Air France

La nuova lounge Air France a Parigi CDG

Tempo di lettura 3 minuti

La nuova Lounge Air France a Parigi Charles De Gaulle è posizionata tra i due satelliti del Terminal 2F, realizzata con un ampliamento della struttura del terminal verso il piazzale aeromobili.

L’accesso è posizionato nel corridoio che collega i due satelliti, subito dopo i controlli bagagli sulla destra, gli spazi sono stati pensati per offrire al passeggero, un ampia vista sul piazzale e pista, diverse aree ristoro self-service, una zona relax e detox, una zona con bagni privati molto ampi dotati di doccia e anche un piccolo centro estetico, i trattamenti sono gratuiti.

Per i dettagli del progetto, vi invito a leggere questo articolo, oggi ve la descriverò da un punto di vista diverso, da passeggero, l’ho provata personalmente lunedì 8 novembre 2021.

Il design ed il concept sono chiaramente nello stile di Air France, rispecchiano il livello di servizio del vettore, in particolare verso la clientela business, spazi molto ampi, luminosi e moderni, nel progetto sono dettagli che i progettisti hanno curato in ogni particolare.

Accesso

Per accedere è sufficiente scansionare negli appositi totem ed ai tornelli la propria carta di imbarco, all’ingresso della prima sala, è sempre presente del personale di assistenza di Air France, in caso di necessità.

Una volta dentro, sulla destra un deposito bagagli self, con armadietti dotati di combinazione per riporre la propria valigia ed altri effetti personale e godersi un momento di relax, senza nessun ingombro.

Le zone

A questo punto ci sono diverse aeree con tavolini, divanetti con vista sulla pista o per chi desidera un ambiente più caldo e tranquillo, con una luce soffusa, c’è l’area detox, dove sono disponibili estratti di frutta e vegetali ed altri prodotti naturali.

La lounge è disposta su due livelli, al primo piano sono disponibili anche delle zone con dei lettini singoli e separati con dei camerini per rilassarsi completamente sdraiati e poter anche recuperare un pò di sonno, nella stessa zona ci sono anche i bagni privati con doccia.

Clarins al primo piano, offre agli ospiti l’opportunità di scoprire il nuovo concetto di Traveller Spa . Trattamenti express di bellezza o radiosità, trattamenti viso su misura di 20 minuti sono disponibili per prepararsi al volo. 

Ristorazione

L’offerta di cibi (cucina francese) e bevande è completa e ci sono diverse postazioni sia al piano terra che al primo piano, vengono continuamente rifornite e anche nell’arco di una stessa ora con prodotti diversi, caldi e freddi, buona la qualità.

Gli spazi sono molto ampi, anche per questo le postazioni per cibo e bevande sono dislocate su più punti, per consentire agli ospiti di potersi accomodare dove preferiscono senza doversi preoccupare della distanza, per ristorarsi ci sono diverse aree, alcune anche particolari che rendono l’ambiente vario per rispondere alle diverse preferenze dei passeggeri.

Le Comptour Air France Lounge Parigi CDG Terminal 2F

E’ anche presente un bancone per farsi preparare al momento i piatti di un menù appositamente realizzato per questo servizio, anche se alcuni di questi si possono trovare nelle isole self service.

Le Comptour Air France Lounge Parigi CDG Terminal 2F

Non troverete plastica monouso, l’acqua è disponibile con appositi distributori, a temperatura ambiente, fredda o frizzante.

La mia impressione

C’è da dire che il servizio è attualmente ancora limitato a causa della situazione pandemica in corso.

Nel complesso il mio giudizio è più che positivo, devo ammettere però che arricchirei gli ambienti più ampi per renderli ancora più eleganti ed accoglienti.

Il progetto, il layout e l’offerta rispondono ad ogni esigenza ed aspettativa del cliente Business ed al brand Air France, non manca nulla, compresa una zona molto riservata, con alcune sale per riunioni e relax, riservate alla clientela Platinum.

Per i dettagli del progetto, vi invito a leggere questo articolo.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017