British Airways

easyJet British Airways in UK, poco personale e covid:…

  • 2 anni fa
  • 2minuti

La decisione di Boris Johnson di eliminare l’obbligo dell’uso della mascherina a bordo degli aerei, del tutto ingiustificata e prematura ci tengo a dirlo, sta portando le prime conseguenze evidenti sul trasporto aereo britannico, in particolare per easyJet e British Airways

Nella giornata di ieri easyJet è stata costretta a cancellare 62 voli, oggi è molto probabile che ne cancelleranno altri 62 e questa situazione potrebbe protrarsi per giorni e con la Brexit non può utilizzare il personale con base in Europa.

easyJet inoltre ha ripetutamente aperto le selezioni per il personale di cabina delle sue basi nel Regno Unito, a dimostrazione che la compagnia ha ancora bisogno di personale per soddisfare il piano di voli programmato.

Anche British ha dovuto cancellare 62 voli ieri, una situazione che si sta registrando per ora solo nel Regno Unito, uno dei pochissimi paesi che ha eliminato l’obbligo di indossare la mascherina a bordo.

La stessa easyJet ha confermati che le assenze del personale sono il doppio dei livelli normali, proprio a causa di contagi Covid, un portavoce alla BBC ha inoltre riferito che “ci aspettiamo di fare livelli simili di cancellazioni preventive nei prossimi giorni, a causa dell’alto livello di malattia in corso“.

E’ la stessa BBC che ha una visione più completa sul Regno Unito che le assenze legate al Covid stanno aggravando la carenza di personale negli aeroporti e nelle compagnie aeree. “Il settore sta lottando per reclutare personale abbastanza rapidamente da soddisfare la crescente domanda di passeggeri, dopo che migliaia di posti di lavoro sono stati persi e molti lavoratori hanno lasciato il settore durante la pandemia”, ma è chiaro a tutti che le difficoltà che stanno riscontrando per farlo sono davvero molte e gli eccessivi licenziamenti a causa del Covid-19, oltre ad un esodo successivo di personale, stanno pesando moltissimo sulla ripartenza delle compagnie aeree britanniche.

In alcuni aeroporti del Regno Unito inoltre, sempre per la mancanza di personale, si stanno registrando disagi e code.