Aeroporti di Parigi Groupe ADP

Groupe ADP e RATP sperimentano UAM in Francia

Tempo di lettura 4 minuti

Paris Region attraverso Choose Paris Region, Groupe ADP e RATP Group hanno inaugurato il test center dedicato alla nuova mobilità aerea urbana sostenibile presso l’aeroporto di Pontoise – Cormeilles-en-Vexin, alla presenza del ministro dei Trasporti francese Jean-Baptiste Djebbari.

L’inaugurazione segna il lancio delle prime prove in condizioni reali per gli eVTOL – aerei elettrici Vertical Takeoff and Landing. Grazie ai test programmati da numerosi produttori nei prossimi mesi a Pontoise, i partner, insieme alla DGAC (autorità dell’aviazione civile francese),  studieranno diversi scenari per i servizi pre-commerciali per i Giochi Olimpici e Paralimpici 2024 basati su due linee: il primo tra l’eliporto Paris-Issy-les-Moulineaux e l’aeroporto di Saint-Cyr; il secondo tra gli aeroporti Paris-Charles de Gaulle e Le Bourget e la città di Parigi, in un sito da definire.

Le principali sfide per lo sviluppo di questa nuova tecnologia riguardano l’accettabilità, la sicurezza e la qualificazione degli usi. 

Nel settembre 2020 è stata avviata la ristrutturazione di una filiale nella regione dell’Île-de-France intorno alla nuova mobilità aerea urbana (UAM) attraverso il lancio pubblico di una manifestazione di interesse, dalla qualesono stati selezionati 30 costruttori per effettuare prove sui seguenti componenti: modellistica e misure di rumore, fasi di volo e integrazione nello spazio aereo, operazioni di manutenzione e ricarica, rotte passeggeri.

l’aeroporto di Pontoise

Per eseguire questi test nelle migliori condizioni possibili, Groupe ADP ha realizzato una serie di lavori di sviluppo presso l’aeroporto di Pontoise: un’area di atterraggio e decollo, piste di rullaggio, parcheggi, pianificazione del magazzino… 

l’aeroporto di Pontoise

La messa in servizio dell’area di prova di Pontoise è stata contrassegnata oggi dai voli di prova di:

  • Skyports , con un volo drone dedicato alla logistica, in particolare per il trasporto sanitario (sacche di sangue, kit sanitari, ecc.);
  • Thales , con il dispiegamento in condizioni reali del suo sistema anticollisione di bordo all’internoelicotteri Helifirst ; 
  • Pipistrel (costruttore di un aeromobile completamente elettrico) con un’operazione di ricarica, seguita da un volo, effettuato utilizzando il sistema certificato della società Green Motion , con il supporto di FFA (Federazione francese dell’aviazione).

Altre campagne di test saranno organizzate attorno a tre temi principali:

  • L’impatto acustico e vibratorio , con il Gruppo RATP che effettua una prima campagna di misurazione nel marzo 2022, in collaborazione con Bruitparif e la DGAC in occasione di diversi voli Volocopter. L’obiettivo sarà quantificare, prevedere e modellare le emissioni sonore di un eVTOL sia vicino che lontano al fine di soddisfare i criteri di accettabilità.
  • A Pontoise sarà testata la corretta integrazione di droni ed eVTOL nel traffico aereo convenzionale , nel rispetto di tutte le condizioni di sicurezza necessarie, per garantire una corretta convivenza con altri velivoli. Questi test saranno effettuati con il consorzio CORUS-XUAM , un progetto finanziato da SESAR JU, sotto la guida di Eurocontrol;
  • Verranno approfondite tutte le varie tematiche della rotta passeggeri con la realizzazione di un’infrastruttura di ricezione modulare “Vertiport” progettata dall’operatore britannico Skyports in partnership con Groupe ADP. Questa struttura consentirà di testare le operazioni di imbarco e sbarco, la ricarica delle batterie e la manutenzione dei veicoli, a partire da giugno 2022.  

Oltre aVolocopter , Airbus , Vertical Aerospace e Ascendance , la compagnia aerea tedesca Lilium e il produttore americano di eVTOL Joby Aviation hanno anche annunciato l’adesione all’ecosistema della regione dell’Île-de-France strutturato attorno all’area di prova di Pontoise. Anche altri produttori potrebbero seguire l’esempio nei prossimi mesi.

In questa occasione,  Jean-Baptiste Djebbari , il ministro francese delegato per i trasporti , ha dichiarato:“Al Paris Air Show 2019, Groupe ADP, RATP Group e Airbus hanno annunciato il lancio, con il supporto del Ministero dei Trasporti, di uno studio per la realizzazione di un servizio di Mobilità Aerea Urbana per i Giochi Olimpici del 2024. Sono lieto di vedere uno dei risultati concreti di questa partnership attuata qui a Pontoise, e l’intero ecosistema che si sta unendo. Lo Stato francese è pienamente impegnato nel finanziamento, con quasi 25 milioni di euro già forniti dal Council for Civil Aeronautics Research (CORAC) per lo sviluppo di taxi volanti, ma anche per il sostegno di progetti con la DGAC e l’Agenzia per l’Innovazione in Trasporto. Tutto sta andando a posto: partnership, innovazione, aree di prova, normative, finanziamenti. Gli ingredienti per il successo ci sono tutti, non resta che realizzarlo

Augustin de Romanet, Aéroports de Paris SA – Groupe ADP Presidente e CEO , ha sottolineato:” La nostra Pontoise aerodromo riunisce un ecosistema unico in tutto nuova mobilità aerea e la piattaforma di prova che stiamo lanciando oggi è senza precedenti in Europa. Essa funzionerà come una concreta sperimentare per esplorare il campo delle possibilità di un’aviazione decarbonizzata e innovativa, e per sviluppare il mercato dell’aviazione a bassa quota (sotto i 300 metri), che è stato finora in gran parte inesplorato.A Pontoise testeremo tutte le componenti dell’Urban Air Mobility. Groupe ADP svolgerà appieno il suo ruolo di aggregatore di attività per facilitare l’ondata di nuovi usi che conciliano minor impatto ambientale, innovazione e utilità comune ” .

Catherine Guillouard, presidente e amministratore delegato del gruppo RATP , ha dichiarato:“Stiamo dando vita alle nostre ambizioni inaugurando oggi questa area test unica. La mobilità aerea urbana si pone al crocevia tra due priorità per il Gruppo RATP: la città di domani e nuove forme di mobilità. Sfrutteremo appieno la nostra esperienza e il nostro know-how per integrare eVTOL in aree urbane dense e, a partire dal prossimo marzo, lavoreremo sull’accettabilità del rumore e delle vibrazioni. Le prove aiuteranno a modellare un volo eVTOL alla scala del veicolo, del quartiere e della regione, al fine di anticipare e confermare i piani di installazione del vertiport nella regione dell’Île-de-France. Come vero influencer, il nostro obiettivo è incoraggiare lo sviluppo della mobilità aerea urbana come un’offerta profondamente complementare per le nostre modalità di trasporto di lunga data”.

Alexandra Dublanche ,Il vicepresidente della regione Ile-de-France responsabile per il recupero, l’attrattiva, lo sviluppo economico e l’innovazione e presidente dell’agenzia Choose Paris Region , ha aggiunto: “La mobilità aerea di domani è in costruzione presso l’aeroporto di Pontoise grazie al sostegno di La regione di Parigi e il suo intero ecosistema. Oltre al nostro supporto per i velivoli elettrici e per lo sviluppo di soluzioni a base di idrogeno per l’aviazione, questa iniziativa contribuirà a rafforzare il nostro status di regione leader in Europa nel campo dell’aeronautica e dello spazio. Con il prossimo 2024 Giochi olimpici, padroneggiare queste nuove tecnologie e usi in un’area densamente popolata come la regione di Parigi non è un’opzione, è un must”.

Focus sull’aeroporto di Pontoise – Cormeilles-en-Vexin:
35 km a nord  ovest di Parigi;
– Superficie di 235 ha (45 campi da calcio);
– 60 voli/giorno in media, traffico limitato a 60.000 voli/anno;
–  2 piste asfaltate e 1 torre di controllo ;
– Hangar di manutenzione;
– Una caserma dei vigili del fuoco aeronautica ;
– rotte esistenti per elicotteri ;
–  Accessibilità vicino alla città di Pontoise, e quindi in treno (RER, linea C) e linee di autobus.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017