed in altre città venete, per le olimpiadi invernali 2026.

Molto probabilmente se ne parlerà anche martedì prossimo a Palazzo Balbi a Venezia, sede della Regione Veneto, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia presenterà “Il polo aeroportuale del Nordest: la ripresa del sistema verso Milano-Cortina 2026“, sarà presente ed interverrà il presidente di Save, Enrico Marchi. 

Venezia infatti è coinvolta in Volocopter, con il Gruppo SAVE, società di gestione degli aeroporti di Venezia e Treviso, ma anche Roma con Aeroporti di Roma, le due società hanno fondato una società che si occuperà di Urban Air Mobility: Urban Blue.

Urban Blue è un progetto di mobilità sostenibile che prevede la costituzione di una società partecipata da Aeroporti di Roma, Aeroporto di Venezia, Aeroports de la Cote d’Azur e Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna per lo sviluppo delle infrastrutture di mobilità aerea urbana a livello internazionale. 

Aeroporti di Roma è ancora più coinvolta in Volocopter, in quanto Atlantia, suo maggiore azionista è anche investitore in Volocopter.

Il primo volo

Il pioniere dell’UAM Volocopter, prima del suo primo volo ufficiale, ha totalizzato oltre 1.500 voli di prova – o prove generali. Teoria, progettazione, processi, simulazioni e strutture sono stati tutti sovrapposti per creare una solida base per la visione del pioniere dell’UAM. 

Un lavoro di squadra, di tutti i team di progettazione, degli stakeholders che dopo circa 10 anni, ha portato VoloCity al suo primo volo, in una fredda mattinata di dicembre, in Germania a Bruchsal.

E’ stato un primo volo senza pilota, VoloCity è stato pilotato da terra.

Primo volo VoloCity senza pilota, pilotato da terra.

Il primo volo in Francia con un pilota a bordo.

Il primo volo con pilota a bordo di VoloCity si è svolto in Francia, in collaborazione con il gruppo ADP, gruppo che gestisce anche gli aeroporti di Parigi Orly e CDG, che saranno protagonisti durante le olimpiadi di Parigi 2024.

Il primo volo in Francia di un e-VTOL è stato effettuato sul sito sperimentale dell’aerodromo di Pontoise Cormeilles-en-Vexin, il 21 marzo 2022, in quel giorno si sono svolte le prime prove di volo pilotato del velivolo e-VTOL (Electric Vertical Take-Off and Landing) VoloCity di Volocopter.

Questa location unica è la prima in Europa con la capacità di testare i vari nuovi progetti di mobilità aerea in una versione a grandezza naturale. 

Tutto era predisposto per rendere la settimana del 21 marzo 2022 da ricordare negli annali del trasporto aereo. L’ e-VTOL , pilotato da un pilota collaudatore Volocopter , ha volato nel cielo dell’aeroporto di Pontoise Cormeilles-en-Vexin.

I team del Groupe ADP hanno svolto un programma completo basato su diversi test, in collaborazione con Groupe RATP, ONERA, BruitParif, la DGAC (Autorità francese per l’aviazione civile) e con il supporto della Regione Ile-de-France .

Primo volo VoloCity in Francia con pilota.