Brussels Airlines

Torna a crescere il lungo raggio di Brussels Airlines

Tempo di lettura 2 minuti

In arrivo un aereo aggiuntivo per la flotta di Brussels Airlines, per riattivare alcune rotte in Africa occidentale, cresce quindi nuovamente la flotta a 9 aeromobili.

La flotta a lungo raggio di Brussels Airlines era composta da 10 aeromobili prima della pandemia, la ristrutturazione ha tagliato la flotta per il lungo raggio a 8.

Con la capacità extra, l’esperto di Africa del Gruppo Lufthansa riaprirà le stazioni dell’Africa occidentale Conakry e Ouagadougou e aggiungerà frequenze sulle sue rotte dall’aeroporto di Bruxelles a Freetown, Monrovia, Banjul e Lomé.

Nell’ambito del ridimensionamento della rete durante il piano di turnaround della compagnia aerea Reboot Plus a seguito della crisi COVID-19, Brussels Airlines ha interrotto le sue operazioni a Conakry (Guinea) e Ouagadougou (Burkina Faso) nel 2020.

Il primo obiettivo del piano era quello di abbassare strutturalmente la struttura dei costi della compagnia a un livello competitivo, in modo da creare un futuro sostenibile per Brussels Airlines. 

La compagnia aerea vede ora una crescente domanda nel mercato, creando un’opportunità per espandere nuovamente la sua presenza nell’Africa occidentale.

“Abbiamo sempre detto che avremmo puntato alla crescita non appena le condizioni di mercato lo permettessero. Poiché vediamo una forte domanda nel mercato dell’Africa occidentale, vogliamo cogliere l’opportunità di crescere e investire in un’espansione della nostra rete africana. L’assegnazione di questo aereo a Brussels Airlines è un chiaro segno della fiducia di Lufthansa in Brussels Airlines e conferma ancora una volta la nostra posizione di esperto di Africa all’interno del Gruppo Lufthansa”, ha detto Peter Gerber, CEO di Brussels Airlines.

“Siamo felici di dare nuovamente il benvenuto a Conakry e Ouagadougou nella rete di Brussels Airlines. Con l’aereo A330 aggiuntivo, opereremo 3 voli settimanali per Conakry e Ouagadougou e aggiungeremo ulteriori frequenze per Freetown, Monrovia, Banjul e Lomé”. Jan Derycke, Head of Network and Planning di Brussels Airlines.

Nuove assunzioni

L’aereo aggiuntivo crea anche nuovi posti di lavoro, Brussels Airlines assumerà 50 membri dell’equipaggio di cabina per entrare a far parte della compagnia nei prossimi mesi. 

Come promesso durante la sua ristrutturazione, Brussels Airlines offrirà prima le posizioni aperte agli ex membri dell’equipaggio di cabina che non hanno visto il loro contratto temporaneo prolungato lo scorso anno a causa della crisi del coronavirus. 

Per la comunità dei piloti di Brussels Airlines questo offre prospettive per i piloti di medio raggio per evolversi nel settore del lungo raggio.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017