British Airways

La CAA interviene e scrive ai vettori UK

Tempo di lettura 2 minuti

La Civil Aviation Authority (CAA) del Regno Unito ha scritto alle compagnie aeree, tra cui easyJet e British Airways esortandole ad affrontare i recenti ritardi e cancellazioni attraverso una migliore pianificazione e cooperazione.

Da giorni ormai il Regno Unito ed in particolare gli aeroporti di Heathrow e Manchester Airport e le due compagnie aeree più grandi #BritishAirways ed #easyJet a causa di mancanza del personale e un impennata di casi #Covid19 tra i dipendenti sono nel ‘caos‘ con notevoli disagi per i passeggeri e cancellazione di voli. Non è un caso che non vige più nel Regno Unito l’obbligo di indossare la mascherina a bordo degli aerei e nei luoghi al chiuso, ne ha peggiorato ulteriormente gli effetti, invito ancora una volta tutti ad indossare a bordo e in aeroporto ed in ogni luogo al chiuso o ove vi sia il rischio di contagio, ad indossare la mascherina.

Gran parte dei problemi è stata causata dalla carenza di personale poiché le compagnie aeree e gli aeroporti hanno intensificato le loro operazioni in seguito all’allentamento delle restrizioni di viaggio e la lettera dell’amministratore delegato della CAA Richard Moriarty ha avvertito che “i casi di cancellazioni tardive degli avvisi e ritardi eccessivi negli aeroporti non sono solo angosciante per i consumatori colpiti, ma hanno il potenziale per avere un impatto sui livelli di fiducia in tutto il settore, proprio nel momento in cui i passeggeri stanno tornando a volare”.

“Gli ultimi due anni sono stati molto impegnativi per il settore e il forte calo dei volumi di traffico ha portato molti colleghi a lasciare il settore”, ha affermato Moriarty.

“Siamo consapevoli del fatto che molti di voi dovranno reclutare un gran numero di nuovi colleghi per fornire un buon servizio ai passeggeri poiché i volumi di traffico torneranno in primavera ed estate. Sappiamo che state lavorando sodo per reclutare questi nuovi colleghi, ma è chiaro che ciò non è sempre avvenuto in modo sufficientemente rapido per far fronte all’aumento dei viaggi di passeggeri negli ultimi giorni. Date le conseguenze per i passeggeri dei viaggi cancellati e interrotti, vi incoraggio a fare tutto il possibile per assicurarvi di disporre del livello necessario di risorse umane adeguatamente formate e autorizzate”.

E’ nota a molti che la carenza del personale per le basi UK, un problema che potrebbe intensificarsi durante l’estate, quando sia easyJet che British Airways, hanno pianificato un forte operativo, proprio per questo motivo, Moriarty ha affermato che le compagnie aeree devono programmare un operativo “su una base che sia effettivamente operabile dato il personale disponibile (compresi gli esterni) e abbia resilienza per la malattia del personale, incluso il Covid”,laddove la capacità è inevitabilmente limitata, ci aspettiamo questa pianificazione cooperativa per identificare i problemi con sufficiente anticipo in modo da consentire cancellazioni preventive”.

La lettera completa dell’amministratore delegato della CAA Richard Moriarty:

april-2022-disruption-letter-to-airline-for-comms